18.9 C
Sessa Cilento
mercoledì, 12 Giugno 2024
Prima PaginaMeteo CilentoMeteo: Maggio si presenta ancora una volta col suo volto instabile perturbato

Meteo: Maggio si presenta ancora una volta col suo volto instabile perturbato

La situazione su scala europea vede una anomala fascia di anticicloni fra l’Atlantico, la Scandinavia e la Russia. Questa situazione lascia spazio a un campo mediamente depressionario fra l’Europa centro occidentale e l’Italia. Non è presente per fortuna un ciclone mediterraneo organizzato, come fu lo scorso anno con Minerva, ma la presenza di minimi secondari contribuisce al richiamo di aria mite e umida. In quota a influenzarci è una saccatura quasi stazionaria sull’Europa occidentale, che convoglia correnti da SW verso la nostra penisola, spesso instabili. Da inizio settimana questa saccatura, finora in parte bloccata, avanzerà entrando più direttamente al centro nord. Solo marginalmente interessato invece il sud, a tratti anzi sotto sbuffi caldi africani.

Sabato mattina al nord e al centro ampie zone di sole, più nuvoloso invece in alcune zone del Piemonte, e quindi al sud sotto passaggi medio alti. Queste nubi sono la premessa per il pomeriggio di piogge irregolari al sud,occasionalmente rovesci, e appunto nel nordovest , segnatamente il Piemonte dove verso sera si trasformano anche in temporali. Temperature in linea o sopra la media specie di giorno, caldo al sud: minime dai 10-12°C del nord ai 15-18°C del sud, massime 24-26°C al nord, 26-28°C il centro, al sud oltre i 30°C in Sicilia.

Giornata discreta al nord, specie al mattino schiarite ma con nubi irregolari, in aumento al pomeriggio sulle Alpi e in Romagna, zone dove compaiono alcuni piovaschi, per ora rari i temporali. Al centro invece già nella notte e mattino si formano rovesci nel sud della Sardegna e arrivano piogge e temporali sul Lazio e Appennino centrale, in risalita verso parte di Marche e Umbria nel pomeriggio, lambendo appunto la Romagna. Temporali e acquazzoni sconfinano anche al sud, specie su Campania e nord della Puglia, ma qualche rovescio si forma anche sul resto del sud e Sicilia interna.

Nuova intensa fase temporalesca al nord e anche al centro nei primi giorni della settimana. Premesso che ora non sono individuali le zone più colpite e non è prevedibile in dettaglio il rischio grandine, si vede comunque che lunedì le regioni più a rischio sono la Toscana, Liguria di levante, Emilia Romagna e parte di Lombardia e Veneto. A tratti rovesci anche nel resto del centro e Sardegna, marginalmente interno della Campania. Meglio e sereno variabile nel resto del sud.

Martedì forti temporali fra notte e prima mattina al nordest e lungo l’Appennino centrale, poi lungo l’Adriatico centro settentrionale e anche coste tirreniche meridionali. Migliora in tarda mattinata ma poi qualche temporale si forma nel pomeriggio nelle zone alpine e prealpine. Fra mercoledì e giovedì i rovesci si diradano e molte zone d’Italia passano a variabilità, ma alcuni temporali incombono sempre lungo le Alpi e prealpi, con locali sconfinamenti nella vicina pianura Padana, in Liguria e in modo irregolare nelle zone interne del centro, giovedì anche di Sardegna. Va meglio al sud. Lieve calo temperature al nord, termometro stabile al centro sud. Parliamoci chiaro, maggio non è estate, e comunque al sud a tratti le temperature sono già estive e molto sopra la media. Le ondate di caldo in maggio che sono avvenute in alcuni anni recenti dovrebbero essere l’eccezione. E per ora non ne abbiamo in vista, anzi nel fine settimana 25-26 maggio potrebbe esserci un’altra fase instabile perturbata al nord. Estate rimandata dunque alla sua stagione, ovvero da giugno in poi.

© Diritti Riservati

Redazione Meteo
Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Continua incessante il monitoraggio  di tutto  il litorale alla ricerca di tracce e nidi, di tartarughe. L’obiettivo principale di conservare e proteggere la tartaruga marina Caretta Caretta dalle minacce
Venerdì 21 giugno 2024, alle ore 17:00, presso la Sala Torre – Palazzo Sant’Agostino della Provincia di Salerno, si terrà al conferenza stampa della Seconda Edizione del Premio Internazionale “Cilento In Opera Festival”
Da venerdì 14 giugno tornano le serate estive al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa con la riapertura delle “Terrazze Pietrarsa”.

Articoli correlati

Dallo stesso Autore