lunedì 21 Giugno 2021
20.3 C
Sessa Cilento
lunedì 21 Giugno 2021
Prima PaginaMagazineAmbienteRicordate le Lucciole? L’insetto che si illuminava per amore è stato spento dalla luce.

Ricordate le Lucciole? L’insetto che si illuminava per amore è stato spento dalla luce.

-Pubblictà-

Quanti di noi, da bambini, nelle calde sere d’estate abbiamo giocato a rincorrerci per le campagne, giocando a nascondino in giardino o semplicemente sdraiandoci sull’erba per ammirare le stelle? Erano tante. Molte più di adesso. Brillavano in alto, nelle prime ombre della sera, mescolandosi alle risate dei bambini e alla luce intermittente delle lucciole. Siamo stati testimoni di una natura che stava scomparendo, inesorabile, giorno dopo giorno, gettando il buio attorno a noi. Un buio che oggi infesta le nostre campagne e i nostri cortili, e che è una condanna a morte per quei piccoli insetti che ci danzavano attorno e che noi amavamo rincorrere.

In pochi ci siamo accorti che, estate dopo estate, le lucciole stavano scomparendo. Ed ora, a distanza di anni, rimpiangiamo quei tempi e quelle emozioni che, al pari di tanti animali, sono a rischio di estinzione. Le lucciole sono parte del patrimonio naturalistico italiano, stanno però gradualmente scomparendo a causa dei pesticidi e della cementificazione. Fino agli anni ’80 tra la fine di maggio e l’inizio di giugno, comparivano, quasi per incanto, sia nelle periferie che negli spazi aperti di campagna. Piccoli e quasi insignificanti insetti per l’assordante società attuale, che la natura ha però dotato di una caratteristica straordinaria, capace, ancora oggi, di stupire i ragazzini con il tablet in una mano e lo smartphone nell’altra. La bioluminescenza.

Sono in declino in molte aree del mondo, in alcune zone addirittura sono dimezzate come in Malesia e Thailandia, a causa soprattutto della deforestazione. In Europa il Paese che ha visto la diminuzione maggiore è l’Inghilterra. Le Lucciole sono l’indicatore della qualità dell’ambiente!  Questi insetti (lampiridi per la precisione) sono animali tanto affascinanti quanto sensibili ai cambiamenti climatici e alla salubrità dell’aria, e dunque delicati. Sono proprio loro infatti a segnalarci se un ambiente è “pulito” e libero da veleni. Ecco dunque che quando le vediamo sappiamo anche di trovarci sicuramente in un luogo dove non sono stati usati prodotti chimici. La cementificazione e l’agricoltura intensiva con il conseguente uso dei pesticidi hanno eliminato le lumache e le chiocciole che sono la principale fonte di nutrimento per le loro larve, mettendo a rischio la loro sopravvivenza.

Ma anche l’inquinamento luminoso ha fatto la sua parte impedendo ai due sessi di riconoscersi proprio nel momento del corteggiamento/accoppiamento. Il caratteristico bagliore delle lucciole,  infatti, è finalizzato all’accoppiamento, la luce serve appunto a maschi e femmine per vedersi. La femmina può emettere luce per oltre due ore, mentre il maschio solo per brevi istanti.

© Riproduzione Riservata

Giuseppe Jodicehttps://www.cilentoreporter.it/
Giuseppe Jodice, Laureato in Scienze e tecnologie per la Natura e per l'Ambiente presso l’Università di Napoli Federico II, da poco si è avvicinato al mondo della scrittura come professione. Aspirante blogger, ha collaborato con varie testate giornalistiche online curandone i contenuti. Durante l’università scrive recensioni e interviste sul blog letterario Viaggio nello Scriptorium e, terminati gli studi, si appassiona al mondo del giornalismo, decidendo di sfruttare il grande potere della scrittura per comunicare al mondo i suoi interessi e le notizie più importanti. Ha avuto l’onore di frequentare il Corso di Giornalismo Ambientale Laura Conti organizzato da Legambiente. Appassionato ed attento osservatore delle tematiche prettamente scientifiche ed ambientali, é redattore per Cilento Reporter della rubrica Scienza & Ambiente.

Devi leggere

“Squilli di musica e vita” festa della musica al carcere borbonico di Avellino

Squilli di Musica e Vita è lo slogan che quest’anno accompagna la Festa Europea della Musica, giunta in Italia alla ventisettesima edizione. L’evento, promosso dal...
Pubblicità
spot_img
- Pubblicità -

Notizie Correlate

Altre Notizie

Dello stesso autore

“Squilli di musica e vita” festa della musica al carcere borbonico...

0
Squilli di Musica e Vita è lo slogan che quest’anno accompagna la Festa Europea della Musica, giunta in Italia alla ventisettesima edizione. L’evento, promosso dal...

Campania: approvato il piano triennale antincendi boschivi da 19 milioni di...

0
La Giunta regionale della Campania ha approvato il Piano per la programmazione delle attività di "previsione, prevenzione e lotta agli incendi boschivi "nel triennio...

Nobili Cilentani. Applicazione del “Metodo Nobile alle produzioni zootecniche cilentane

0
“Nobili Cilentani” è il progetto avviato dalla Comunità Montana Bussento, Lambro e Mingardo finalizzato alla realizzazione di un percorso di cooperazione per l’innovazione denominato...

Dal Vesuvio al Cilento, finanziate le vie del mare 2021

0
Approvata in Giunta la Delibera che avvia le procedure di selezione per l’individuazione delle imprese da incaricare per la prestazione dei servizi di linee...

Alla casa di cura “San Michele” Open Day di Ginecologia Oncologica

0
La Casa di Cura “San Michele” di Maddaloni (CE) anche quest’anno ha aderito all’(H)-Open Day di Ginecologia Oncologica organizzato dalla Fondazione Onda, Osservatorio nazionale...

Cinque vele di Legambiente e TCI, premia il Cilento antico

0
Legambiente e Touring Club premiano il Mare più bello d'Italia e presentano la nuova guida. Nella top 10 delle località marine, non mancano Puglia,...