8.9 C
Sessa Cilento
lunedì, 26 Febbraio 2024
Prima PaginaNotizie ItaliaCovid: fare la spesa in Comune diverso, si può?

Covid: fare la spesa in Comune diverso, si può?

Nelle regioni che rientrano nella cosiddetta “zona rossa” le norme dettate dal Dpcm del 3 novembre, in vigore fino al 3 dicembre, viene vietato qualsiasi spostamento a meno che non sia per salute, lavoro o necessità.

Il Governo ha però chiarito che in alcuni casi è possibile fare la spesa anche fuori dal proprio Comune, aggiornando le risposte alle domande frequenti sull’emergenza coronavirus e le misure restrittive in vigore, specificando che una “maggiore convenienza economica” è un valido  motivo per spostarsi al di fuori del proprio Comune nella zona rossa.

Non solo è possibile recarsi in un altro Comune se in quello di domicilio o residenza non è presente un supermercato o un negozio di alimentari, ma si può uscire dal comune anche nel caso in cui il proprio non disponga di esercizi commerciali adeguati o troppo costosi. Se nel Comune confinante, ad esempio, è possibile trovare prezzi più convenienti di quelli dei negozi situati all’interno dei confini comunali, allora è legittimo spostarsi.

Fare la spesa rientra sempre fra le cause giustificative degli spostamenti. In conclusione: se il supermercato che si trova lontano qualche chilometro consente di risparmiare rispetto a quello che si trova vicino a casa, è consentito andare a fare la spesa fuori Comune, purché, oltre ai sacchetti della spesa, si porti dietro anche l’autocertificazione.

© Diritti Riservati

Redazione Notizie
Redazione Notizie
Cronaca e notizie. Aggiornamenti e news quotidiane dai principali paesi del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano, Alburni e dall'intera provincia di Salerno. ... Notizie , Cronaca, Attualità, Territorio, Invia la tua segnalazione : redazione@cilentoreporter.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli

Il Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop punta sull’export e moltiplica le iniziative di promozione all’estero. Dalla Francia al Giappone, la Bufala Campana guarda sempre più ai mercati stranieri,
In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
La cittadina più anziana di Sessa Cilento si è spenta oggi (20 Febbraio)  all’età di 103 anni. Si chiamava Teresina La Greca , residente nell’antico piccolo borgo di Valle Cilento.

Articoli correlati

Da Venezia a Termini Imerese, passando per Perugia e Putignano. Le principali mete del Carnevale 2024 sono più vicine con i treni e i bus del Polo Passeggeri del Gruppo FS. Trenitalia, Ferrovie del Sud-Est e Busitalia, infatti, hanno incrementato collegamenti e frequenza nei giorni clou dei festeggiamenti per sostenere una mobilità sempre più completa, efficiente e sostenibile. 
Sandra Milo è morta a 90 anni. Si è spenta nella sua abitazione e tra l'affetto dei suo cari come aveva richiesto. Lo ha reso noto la famiglia. Sandrocchia, come l'aveva soprannominata Federico Fellini per il quale è stata una musa, è stata una delle attrici più popolari del cinema italiano.
Garantire un viaggio accessibile a tutti e promuovere un ambiente inclusivo significa contribuire a costruire una comunità più solidale. Questo non si limita solo all’abbattimento di barriere fisiche, ma si estende anche ai servizi.

Dallo stesso Autore

Il Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop punta sull’export e moltiplica le iniziative di promozione all’estero. Dalla Francia al Giappone, la Bufala Campana guarda sempre più ai mercati stranieri,
La cittadina più anziana di Sessa Cilento si è spenta oggi (20 Febbraio)  all’età di 103 anni. Si chiamava Teresina La Greca , residente nell’antico piccolo borgo di Valle Cilento.
E’ scomparso Stefano Sgueglia l’imprenditore che con la sua famiglia ha restaurato il Castello di Limatola (Benevento) e il Castello di Rocca Cilento