10.8 C
Sessa Cilento
venerdì, 19 Aprile 2024
Prima PaginaMeteo CilentoIl meteo per questa settimana. E per Pasquà, chi prevarrà?

Il meteo per questa settimana. E per Pasquà, chi prevarrà?

La seconda domenica di marzo si apre con una lunga perturbazione, nella mattinata il satellite ci sta mostrando l’intera Italia coperta da nubi come di rado capita. Al sud e parte del centro però sono per ora nubi medio alte, mentre è al nord quasi intero e in parte di Sardegna e Toscana che sotto queste nubi come mostra il radar cade pioggia e, sulle Alpi, neve. Sono gli effetti di una lunga perturbazione ondulata in transito veloce, ma il miglioramento sarà solo parziale.

A guidare la citata perturbazione è una marcata ondulazione della corrente a getto, che si evidenzia al suolo con un’ampia depressione il cui minimo principale è ora sul Golfo di Guascogna. Domani la depressione si sposta sull’area dei Balcani, ma un minimo secondario permarrà sull’Italia. Seguirà un aumento della pressione al suolo, ma con presenza ancora per diversi giorni di aria fredda instabile residua in quota. Verso metà settimana poi dovrebbe conformarsi un anticiclone più strutturato anche in quota. Ampie schiarite al nord, pur con presenza di nubi irregolari il sole tornerà a splendere soprattutto nella prima parte della giornata. Nel pomeriggio si formano cumuli, i rovesci dovrebbero però essere limitati all’Appennino settentrionale, con brevi spruzzate di neve/graupel oltre i 1500-1700 m. Al centro e Sardegna più instabile specie lunedì, con nubi più ostinate, qualche schiarita ci sarà ma a seguire specie appunto nei pomeriggi, improvvisi temporali porteranno rovesci, locali brevi e circoscritte grandinate, neve nell’Appennino centrale dai 1400-1600 m in su. Martedì maggiormente soleggiato.

Anche al sud variabilità perturbata, con rovesci specie lungo le regioni tirreniche e sud della Puglia. Un po’ meglio in Sicilia, con maggiori schiarite nella parte sud dell’isola ma rovesci in quella Tirrenica. Pur un po’ attenuata, permarrà instabilità con qualche rovescio anche il martedì. Le temperature si rinfrescano parzialmente nelle minime, ma aumentano le massime martedì specie al centro nord. L’aria è frizzante, ma le temperature sono in linea o anche sopra la media di marzo.anomalie di temperatura previste giovedì 14 marzo 2024 da ECMWF: nonostante le perturbazioni, siamo spesso sopra la media climatica. Gradualmente tempo più stabile e migliore già da mercoledì, giornata in cui il sole si fa largo in gran parte d’Italia. Qualche nuvola però rimarrà in modo irregolare, e nel pomeriggio si formeranno cumuli e rovesci su interno della Sardegna e zone interne Appenniniche centro meridionali, marginalmente anche interno della Sicilia orientale. Localmente anche in alta collina graupel o grandine.

Giovedì e venerdì i rovesci si fanno molto rari e il sole domina la penisola intera, Sicilia, Sardegna e piccole isole. Marzo pazzerello però si dice e così sarà, pur appunto rari, in modo molto isolato qualche nuvolone potrebbe originare qualche breve circoscritto piovasco. Venerdì aumento delle nubi al nordovest e addensamenti con deboli pioviggine in Liguria. Temperature solo in lieve aumento, al nord minime sui 3-5°C, al centro 4-6°C, al sud e isole 8-10°C. di giorno massime fra 16 e 18°C, difficile raggiungere i 20°C.

Ad oggi la modellistica propende per un fine settimana variabile con spazi di sole, specie al centro sud. Sembra transitare più a nord una perturbazione inizialmente prevista dai modelli in transito proprio fra sabato 16 e domenica 17. Tuttavia essa potrebbe lambire il nord con nubi specie su arco alpino e Liguria. Al centro sud probabilmente più soleggiato con spazi di sole e aria fresca ventilata che ci ricorda che marzo è un mese di passaggio fra il freddo dell’inverno e il tepore che tutti ci aspettiamo in primavera. Poche le variazioni di temperatura. Proviamo a spingerci oltre il 17 marzo, senza dettagli ma solo come tendenza. La settimana 18-24 marzo sembra segnata da flussi umidi e miti, a tratti perturbati al nord. Le mappe substagionali ECMWF ci indicano infatti temperature sopra la media in tutt’Italia e gran parte d’Europa, con precipitazioni sopra la media al nord e parte del centro.

Anche la Settimana Santa dalle tendenze settimanale appare probabilmente piovosa e mite. Anzi, dalle prime mappe a medio termine lontano potrebbero arrivare correnti sciroccali anche molto miti al centro sud. Del tutto prematuro però individuare il tempo nelle singole giornate. Inopportuno pianificare cosa fare per Pasqua e Pasquetta ora, men che meno affidandosi sulle APP automatiche. Seguiteci e ne riparleremo.

© Diritti Riservati

Redazione Meteo
Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli

L'ultima gara esperita presso Palazzo S. Lucia, è andata deserta mettendo a rischio il servizio che, come già accaduto lo scorso anno, potrebbe non essere attivo per l’intera stagione estiva.
Si terrà martedì 21 maggio 2024 alle ore 17,00 presso l’Aula Consiliare del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, in Via F. Palumbo, a Vallo della Lucania (SA), la cerimonia di premiazione del Premio Artistico - Letterario
I Campi Flegrei sono la più grande caldera urbanizzata attiva nel cuore del continente europeo. A partire dal 2005 è interessata dal fenomeno bradisismico che ..... 

Articoli correlati

Un promontorio dell’anticiclone delle Azzorre si estende verso l’Italia, raggiungerà il suo culmine proprio sabato e domenica. In quota l’origine dell’alta pressione è subtropicale sempre in prevalenza Azzorriana, solo in parte riceve un contributo dall’Africa.
Le virgolette nel titolo sono più che altro un atto dovuto che intende chiarire che non possiamo propriamente parlare d’estate ad aprile. I suoli ed il mare non hanno certo le temperature tipiche dell’estate e favoriscono quindi ancora fenomeni di inversione termica, c’è ancora molta neve in alta montagna
Ci avviciniamo alle festività pasquali, e possiamo arrivare con la tendenza delle nostre previsioni ad anticipare possibili scenari meteo per quei giorni.

Dallo stesso Autore

Un promontorio dell’anticiclone delle Azzorre si estende verso l’Italia, raggiungerà il suo culmine proprio sabato e domenica. In quota l’origine dell’alta pressione è subtropicale sempre in prevalenza Azzorriana, solo in parte riceve un contributo dall’Africa.
Le virgolette nel titolo sono più che altro un atto dovuto che intende chiarire che non possiamo propriamente parlare d’estate ad aprile. I suoli ed il mare non hanno certo le temperature tipiche dell’estate e favoriscono quindi ancora fenomeni di inversione termica, c’è ancora molta neve in alta montagna
Ci avviciniamo alle festività pasquali, e possiamo arrivare con la tendenza delle nostre previsioni ad anticipare possibili scenari meteo per quei giorni.