18.9 C
Sessa Cilento
giovedì, 13 Giugno 2024
Prima PaginaAccademia della VrennaNella cucina del Cilento.... non manca mai!

Nella cucina del Cilento…. non manca mai!

Tuttavia, proprio nella sua forma di diminutivo vezzeggiativo la parola “sartanièddo” rilascia un suo senso particolare e autonomo rispetto al più diffuso “sartània”.

Il cilentano ascolta e pronuncia questa parola con un piccolo carico di pregustazione, fenomeno che non accade invece con “tegamino”, o “padella”. Ad esempio, un conto è dire “mi sono fatto due uova al tegamino”, un altro è dire o sentir dire “m’aggio fatto dòi’òva ìndo nu sartanièeddo ccu’ ddòie pummarulèdde spetuzzàte, e nu poco re arèena”.

“Sartanièddo” è lo strumento da cucina principe per esperimenti e combinazioni di gastronomia spicciola, per improvvisazioni, ricetto di odori e spezie, generatore di sapori concentrati e intensi, laboratorio che trasforma in poco tempo le materie prime, specie ortaggi, in miracoli di gusto.

Nel suo nucleo sensoriale, il “sartanièeddo” si accompagna ad un piatto che è spesso o la mensa solitaria o quella condivisa tra intimi.

© Diritti Riservati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Continua incessante il monitoraggio  di tutto  il litorale alla ricerca di tracce e nidi, di tartarughe. L’obiettivo principale di conservare e proteggere la tartaruga marina Caretta Caretta dalle minacce
Venerdì 21 giugno 2024, alle ore 17:00, presso la Sala Torre – Palazzo Sant’Agostino della Provincia di Salerno, si terrà al conferenza stampa della Seconda Edizione del Premio Internazionale “Cilento In Opera Festival”
Da venerdì 14 giugno tornano le serate estive al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa con la riapertura delle “Terrazze Pietrarsa”.

Articoli correlati

Dallo stesso Autore