12.2 C
Sessa Cilento
venerdì, 24 Maggio 2024
Prima PaginaCilento MagazineIl Cilento e la Romagna più vicini con il progetto "Casal Velino...

Il Cilento e la Romagna più vicini con il progetto “Casal Velino rural tourism”

Dal Cilento alla Romagna questo l’itinerario della work experience presso Borgo Basino – Faggioli Experience a Civitella di Romagna (Forli-Cesena), organizzata dalla Projenia SCS nell’ambito del progetto “Casal Velino rural tourism” Co- finanziato da Anci e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri a valere del Bando “LINK! Connettiamo i giovani al futuro”, per la costruzione di percorsi professionalizzati volti all’ emersione e alla riattivazione dei giovani NEET under 35. Il viaggio studio è infatti dedicato ai 15 destinatari, precedentemente selezionati, che stanno frequentando il percorso formativo di “Operatore Agrituristico e dello Sviluppo Rurale” tenuto dal Prof.re Fausto Faggioli, patron di Borgo Basino – Faggioli – Experience, incubatore per l’innovazione agricola e best practies del settore agrituristico nazionale.

L’obiettivo quello di formare nuove figure professionali che non si limitano alle semplici attività di ospitalità e ristorazione, ma che siano in grado di valorizzare le risorse culturali, naturali ed ambientali legate al contesto in cui operano, mediante un modello in cui il “territorio” sia il fulcro di tutta l’esperienza del viaggio. Non a caso il progetto è realizzato, grazie ad un partenariato-pubblico/privato con il Comune di Casal Velino, un luogo a metà strada tra la “terra” (essendo ricompreso nella vastissima zona del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano – Patrimonio dell’UNESCO) e il “mare” (si affaccia sulla costa del Mar Tirreno insignita negli anni delle Bandiere Blu e delle Vele di Legambiente).
Grazie a questo progetto due territori il Cilento e la Romagna, così lontani ma anche così vicini per morfologia ed ospitalità, si incontrano. Due luoghi in cui le storie di mare e di terra si intrecciano, descrivendo terre capaci di possedere una rara identità, pur mantenendo molteplici unicità di luoghi, storie, tradizioni e sapori.

Si partirà da Borgo Basino – Faggioli Experience a Civitella di Romagna in provincia di Forlì-Cesena per una quattro giorni ricca di appuntamenti, visite guidate e sessioni formative.
I giovani selezionati , infatti, già dal loro arrivo, Giovedì 4 Aprile, saranno accolti ed avviate in attività formative e di visite conoscitive di Borgo Basino. Venerdì 5 in mattinata si terrà l’incontro/aperitivo all’Azienda vitivinicola, ristorativa e organizzazione di eventi internazionali «Poderi dal Nespoli», realtà storica della Romagna, in cui la tradizione famigliare si sposa ad una nuova progettualità imprenditoriale. Poderi dal Nespoli ha infatti l’obiettivo di creare nuova cultura aziendale, un nuovo modello di lavoro, solidamente basato sulle tradizioni, ma che guarda avanti, con un respiro internazionale, e per questo di grande interesse progettuale.

A seguire, sempre nella giornata di Venerdì, dopo una breve sessione formativa presso l’Agriturismo “La Pettola” nel Comune di Galeata, vi sarà la Sindaca Francesca Pondini per discutere insieme al gruppo sulle strategie messe in atto dalle amministrazioni pubbliche per il branding turistico di Borghi e “piccole destinazioni”.
Molto stimolante sarà poi la giornata di Sabato 6 in cui, successivamente ad una prima sessione di studio tenuta dal dott. Fausto Faggioli su “Come realizzare un evento” di promo-commercializzazione e marketing, anche attraverso la partecipazione di una Tv locale, vi sarà un incontro e scambio di buone pratiche con il Sindaco del Comune di Civitella di Romagna, Claudio Milandri, il Vicesindaco del Comune di Dovadola Massimo Falciani, giornalisti e Stakeholder del territorio. Dalla collina ci si sposterà poi nel pomeriggio verso il mare e più precisamente a Punta Marina Terme di Ravenna dove il team in formazione incontrerà , presso il Bagno Perla, Ciro Costa di “Trail Romagna”, Elio Leoni coordinatore “Mare e Campagna” e “Scuderie Didattiche al Mare” per promuovere il progetto “AUTUNNO IN ROMAGNA” sulla filiera agricoltura-turismo-cultura-ambiente.

Un progetto di forte integrazione fra territori e stagioni per far sì che l’Autunno non sia più la stagione in cui il viaggiatore “mette a riposo le valigie” ma riscopra una destinazione di viaggio che punta l’attenzione sulle persone che abitano il luogo e lo rendono unico, vivo, coinvolgente, che ha dato vita al Progetto HAPPY BIO, riconosciuto dalla Regione Emilia-Romagna come progetto di sostenibilità territoriale, per qualificare le vacanze con una proposta intersettoriale basata sulla sinergia fra prodotti dell’agricoltura bio, ambiente, arte, cultura, tradizioni, facendo della Salute e del Benessere le priorità e i punti cardine dell’offerta territoriale.

Grande soddisfazione ,in una nota, commenta Silvia Pisapia, primo cittadino di Casal Velino, la quale augura ai ragazzi buon viaggio e lancia a tutti un messaggio “L’entroterra romagnolo come quello cilentano è cool! Per Fausto Faggioli, rivolgendosi ai ragazzi “al termine dell’esperienza i ragazzi ricorderanno il profumo del sottobosco dei luoghi visitati, le scene di vita quotidiana nei borghi arroccati e la bellezza della natura da vivere e da preservare”. Conclue Luca Mauriello Ceo e Co-founder di Projenia SCS che a nome di tutto lo staff, sottolinea l’importanza di attivare partenariati pubblico -privati che siano in grado di implementare progettazioni innovative tali da varcare i confini regionali e mettere in contatto realtà diverse per la creazione di «filiere territoriali» che sia sostenibili e rispettose delle bellezze e delle differenze che contraddistinguono ciascun territorio, e quando si parla di ripensare bisogna per forza di cosa partire dai giovani!

© Diritti Riservati

Redazione
Redazione
Nota - Questo articolo viene riportato integralmente come inviatoci. La Redazione ed il Direttore Editoriale non si assumo responsabilità derivanti da notizie o fatti inesatti o non veritieri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Manca davvero poco all’inizio dell’estate meteorologica, che per convenzione esordisce il primo di giugno. In questo articolo cercheremo di capire come si comporterà l’estate del 2024, ormai giunta ai nastri di partenza.
Si è svolta nell’Aula Consiliare del Parco Nazionale del Cilento, martedì 21 maggio 2024 alle ore 17,00 a Vallo della Lucania
Dalle ore locali 19:51 del 20 maggio 2024 (UTC 17:51) è in corso uno sciame sismico nell’area dei Campi Flegrei che, fino alle ore 00:31 del 21 maggio 2024 locali, ha fatto registrare in via preliminare circa 150 terremoti con Magnitudo durata (Md) ≥ 0.0 (95 localizzati) e una Magnitudo massima (Md) di 4.4 (±0.3).

Articoli correlati

Dallo stesso Autore