20.6 C
Sessa Cilento
giovedì 6 Ottobre 2022
HomeRicette del CilentoCrostata di castagne con fondente

Crostata di castagne con fondente

L’autunno  nel Cilento, quando il freddo diventa pungente, le nuvole si addensano basse sopra le colline puntellate dai piccoli borghi come gioielli custoditi in scrigni segreti  e si incontrano con la nebbia che sale dalla pianura e tira giù come dal cielo un grande tappeto variopinto di foglie di castagno che cambiano dal giallo . Ecco cosa viene in mente. In un attimo l’autunno richiama alla mente questa immagine e la parola da pronunciare non sarà altro se non Castagna.

Le castagne, buonissime. “Ballotte” o “Vaddani”, bollite in acqua e un po’ di sale, oppure cotte nelle padelle forate di antica origine, con i loro nomi : caldarroste, ma anche “vroole”, forse l’emblema del modo di consumare questo frutto, quando noi, da piccoli, inisieme ai nonni intorno alla tavola, recidevano le castagne con un taglietto deciso, necessario per non farle scoppiare quando, nel caminetto, con la padella bucata, il fuoco le avvolgeva per tramutarle in “caldarroste”. Questo è quello che “racchiude” il riccio per noi gente del Cilento. Ma, le castagne, nel Cilento, si usano anche per preparare, marmellate,  confetture e dolci come le pastorelle o pasticelle ma anche una  squisita crostata di castagne con cioccolato fondente , leggiamo e guardiamo  come si prepara.

Ingredienti per 4 persone

  • Pasta Frolla
  • 500 gr di farina
  • 250 gr zucchero
  • 250 gr burro o margarina
  • 3 Tuorli
  • 1 uovo intero
  • Odori a piacere
  • 1 bustina lievito

Ingredienti per il ripieno

    • 500 gr circa di Castagne lesse passate al setaccio
    • 200 gr di Cioccolato fondente da sciogliere a bagnomaria
    • 170 gr di Zucchero a velo
    • generosa grattugiata di buccia di Mandarino
    • 1 tazzina  di Strega

Procedimento

Come prima cosa per comporre questa crostata preparate la pasta frolla dandogli così modo di riposare almeno 1 ora. Una volta che avrete lessato le castagne lasciatele intiepidire e poi procedete alla loro pulizia. passate per due volte le castagne allo schiacciapatate o al setaccio, aggiungete il cioccolato fondente fuso a bagnomaria ed  unitevi tutti gli altri ingredienti, lasciate riposare in luogo fresco per circa 2 ore, questo farà si che tutti gli aromi si fondano insieme.

Foderate gli stampi scelti per la crostata con la pasta frolla, versatevi a cucchiaiate il composto di Castagne, livellate la superficie e poi chiudete con le striscioline di Frolla ( volendo a piacere potreste coprirla a modi Bocconotto).Cuocere per circa 40/45 minuti a 180°in forno possibilmente statico o riducendo la ventilazione al minimo.

Gerardo Del Duca
Gerardo Del Duca
Chef cilentano di nascita, gran parte della mia carriera lavorativa l’ho trascorsa in Cilento lavorando presso molte strutture ricettive di medio alto livello,molte sono state le esperienze anche al di fuori del Cilento, in Italia ed in paesi esteri. Dopo tanto girovagare ho capito che niente per me e’ paragonabile alla nostra cucina tipica cilentana, senza togliere niente a nessuno. da ormai molto tempo mi dedico alla valorizzazione della cucina tipica cilentana, non con il semplice divulgare orale ma con una mia messa in opera concreta; cosa voglio dire? prendo delle vecchie ricette tradizionali e le porto nei menu’ dei ristoranti nei quali presto servizio, dono nuovo splendore a quei piatti che ci hanno fatto crescere in modo sano. Mangia sano e vivi meglio, noi siamo quello che mangiamo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Devi leggere

INGV sul territorio. Inaugurata la sede Irpina

Con l’evento “La Ricerca che fa rete”, il prossimo 4 ottobre sarà inaugurata la Sezione Irpinia dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Situata a Grottaminarda,...

Il patrimonio italiano alla ricerca di Gambattista Vico

Il presidente degli Stati Generali del Patrimonio Italiano Ivan Drogo Inglese ha concluso la sua visita a Vatolla, il borgo cilentano inserito nel territorio del comune...

Cilento, tempo di castagne. Come conservarle a lungo.

Dall’inizio di ottobre sino alla metà di novembre diventano protagoniste, e simbolo del periodo, le castagne e la loro raccolta. La castagna è il frutto, un achenio...

Meteo, cosa ci aspetta nel mese di ottobre? Ecco la linea di tendenza

In questo articolo cercheremo di capire cosa ci potrà riservare il mese di ottobre. L’autunno, come sappiamo, specialmente nella seconda parte, può essere caratterizzato da...

Giuseppe Lupo riconfermato alla guida della Pro Loco Auletta. “Si riparte subito da Bianco Tanagro”

“Faccio parte del mondo del volontariato e dell’attivismo da sempre, convinto che solo insieme – ed in nome del proprio territorio – si possano...

Articoli correlati

Continue to the category

Dallo stesso Autore

Continue to the category