17.8 C
Sessa Cilento
martedì, 18 Giugno 2024
Prima PaginaCilento ReporterTVCilento, terra di resilienza

Cilento, terra di resilienza

Appena arrivi, è la prima cosa che noti. Ti entra dentro, lo respiri nell’aria rarefatta, lo tocchi nella pietra pungente e porosa, lo vedi nei tetti rossi  delle case. Non puoi sottrarti: c’è sempre stato e sempre ci sarà. Nel Cilento, il legame con la montagna non è solo una questione geografica è legame di sangue perché ’a Muntagna è come una di famiglia.

La gente dai caratteri forti, tenaci, un’unica cosa con la terra che vivono. Proprio come la loro montagna: dura all’esterno, ma duttile dentro, in continuo movimento, anche se non sembra. La resilienza è forse la loro migliore caratteristica: se la tramandano da generazioni, come dimostrano i continui tentativi di un crudele destino di minacciare la loro presenza, a cui hanno sempre risposto con fermezza.

Infatti sono sempre lì, scampati a innumerevoli dominazioni usurpatrici e spopolamenti dovuti al bisogno di vivere lavorando.  Ma come sempre, dopo ogni distruzione c’è sempre una rinascita: la storia delle genti del Cilento insegna questo. Lo si deve tenere a mente quando si passeggia tra le sue viuzze dei piccoli borghi, quando si sfiorano i muri delle case o si assaggia un prodotto della terra, quando si percorre un qualsiasi viottolo in montagna: ogni cosa è nuova cosa.

Questo, in sintesi, il racconto narrato da  nello splendido lungometraggio girato nell’estate 2021, da Andrea D’Ambrosio con protagonista Marco Galaverni, direttore scientifico “Programma&Oasi” del Wwf Italia, nelle aree interne del Cilento sulle tracce del mitologico animale sempre più presente in questi luoghi. La ricerca del lupo è il “sentiero” narrativo scelto per documentare non so-lo il fascino del “re della foresta”, ma soprattutto il grande patrimonio ambientale, umano e culturale di territori “in via d’estinzione”, perché considerati “marginali”, lontani dall’economia reale, magici ma tendenti allo spopolamento e alla “desertificazione”.

© Diritti Riservati

Alessandro Giordano
Alessandro Giordano
Dal Marzo 2015 racconto la nostra terra, il Cilento, mostrandola con gli occhi di chi la ama, la vive e vuole contribuire a farla apprezzare di più ai turisti e ai Cilentani stessi. La Storia, i Personaggi, la Cultura, le Tradizioni e le Contraddizioni, il patrimonio artistico, gli eventi e le iniziative in programma che ritengo più interessanti segnalare, i musei, le attrazioni e le proposte per i turisti, il cibo ed i prodotti del territorio sono i temi principali dei miei articoli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Proclamato da una sigla sindacale autonoma uno sciopero nazionale del personale mobile delle Società Trenitalia e Trenitalia Tper, dalle ore 3 di domenica ....
Domenica 16 giugno 2024 alle ore 16.30 presso il Convento  San Francesco ( al censimento FAI) di Cuccaro Vetere, si terrà nell'ambito della quarta edizione del Festival "NOI SIAMO LA MONTAGNA"
Con la Sentenza del 20/05/2024, n. 4481 il Consiglio di Stato ha ribadito che tutte le proroghe delle concessioni demaniali marittime per finalità turistico-ricreative - anche quelle in favore di concessionari che avessero ottenuto il titolo...

Articoli correlati

Dallo stesso Autore