6.2 C
Sessa Cilento
sabato 4 Febbraio 2023
MagazineAttualitàVideo| Su Euronews si scrive di Cilento, longevità e buona salute

Video| Su Euronews si scrive di Cilento, longevità e buona salute

Longevità è un concetto vecchio quanto l’essere umano, che negli ultimissimi anni sta tornando di moda, per tutti gli innumerevoli effetti positivi sulla qualità della vita.
Essere in salute anche in età avanzata, essere forte, attivo e mentalmente lucido anche dopo aver raggiunto età anagrafiche importanti e, soprattutto, essere giovani, curiosi ed entusiasti più a lungo: tutto ciò è longevità. Durante la sua millenaria storia, l’essere umano è sempre andato alla ricerca di strategie, pozioni magiche e stregonerie che potessero renderlo immortale o, quanto meno, allungare la vita. I miti e le leggende sono pienissimi di storie che narrano gesta eroiche di antichi condottieri forti e valorosi che vivevano molto più a lungo degli uomini comuni, mortali e deboli.

Il concetto di longevità è da sempre associato all’idea di forza, lucidità mentale e salute. Essere longevi non vuol dire solo essere “più vecchi”, nel senso di trascorrere più anni su questa terra, quanto, piuttosto, vivere fino in fondo un’esistenza appagante e piena, da protagonisti. L’obiettivo, per tutte le grandi culture che hanno forgiato la storia umana, è sempre stato quello di migliorare la qualità degli ultimi anni di vita, ritardare il declino e poter continuare a essere giovani.

I Greci, per primi nella cultura occidentale, hanno cercato di ingraziarsi gli dei affinchè potessero godere sempre di buona salute e ci narrano l’importanza di allenare la mente per essere sempre lucidi e saggi. Anche i Romani ricercavano la longevità attraverso la cura del corpo, con i bagni termali e l’otium, ovvero il tempo speso al rilassamento mentale, alla meditazione lontani dallo stress e dalla frenesia della città. Ma è nel Cilento che la “forza” longeva si identifica negli abitanti di questa terra. Sono anni che si studia questo elemento e di cui i giornali anche esteri ne hanno riempito pagine e pagine. Oggi è la volta della testata internazionale “Euronews”che tra Castellabate e Cannalonga ha raccontato  questo fenomeno. Di seguito l’articolo originale:

“Nel 1811, Gioacchino Murat – generale transalpino, re di Napoli e maresciallo dell’Impero con Napoleone, nel paesino di Castellabate pronunciò le fatidiche parole: “Qui non si muore”. Ebbene, non è letteralmente così, ma la salubrità dell’aria e la longevità degli abitanti della zona rappresentano da secoli una garanzia in tal senso. Castellabate, paese divenuto assai noto in quanto location del fortunato film “Benvenuti al Sud“, è solo uno dei tanti che compongono il Cilento, nella parte meridionale della Campania.

L’ampia area ha un numero elevato di persone che hanno superato i cento anni di età: ma quali sono le chiavi della longevità del popolo cilentano? Famoso per i suoi antichi borghi e (appunto) per i longevi residenti, in questa regione si vive in media dieci anni in più rispetto al resto d’Italia. Antonio Grippo, 98 anni, è tornato nel suo paese natìo dieci anni orsono: ogni giorno legge almeno un giornale e va in bicicletta per circa mezz’ora. “C’è una serenità veramente impagabile, si sta tranquilli, con la gente ci si conosce, ci si saluta, non c’è invidia, non c’è cattiveria… Quando è bel tempo me ne vado in Campania, dove ho un vecchio stereo e sento un po’ di musica, vecchi dischi”.

Prepara i suoi pasti con le verdure che coltiva nel suo giardino e con l’olio d’oliva che produce e beve ogni giorno un bicchiere di buon vino rosso. I paesi del Cilento sono piccoli e pieni di spirito comunitario, il clima è mite e il sole splendente. A Cannalonga, paesino vicinissimo a Castellabate, Maria Carmela Cortazzo, che ha appena compiuto 100 anni, vive in campagna circondata dalla sua famiglia che si prende cura di lei costantemente. “Tutti i nipoti mi vogliono bene e io voglio bene a loro”, sottolinea l’arzilla e simpatica nonnina.

“Il suo carattere da giovane è sempre stato autoritario – dice una nipote – ma è sempre stata amorevole anche attraverso piccoli gesti”. Le generazioni più giovani le hanno consentito di non passare mai una sola notte da sola.”

Credits Video Euronews
Massimo Cercola
Massimo Cercola
Massimo Cercola, appassionato di storia e territorio. Redattore della pagina "GeoBlog" di Cilento Reporter, un piccolo progetto, nato dall’esigenza, non solo di far conoscere le “bellezze” del territorio, attraverso una semplicissima applicazione web, ma anche quelle che sono le vicende e le storie legate ai monumenti, ai luoghi di culto o al semplice epitaffio che contraddistingue ed identifica con la propria forza storica, ogni angolo di questa meravigliosa terra: il Cilento !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Post correlati

Dello stesso Autore

Devi Leggere

Agropoli e Trentinara unite da un unico comune denominatore: l’amore.

Le due comunità cilentane si uniscono per dar vita all’iniziativa “I Borghi dell’Amore” cinque giorni di eventi dal 10 al 14 febbraio 2023 per celebrare San Valentino. Questo...

Riattivata la linea FS Battipaglia Potenza

Dalle 14 di oggi (01/02/2023) torneranno a circolare i treni tra le stazioni di Romagnano e Buccino, sulla linea Battipaglia – Potenza. La circolazione su...

Perdifumo: bimbo di 5 mesi muore. La denuncia dei genitori

Era stato visitato poche ore prima in ospedale per problemi respiratori, ma poi rimandato a casa. Ma nel giro di 24 ore, dopo una...

Meteo: freddo asciutto al nord, neve a quote basse al centrosud

Davvero tanta la neve caduta sugli Appennini centromeridionali in questi giorni dopo il lungo digiuno natalizio. Nevicate particolarmente intense sul versante adriatico vista l’esposizione ai...

Gli Ebrei a Salerno. L’iniziativa della Soprintendenza ABAP

In occasione della Giornata della Memoria, istituita per ricordare le vittime dell’Olocausto e di ogni altra forma di discriminazione e odio razziale, presso la sala “Mario...