9.5 C
Sessa Cilento
domenica 27 Novembre 2022
HomeMeteo CilentoMeteo: arriva l'estate di San Martino, poi il freddo

Meteo: arriva l’estate di San Martino, poi il freddo

Passata la perturbazione e allontanatasi la depressione residua sul sud, è tornato il sole su quasi tutta Italia. L’ottobrata estiva è terminata, la neve ha fatto la sua prima vera comparsa sulle Alpi, ma non si può certo parlare di arrivo del freddo e la siccità continua a preoccupare al nord. Le temperature massime ieri erano già sopra la media al nord, localmente con 17-18°C. Interessante notare che, grazie al sole con aria limpida e al vento gagliardo di tramontana e maestrale ieri l’elettricità italiana proveniva in prevalenza dalle rinnovabili! Secondo i dati Terna alle 12 il 70% dell’elettricità proveniva da rinnovabili, solo il 30% da combustibili fossili, soprattutto gas. Il solare assommava al 30%, eolico al 16% e idroelettrico il 5%. E anche nella notte, grazie ai consumi ridotti e al vento, il ricorso a fonti fossili non andava oltre il 50%.

Insomma, qualche aspetto positivo nel caldo e sole fuori stagione c’è, ma l’inverno si avvicina sempre più. L’alta pressione post frontale si va lentamente attenuando, e il flusso atlantico lentamente torna ad abbassarsi di latitudine. Una debole perturbazione, coda di un lungo fronte freddo incentrato sulla depressione islandese, transiterà con scarsi effetti al nord attorno a metà settimana.

Al suo seguito si rafforzerà un nuovo massimo di alta pressione, robusto con 1035 hPa sull’Europa centro orientale. Da seguire però sul suo fianco orientale un vortice freddo retrogrado che arriverà sull’Italia verso domenica. La traiettoria dettagliata però è ancora incerta.

Martedì il cielo al nord diventa irregolarmente nuvoloso, in molte zone in prevalenza per cirri e nubi medio alte, con molte scie di condensazione. Al centro e al sud ampie zone di sole, con vento che ruota dalla tramontana a leggero scirocco, da cui possibili anche qui prime velature.

Mercoledì le nubi al nordovest si infittiscono con piogge in estensione in Liguria e in parte anche fra Piemonte e Lombardia. Occasionalmente anche qualche rovescio. Al sud e Sicilia in prevalenza soleggiato. Temperature in aumento nelle minime al nord e al centro, nessuna gelata precoce, anzi spesso verso 8-10°C, massime a 16-18°C al nord e sui 20°C al centro. Al sud fino a 22-24°C. Sono valori da estate di San Martino, più da metà ottobre che da novembre.

Giovedì al nord precipitazioni irregolari a tratti con rovesci.  Non inverno insomma ma normale autunno.  Al sud nubi in aumento ma ancora asciutto.

Venerdì rapido miglioramento grazie alla tramontana, salvo qualche pioggia in Abruzzo e Molise, occasionali spruzzate di neve in Appennino centrale. Al sud rovesci in transito sulla Puglia, Basilicata e in parte Calabria.

Temperature che sostanzialmente non cambiano e restano sopra la media al nord, relativamente più fresche per la stagione al sud. Sabato iniziamo dal sud, con temporali e rovesci fra Sicilia e Calabria e in parte Basilicata e Puglia meridionale. Localmente fenomeni anche forti. Al nord nubi in aumento da est dal pomeriggio, con piovaschi a sera al nordest. Anche al centro nubi e vento più freddo verso sera nelle regioni Adriatiche, e rovesci da est anche in Sardegna Tirrenica, per le altre regioni variabilità e aria più fredda anche se ancora non invernale.

Domenica variabilità perturbata con piogge e rovesci irregolari, ora non dettagliabili, anche al sud. Temperature in calo specie nelle massime al nord, con valori sui 13-15°C, minime sui 7°C, al centro sud sui 18-22°C; non è ancora vero inverno insomma.

A seguire evoluzione piuttosto dinamica della situazione, con miglioramento su molte regioni specie da martedì, ma ancora qualche disturbo di nubi e piovaschi locali, segnatamente attorno alla Liguria e Lombardia nonché zone interne del sud. Non irrompe il freddo precoce, ma le temperature calano e un po’ di fermento a lungo termine nelle mappe si vede, ma è ancora prematuro parlarne, ma dicembre lentamente si avvicina e almeno sul calendario inizierà l’inverno meteorologico. [L.L.]

Redazione Meteo
Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli correlati

Continue to the category

Devi leggere

Codacons Cilento: “per rilanciare il territorio serve una nomina al Parco qualificata e competente”

In questi giorni sui mass media e in via ufficiosa rimbalzano i nomi dei “papabili” alla nomina ministeriale per la scelta del nuovo presidente...

Meteo: nel week-end ancora maltempo. Campania divisa in due

Dopo una breve tregua dopo il ciclone Poppea, che ha causato allagamenti, alberi caduti e due vittime in Campania, nel week end è attesa sull’Italia una nuova ondata di...
Contattaci su WhatsaApp

Meteo forti temporali: la Campania passa da allerta gialla ad arancione

Peggiora il maltempo sulla Campania tanto che la Protezione civile regionale ha emanato un nuovo avviso

Addio a “nonna Rosetta”. Ha reso popolari le tradizioni del sud Italia

Addio nonna. "Ti chiamiamo nonna, perché per tutti noi sei stata veramente una nonna, oltre che la nostra migliore amica”. Così sul profilo Instagram...

Agricola: spesa e territorio. Ogni sabato l’opportunità per conoscere il Vallo di Diano

Comprare direttamente dai produttori comporta molteplici vantaggi, tra cui portare in tavola prodotti più freschi, più salubri e fare un gesto che sostiene concretamente il proprio territorio e la sua...

Dallo stesso Autore