24.5 C
Sessa Cilento
venerdì 19 Agosto 2022
HomeAccademia della VrennaQuando il cilentano "Muscèja"

Quando il cilentano “Muscèja”

Muscijàre: verbo del dialetto cilentano (usato più nella forma tronca all’infinito “muscijà”).
Non si riscontra una parola traducibile perfettamente in italiano con il medesimo ed univoco significato.
Sul termine occorre fare una distinzione per non incorrere in equivoci. In dialetto si utilizza sia il termine “ammuscià” che “muscijà”.

“Ammoscià” è verbo transitivo e indica un’azione umana traducibile come uno scocciare, un fiaccare, un insistere verso l’interlocutore con atti o parole moleste o impertinenti che impegnano oltremodo la capacità di sopportazione o di tolleranza. L’interlocutore che se ne senta investito adopera questo termine con senso di fastidio percepito con progressione che, oltre una certa soglia, induce a sbottare in un intrattenuto invito a smettere rivolto all’interlocutore (es.: “… sièndi … n’ammuscià cchiù ccu ‘stu uozzàppe”).

“Muscijàre”, invece, è verbo intransitivo, ed ha una sua sfumatura di significato. Più che un’azione, indica uno stato d’animo improntato a ritardare un impegno, un’incombenza, un obbligo, non tanto per svogliatezza o per ozio, ma piuttosto per insufficienza di motivazioni adeguate che emergono anche in modo inconsapevole. “Muscèja” colui chi dovrebbe fare una cosa, ma non ne è abbastanza convinto e per questo si dimena in un’azione diplomatica che richiama ostacoli più o meno immaginari, o altre scuse di vario genere. Sarebbe un tergiversare o un continuo titubare.

Il dialetto conosce in questo contesto anche l’altra espressione “purtà à la lònga”.
Non di rado questa indisposizione si manifesta in modo spontaneo con gesti, con smorfie, con movimenti del capo, distorsioni di labbra, mugugni secchi, che esprimono spesso più di quanto possano dire le parole (es. “Ma si chìro muscijàva tanto ppè se ‘nsurà, ca la zòria se ‘nne truào n’ato e ‘u mannào a f…….”)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Devi leggere

Attesissima la XXI edizione del “Villammare Film Festival”

Un poker di dive e un tris di assi la mano che il Villammare Festival Film&Friends si appresta a giocare per la sua ventunesima edizione in...

Il cantautore Davide Napoleone dialoga con Santoro e Noschese a Valle Cilento

“Viaggiare ma non essere mai partiti”. E’’ questo il tema dell’incontro con Davide Napoleone, autore, cantautore e produttore di origini campane trapiantato a Torino,...

Altri due giorni dove il sipario di “Segreti d’Autore” si aprirà a Valle Cilento

Niente è più difficile dell’assoluta bontà a questo mondo. Se l’affermazione di Dostoevskij era vera nel 1867, lo è ancora di più al giorno...

Il cibo come racconto delle tradizioni familiari alle pendici del Monte della Stella

In Italia si va in vacanza anche per l’ottimo cibo e per la famosa dieta mediterranea e nel Cilento ci sono numerosi eventi legati...

Serramezzana: “ Le voci di Clara Schumann in scena il 9 Agosto, per “Segreti d’Autore”

Tre donne per raccontare una donna. È quello che accade con “Le voci di Clara”, lo spettacolo in programma martedì 9 a “Segreti d’Autore”,...

Articoli correlati

Continue to the category

Dallo stesso Autore

Continue to the category