8.4 C
Sessa Cilento
giovedì, 29 Febbraio 2024
Prima PaginaMagazineAttualitàOrtopedia, a Salerno il Prof. Nicola Maffulli: “Ruggi tra le prime cinque...

Ortopedia, a Salerno il Prof. Nicola Maffulli: “Ruggi tra le prime cinque aziende italiane”

Il medico prof. Nicola Maffulli è originario di Napoli e vive ed è residente a Londra, laddove insegna. Sposato con una cittadina britannica, ha un figlio adolescente: Giuseppe. Al tempo del rettorato-Pasquino rispose ad un bando finalizzato a ‘riportare i cervelli in Italia’.  Oggi ricopre, tra gli altri, i ruoli Primario della Unità Operativa Complessa di Clinica Ortopedica presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona; di Direttore della Scuola di Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia; di Professore Ordinario di Ortopedia e Traumatologia presso l’Università degli Studi di Salerno. E’ specializzato in ortopedia e traumatologia del sistema motorio; ortopedia e chirurgia del piede; chirurgia ossea; ortopedia del ginocchio; ortopedia dell’anca.

Avendo perfezionato una tecnica innovativa, a livello internazionale è considerato un luminare, una eccellenza, una autorità. Occupa il quinto posto nella classifica mondiale dei medici ortopedici. Un vanto per Salerno e per l’offerta sanitaria nazionale.  Ogni fine settimana lascia Salerno per far rientro a Londra.    Di seguito alcune sue dichiarazioni: “Nel 2016 il ’Ruggi’ era la quint’ultima azienda Italiana per il management delle fratture prossimali di femore. Ora, siamo fra le prime cinque in Italia. E’ solo uno dei traguardi che abbiamo raggiunto. Pazienti vengono da tutta la regione, e da tutte le regioni Italiane (la settimana scorsa abbiamo operato una paziente da Milano, ed un paziente dalla Basilicata)”.

Tendine d’Achille – “Nel mondo occidentale, la incidenza di rotture del tendine di Achille è dell’ordine di circa 10 eventi per 100mila abitanti l’anno. Dato che ho un interesse ben determinato in questo campo, vediamo però pazienti da tutta la Campania e zone limitrofe e anche dal nord. Solo nella scorsa settimana, abbiamo operato su tre pazienti con rotture acute”. Ultime operazioni effettuate – “Martedì abbiamo operato su due pazienti. Una paziente è stata vittima della vittoria della nostra nazionale di calcio: 42enne, infermiera, festeggiando pazza di gioia, è saltata e si è rotta il tendine. L’altro paziente è un uomo di 39 anni, estremamente ben allenato. Ex giocatore di serie A, è ora un personal trainer. Stava effettuando riscaldamento pre-partita fra amici, e, correndo all’indietro, il tendine è saltato.

Questi pazienti sono, sotto molti aspetti, tipici: l’evento è occorso a ciel sereno, senza che entrambi avessero mai avuto sintomi prodromici. La massima parte dei pazienti non lamentano dolori tendinei prima della rottura.  In pazienti di cui sopra sono stati operati in anestesia locale, con una tecnica minimamente invasiva che il sottoscritto pratica da 20 anni, e che è stata riportata nella letteratura internazionale nel 2008. Ho eseguito almeno 600 interventi di questo tipo, anche in atleti professionisti, ed i risultati sono stati riportati in tutto il mondo e su riviste scientifiche specializzate. Con sette piccole incisioni (la più grande 1.2 cm) e 12 minuti, la operazione può essere effettuata in day case, con immobilizzazione in gesso ma carico immediato e mobilizzazione precoce dopo un paio di settimane. Nelle mia mani, tutti gli atleti professionisti ritornano in prima squadra entro sei mesi, ed oltre l’86% degli sportivi della domenica ritornano a giocare intorno a sei mesi”.

Similitudini/differenze con l’operazione a Spinazzola – “Spinazzola è stato operato da uno dei leader in questo campo. Il Dr Orava è stato attivo in traumatologia dello sport dagli anni ’80 del secolo scorso, ed abbiamo pubblicato diversi lavori scientifici insieme, l’ultimo meno di due mesi orsono. Non so con precisione quale operazione sia stata eseguita su Spinazzola. Basandosi su quanto è stato riportato da altri atleti operati dal Dr Orava, è probabile che sia stata eseguita una operazione a cielo aperta, con un ribaltamento di un lembo della fascia che ricopre parte del muscolo del polpaccio.

E’ un intervento ‘tradizionale’, che sembra funzionare bene nella mani del Dr Orava. E’ un intervento che non eseguo, dato che la evidenza scientifica derivante da studi Scandinavi di alto livello dimostra che questa maggiore invasività della operazione non è associata a risultati migliori, ma, come il gruppo del Dr Orava ha pubblicato nell’American Journal of Sports Medicine, è associata con un tasso di infezione cutanea dell’11%. Questo a fronte dei miei dati, egualmente pubblicati su riviste scientifiche internazionali, che dimostrano come la tecnica percutanea da me elaborata ed utilizzata risulta in un tasso di infezione ormai inferiore al 3%”.

© Diritti Riservati

Redazione
Redazione
Nota - Questo articolo viene riportato integralmente come inviatoci. La Redazione ed il Direttore Editoriale non si assumo responsabilità derivanti da notizie o fatti inesatti o non veritieri.

Ultimi Articoli

Botta e risposta tra Orazio Schillaci e Vincenzo De Luca. A scatenare la scintilla sono stati i manifesti della Regione Campania in cui la premier Meloni veniva presa di mira e si attribuiva al Governo la chiusura dei pronto soccorso, giudicati dal ministro della Salute “falsa propaganda
Altri 3mila metri quadri di area museale aperti al pubblico. Con la benedizione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La Reggia di Caserta
Una maxi-treccia tricolore in onore del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che oggi ha inaugurato la nuova ala ovest della Reggia di Caserta.

Articoli correlati

Da giovedì 25 a sabato 27 gennaio preparatevi a un'esperienza straordinaria con l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV). Vulcanologi, sismologi, esperti di ambiente…. vi aspettano alla 5° edizione di "Parole per la Terra", la manifestazione che si svolge in tutta Italia, in varie sedi dell’Istituto. 
Secondo un nuovo studio condotto da ricercatori dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e dell'University College of London (UCL), la presenza di due livelli poco permeabili nella crosta dei Campi Flegrei regolerebbe i movimenti verticali e la sismicità osservati negli ultimi 40 anni.
Il terremoto di oggi 17 Novembre 2023, Ml 3.0  si è verificato circa 298 km di profondità nel Golfo di Policastro, non è da ritenersi preoccupante poiché avvenuto nel contesto della zona di subduzione dell’Arco Calabro.

Dallo stesso Autore

L'associazione dei consumatori ha inviato una istanza-diffida chiedendo chiarimenti, per quanto di competenza, alla Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino, all’ Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale,.....
Il disegno di legge sull’autonomia differenziata il 23 gennaio scorso è stato approvato dall’aula del Senato, adesso è passato all’esame della Camera.
A Trentinara si celebra l’amore nella sua accezione più semplice. Il paese già riconosciuto quale il borgo ideale per gli Innamorati, dal 10 al 18 febbraio si veste d’amore: una passeggiata nei luoghi più romantici del paese. Un itinerario incorniciato da luminarie romantiche, pronte ad accogliere tutti coloro che sono già innamoràti oppure che vogliono innamorarsi proprio a Trentinara.