6.1 C
Sessa Cilento
sabato, 2 Marzo 2024
Prima PaginaRicette del CilentoTagliatelle con asparagi selvatici

Tagliatelle con asparagi selvatici

La pasta fresca fatta in casa, per noi cilentani è un rito che si tramanda in famiglia di generazione in generazione, è un ricordo d’infanzia, di casa, è un momento di festa e di convivialità con la propria famiglia, un mix di profumi e gesti di ricordi antichi. È sinonimo di raffinatezza estrema : voglia di prendersi cura di quello che si porta in tavola e delle persone che lo mangeranno. La pasta fresca è il fiore all’occhiello della gastronomia tradizionale del territorio, una tradizione che fa parte di noi, dei nostri borghi: non si può non saperla fare! Preparare la pasta fresca richiede tempo, attenzione e pazienza per ottenere una pasta che abbia la giusta consistenza, una piacevole ruvidezza e una cottura perfetta. Questi ultimi sono requisiti fondamentali che distinguono e caratterizzano un buon piatto di pasta fresca fatta in casa, gustoso e appagante. Oggi, per inaugurare questi miei interventi, vi descrivo come preparare le “tagliatelle agli asparagi selvatici”, asparagi che proprio in questo periodo si trovano in abbondanza nella nostra terra. Buon appetito

Ingredienti

  • 500 gr di farina tipo zero
  • 5 uova e un tuorlo
  • 1 cucchiaino raso di sale
  • 1 cucchiaino d’olio extravergine di oliva DOP Cilento
  • 250g di asparagi selvatici
  • Funghi porcini q.b. (se vi piacciono)
  • Pancetta q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione per la pasta circa 300gr.: Disponete la farina a fontana e inserire le uova, una ad una, e il tuorlo. Aggiungete il sale e l’olio e con una forchetta cominciate a sbattere delicatamente le uova incorporando pian piano tutta la farina, fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Infarinate il piano di lavoro e stendete il più finemente possibile l’impasto e dividetelo in 7 parti. Arrotolate la pasta su se stessa e intorno al mattarello. Togliete il mattarello e tagliate con un coltello delle strisce di pasta dello spessore di circa 1 cm. Stendete la fettuccina che si sarà formata e infarinatela affinché non si incolli alle altre. Procedete in questo modo per le altre parti.

Preparazione del condimento: Prendere solo la cima tenera degli asparagi, soffriggerli con l’olio per qualche minuto in un tegame profondo ed aggiungere un po’ di cipolla tagliata sottile. Io di solito aggiungo anche un po’ di pancetta e dei funghi porcini che mescolo al soffritto. Nel frattempo far bollire l’acqua per i tagliolini, ricordate che se mettete la pancetta è già leggermente salata. Scolare la pasta al dente e trasferirla nel tegame con il condimento degli asparagi. Saltare le tagliatelle  con asparagi, funghi e pancetta per pochi minuti. Spegnere e far riposare per un minuto prima di servire.

© Diritti Riservati

Angela Capuano
Angela Capuanohttps://www.cilentoreporter.it/
Il mio piacere è cucinare. Credetemi non è solo un hobby ma uno stile di vita. Le mie pietanze rispecchiano quella che è la mia terra: il Cilento, fonte del mio essere e della mia quotidianità. Vi proporrò le ricette tradizionali e non, alle volte con delle piccole varianti o accorgimenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli

Botta e risposta tra Orazio Schillaci e Vincenzo De Luca. A scatenare la scintilla sono stati i manifesti della Regione Campania in cui la premier Meloni veniva presa di mira e si attribuiva al Governo la chiusura dei pronto soccorso, giudicati dal ministro della Salute “falsa propaganda
Altri 3mila metri quadri di area museale aperti al pubblico. Con la benedizione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La Reggia di Caserta
Una maxi-treccia tricolore in onore del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che oggi ha inaugurato la nuova ala ovest della Reggia di Caserta.

Articoli correlati

Le alici di menaica sono un prodotto ittico tipico del Cilento, principalmente di Pisciotta.  Si tratta di alici salate prodotte con una tecnica antica, che risale ai tempi degli antichi Greci.
La mia grande passione per la cucina, perché di passione si tratta e, come tale, a differenza di un ...
A Carnevale non possono mancare i fritti dolci e le tradizionali frittelle, che in questo periodo si possono gustare senza provare troppi sensi di colpa per la linea. Non...

Dallo stesso Autore

Le alici di menaica sono un prodotto ittico tipico del Cilento, principalmente di Pisciotta.  Si tratta di alici salate prodotte con una tecnica antica, che risale ai tempi degli antichi Greci.
La mia grande passione per la cucina, perché di passione si tratta e, come tale, a differenza di un ...
A Carnevale non possono mancare i fritti dolci e le tradizionali frittelle, che in questo periodo si possono gustare senza provare troppi sensi di colpa per la linea. Non...