sabato 25 Settembre 2021
20.5 C
Sessa Cilento
sabato 25 Settembre 2021
Prima PaginaMeteo CilentoMeteo, in arrivo al Sud l'estate settembrina

Meteo, in arrivo al Sud l’estate settembrina

-Pubblictà-

Da giovedì 16 settembre un possibile peggioramento del tempo potrebbe interessare le regioni settentrionali, con piogge e qualche temporale. Ecco i dettagli e gli ultimi aggiornamenti. Dopo l’ondata di maltempo che nel weekend ha duramente colpito le regioni meridionali e la Sicilia, con piogge, rovesci e temporali, anche di forte intensità, il tempo andrà a migliorare anche al sud, grazie alla risalita di un promontorio anticiclonico, di matrice subtropicale, che assicurerà condizioni di tempo sostanzialmente stabile e soleggiato. In un contesto climatico ancora tipicamente estivo, con temperature massime pronte a raggiungere e superare valori di +29°C +30°C su molte regioni italiane, dal nord al sud.

Cosa succederà nei prossimi giorni?

Con l’allontanamento del minimo al suolo e dell’annessa saccatura in quota, responsabile della fase marcatamente instabile dei giorni scorsi sul meridione, la situazione meteorologica migliorerà sensibilmente su tutta la regione, grazie a un graduale aumento della pressione atmosferica a tutte le quote. Nei prossimi giorni avremo a che fare con la cosiddetta “estate settembrina”, contraddistinta da condizioni meteo/climatica tipiche della tarda estate, con tempo prevalentemente soleggiato e un po’ caldo. Sebbene le temperature di notte ed al mattino si manterranno su valori più consoni alla stagione.

In settimana punte di +30°C, ecco dove

Oltre al tempo soleggiato, nel corso della settimana si assisterà all’arrivo di masse d’aria più calde sull’Italia, sospinte da questo promontorio anticiclonico subtropicale, che favoriranno un aumento dei valori massimi. Soprattutto al sud, fra Sicilia, Calabria, Puglia e Basilicata, dove si raggiungeranno i +30°C, con picchi vicino i +32°C +33°C.

Importante cambiamento in arrivo da giovedì?

Fino a mercoledì 15 settembre la situazione meteorologica sarà piuttosto tranquilla lungo il territorio nazionale, grazie alla protezione offerta dall’invisibile campana protettiva dell’anticiclone subtropicale, disteso sul bacino del Mediterraneo. Ma già da giovedì 16 settembre inizierà a vedersi qualche cambiamento, a causa del graduale abbassamento di latitudine del flusso perturbato atlantico, che contribuirà ad erodere i margini più settentrionali dell’anticiclone subtropicale presente sul Mediterraneo, con un conseguente calo della pressione atmosferica sulle regioni settentrionali. Ciò favorirà il passaggio di diversi impulsi instabili che dalla Spagna e dalla Francia rischiano di muoversi in direzione delle regioni settentrionali italiane, rendendo instabile la colonna d’aria e portando delle piogge e dei fenomeni temporaleschi che dovrebbero interessare buona parte del nord entro il prossimo fine settimana.

Ancora pero è troppo presto per avere ulteriori dettagli riguardo l’intensità della fenomenologia e la sua localizzazione. Ma il rischio di vedere piogge e temporali entro l’arrivo del prossimo weekend ora si fa davvero più concreto. Mentre il centro-sud non dovrebbe risentire più di tanto di questi impulsi instabili. Sotto l’aspetto termico sulle regioni settentrionali le temperature subiranno un calo, per l’arrivo di aria più fresca di origine oceanica. Sul resto d’Italia invece ancora clima dai connotati estivi, tipici della tarda estate, con temperature massime elevate al sud e in Sicilia.

© Riproduzione Riservata

Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.
spot_img
spot_img

Devi leggere

Giornate Europee del Patrimonio Musei e Parchi Archeologici aperti a Salerno e Avellino

Le Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days) costituiscono il più partecipato degli eventi culturali in Europa, promosso dal 1991 dal Consiglio d’Europa e...
Pubblicità

Notizie Correlate

Altre Notizie

Dello stesso autore

Giornate Europee del Patrimonio Musei e Parchi Archeologici aperti a Salerno...

0
Le Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days) costituiscono il più partecipato degli eventi culturali in Europa, promosso dal 1991 dal Consiglio d’Europa e...

Mozzarella Dop, ricerca di Nomisma per il Consorzio di Tutela: ecco...

0
Ha un titolo di studio elevato, un reddito medio-alto, figli minori di 12 anni, ama viaggiare, è stato in Italia almeno una volta e...

Sessa Cilento al voto. Le elezioni “corrono” sui Social

0
E’ partita la campagna elettorale che ci porterà alle elezioni di Ottobre 2021 e come al solito vengono sparate roboanti promesse, sperando di conquistare...

Video | De Luca: “massimo rigore da parte dei Comuni nell’uso...

0
“C’è una emergenza e, quindi, abbiamo aperto questo capitolo per affrontare con il massimo di rigore e dare una stretta all’uso dei monopattini che è...

Il “mestiere” di Sindaco in un borgo del Cilento. Luigi Guerra

0
Durante il lockdown i video dei sindaci italiani arrabbiati con i propri cittadini hanno fatto il giro del mondo e trasformato alcuni di loro in popolari eroi...

A Laurino, ultimo appuntamento Cilento Music Festival con James Senese

0
Va in scena sabato 25 di Settembre, nell’anfiteatro naturale di Laurino, l’ultimo appuntamento del Cilento Music Festival kermesse artistica ideata e diretta da Lillo De...