20.6 C
Sessa Cilento
martedì 16 Agosto 2022
HomeAccademia della VrennaRicorre nel dialetto del Cilento

Ricorre nel dialetto del Cilento

Sostantivo maschile singolare del dialetto cilentano, adoperato spesso anche in forma di aggettivo. In verità, ricorre più frequente al femminile «nzèrma».  Non ha omologhi nella lingua italiana.

«Nzèrma» o «nzèrmo» è la persona inadatta a svolgere un mestiere o una missione, spesso non consapevole del ruolo e dei compiti che – per ipotesi – le fossero affidati, incapace di affrontare una situazione che si prospetti un poco poco più difficile rispetto alla media o anche quando sia elementare e non richieda doti particolari.

Analizzando le sfumature rinvenibili nel termine, pare emergere nel suo significato la condizione di chi rimanga immobile, rigido, di sasso, vagamente inebetito o dormiente, laddove, invece, si richiederebbero prontezza di riflessi, capacità di reazione, dinamismo o un minimo di senso pratico.

L’accezione negativa della parola pone l’accento sulla beata inconsapevolezza del soggetto che nemmeno minimamente pare percepire il contesto nel quale è immerso («Aggio mannàto a nepòtema a la posta a fà na raccommannàra, ma chèra è tando nzèrma ca chi sà se nge ngàrra», «vòleno fa i ministri, uno chiù nzèrmo re n’ato!»; «mbèce re respònne a tòno, stia tesa come na ‘nzèrma»; «Uè cumpà, rànge n’uòcchio a fìglimo mò ca vène a s’emparà, ca chisso è nu ‘nzermo ra capo a père» ).  Sull’etimo si possono provare ipotesi (che, si premette, sono qui del tutto improvvisate). In greco «ερμης» indica il nume dell’astuzia e della velocità; «nzèrmo» potrebbe derivare dall’aggiunta del prefisso «anti» che indica il senso opposto o contrario; quindi, «nzèrmo» potrebbe derivare da “anti-ermes” per indicare colui che sia l’opposto dell’astuto o del veloce. Da Ermes deriva anche 《 erma 》, statuetta con testa posta lungo le strade, il che suggerisce una similitudine con l’immobilita’ evocata tra le sfumature del termine 《nzerma》.

Leggi anche:   Il Cilentano non inciampa, 'ntròppeca

Se vi fosse una derivazione dal latino, lo «nzèrmo» o la «nzèrma» potrebbero rifarsi ad «armum» che indica non solo le «armi» ma più in generale gli attrezzi di un mestiere e il mestiere stesso: «nzèrmo» potrebbe essere il «senz’armi», o «sine-armo» e, quindi, l’incapace, l’inerme, l’inetto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Devi leggere

Altri due giorni dove il sipario di “Segreti d’Autore” si aprirà a Valle Cilento

Niente è più difficile dell’assoluta bontà a questo mondo. Se l’affermazione di Dostoevskij era vera nel 1867, lo è ancora di più al giorno...

Il cibo come racconto delle tradizioni familiari alle pendici del Monte della Stella

In Italia si va in vacanza anche per l’ottimo cibo e per la famosa dieta mediterranea e nel Cilento ci sono numerosi eventi legati...

Serramezzana: “ Le voci di Clara Schumann in scena il 9 Agosto, per “Segreti d’Autore”

Tre donne per raccontare una donna. È quello che accade con “Le voci di Clara”, lo spettacolo in programma martedì 9 a “Segreti d’Autore”,...

Dall’allerta meteo per temporali al caldo africano che è ancora in agguato

Domani (09.08.2022) arriveranno forti temporali al Sud Italia  e localmente anche al centro e il grande caldo si è attenuato, ma le temperature restano molto...

Anche quest’anno “JazzinLaurino” per la ricerca scientifica

“JazzinLaurinoFestival & Workshop” promuove anche quest’anno il valore della ricerca scientifica per la cura del neuroblastoma, tumore tra i più diffusi nell’infanzia e prima...

Articoli correlati

Continue to the category

Dallo stesso Autore

Continue to the category