28.4 C
Sessa Cilento
venerdì, 19 Luglio 2024
Prima PaginaMeteo CilentoMeteo: l'estate non decolla, dalla prossima settimana l'anticiclone si indebolirà

Meteo: l’estate non decolla, dalla prossima settimana l’anticiclone si indebolirà

Siamo giunti all’ultimo fine settimana di giugno e l’anticiclone subtropicale africano sta tentando una timida rimonta, questo porterà condizioni di generale bel tempo, almeno sulle regioni centro-meridionali. In questo momento infatti su buona parte dell’Italia abbiamo cielo sgombro da nubi, a parte lungo l’arco alpino dove è presente della leggera nuvolosità ma senza precipitazioni.

In realtà però sulle due isole maggiori il cielo non risulta terso a causa della presenza di piccole particelle di polvere sahariana sospese in atmosfera. Per questo motivo il cielo non si presenta di un bel colore azzurro intenso ma sembra quasi sbiadito, ha assunto e continuerà ad assumere anche nei prossimi giorni, un colore lattiginoso. La giornata odierna quindi trascorrerà con tempo asciutto a parte qualche isolato e temporaneo piovasco sulle zone alpine. Anche per domani ci aspettiamo bel tempo, stabile e in prevalenza soleggiato, con l’anticiclone nordafricano che si estenderà longitudinalmente sull’Italia. Tuttavia da nord-ovest una nuova perturbazione inizierà a spingere per raggiungere la nostra penisola.

Questo porterà un aumento della copertura nuvolosa sulla Sardegna e sulle regioni nord-occidentali. In particolare, nel corso della seconda metà della giornata, su Piemonte, Valle D’Aosta e Lombardia inizieremo ad avere i primi fenomeni sparsi che soprattutto sul Piemonte potranno assumere carattere temporalesco, con nuove ingenti precipitazioni.

Nella notte poi i temporali si estenderanno verso est, andando a colpire anche la Lombardia e a seguire, nel corso della giornata di domenica, raggiungeranno anche Trentino-Alto Adige e Veneto. Sempre domenica sul nord Italia assisteremo ad un generale aumento della nuvolosità dovuto all’indebolimento del campo di alta pressione. Questo farà sì che si vengano a formare nubi via via più compatte ed estese che dalle zone alpine e prealpine si estenderanno progressivamente verso sud. Stavolta i fenomeni interesseranno anche la Liguria e localmente la Pianura Padana ma saranno tendenzialmente meno intensi rispetto a quelli del giorno prima.

Sul testo del territorio nazionale invece è atteso cielo sereno o poco nuvoloso e senza piogge anche per domenica. Nel corso del fine settimana, sempre grazie alla presenza dell’anticiclone nordafricano, sono attesi generali rialzi termici, con le temperature che di riporteranno diffusamente e a tratti decisamente al di sopra della media per la fine di giugno.

In particolare entro domenica le temperature massime riusciranno a raggiungere nuovamente i 40 gradi e localmente verranno anche superati. I picchi termici maggiori sono attesi sulla Sicilia e sulla Puglia. Da lunedì poi il promontorio di alta pressione verrà progressivamente eroso dall’arrivo di una nuova perturbazione. Nubi sempre più estese e consistenti si approfondiranno sull’Italia ed entro la serata di lunedì inizieranno a portare le prime piogge sparse anche sulle regioni centrali.

Durante la giornata di martedì le precipitazioni si estenderanno ed intensificheranno. Gli accumuli maggiori sono previsti sulle regioni centrali, specie sui settori adriatici, ma piogge sparse o locali, meno intense interesseranno anche il nord Italia, il sud e le due isole maggiori. Anche la giornata di mercoledì sarà accompagnata da tempo in prevalenza instabile, con nubi e precipitazioni che interesseranno buona parte del territorio peninsulare, mentre Sicilia e Sardegna saranno interessate solo marginalmente dai fenomeni.

Ovviamente il generale peggioramento meteo porterà anche diffusi cali termici, con le temperature che entro i primi giorni della nuova settimana si riporteranno intorno o al di sotto della media climatologica per l’inizio di luglio.

© Diritti Riservati

Redazione Meteo
Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

“Se fosse vero, come riportano gli organi di informazione, che si sta indagando per omicidio per il detenuto trovato morto oggi in cella, non potremmo che parlare di orrore nel carcere di Fuorni
È un bilancio grave quello registrato sulla A2, l’autostrada Mediterranea, all’altezza dello svincolo di Eboli in direzione sud: due morti e cinque feriti. Otto, invece, le auto coinvolte dal rimorchio di un mezzo pesante finito ...
Questa volta a farne le spese è stata l'ambasciatrice della dieta Mediterranea Giovanna Voria, imprenditrice molto nota per aver salvato e rivalutato un prodotto tipico della regione Campania, il cece di Cicerale.

Articoli correlati

Dallo stesso Autore