sabato 21 Maggio 2022
21.1 C
Sessa Cilento
- Pubblicità -
HomeMagazineAttualitàL’ultimo libro di Enrico Fagnano, "La Storia dell’Unità d’Italia"

L’ultimo libro di Enrico Fagnano, “La Storia dell’Unità d’Italia”

- Pubblicità -

Il libro, racconta ciò che accadde nel Meridione dopo il 1860 con particolare riguardo alle conseguenze economiche dell’unificazione, senza però tralasciare gli altri aspetti, quelli più cruenti, legati alla rivolta popolare, il cosiddetto brigantaggio, peraltro in questi ultimi tempi attentamente indagato in numerosi testi, tra i quali per completezza si segnala Il sangue dei vinti, dello storico toscano Giordano Bruno Guerri.

Rimanendo agli aspetti economici, dopo l’annessione cominciò un trasferimento di risorse verso il nord, che fu massiccio e riguardò tutti i settori. A questo proposito Antonio Gramsci è molto esplicito, quando nel decimo dei Quaderni dal Carcere (Einaudi, 1948-51, e poi edizione critica a cura di Valentino Gerratana, Einaudi, 1975) scrive: “Le masse popolari del nord non capivano che l’unità non era avvenuta su una base di eguaglianza, ma come egemonia del Nord sul Mezzogiorno, cioè che il Nord concretamente era una piovra che si arricchiva alle spese del Sud e che il suo incremento economico-industriale era in rapporto diretto con l’impoverimento dell’economia e dell’agricoltura meridionale.”

Le tappe fondamentali di questo processo furono la vendita dei terreni demaniali (esclusivamente nel sud, che fruttò 300 milioni), iniziata nel 1862, la vendita dei terreni ecclesiastici (quasi esclusivamente nel sud, che fruttò 620 milioni), iniziata nel 1867, la legge del 1866 sul corso forzoso (che garantì alla torinese Banca Nazionale di incamerare le monete d’argento del Banco di Napoli, pari a circa 443 milioni), la legge del 1887 sui dazi doganali e infine l’utilizzo delle rimesse degli emigrati.

- Pubblicità -

In conclusione, se l’Italia nel Novecento è diventata uno dei paesi più industrializzati al mondo (fu il sesto attorno al 1920 ad acquisire le caratteristiche per poter essere definito in questo modo), lo deve al contributo determinante, o sarebbe meglio dire al sacrificio, del sud. Le sue ricchezze hanno consentito la nascita della grande industria nazionale, concentrata nel nord, i suoi consumi hanno dato la possibilità alle imprese settentrionali di crescere e, infine, sono state le rimesse dei suoi emigranti, che hanno permesso a queste imprese di consolidarsi, per poi affrontare i mercati internazionali senza restarne schiacciate. La parte più progredita del Paese finalmente unito deve molto al Meridione e ai Meridionali. E il libro di Fagnano serve anche per non dimenticarsene.

- Pubblicità -

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Comunicato Stampa
Comunicato Stampahttps://www.cilentoreporter.it/
Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CilentoReporter.it

Articoli correlati

Dal Cilento al Primo Maggio. “I Dolori del Giovane Walter”

0
I Dolori Del Giovane Walter sono una band nata da un'idea di Walter Valletta, giovane cantautore cilentano...

Treni. Cyber attacco a Ferrovie, la nota di FS Italiane

0
È ipotizzabile , ma non confermato che l'attacco informatico alle Ferrovie che ha bloccato alcuni...

Borghi e centri storici abbandonati in Campania. In uscita il nuovo libro di Roberto Pellecchia

0
Di origini austriache, l’autore vive e lavora a Salerno, dove esercita da 35 anni la...

Toponomastica femminile, un pensiero speciale alle donne ucraine simbolo di resistenza e dignità femminile.

0
L' otto marzo, nella giornata internazionale dei diritti della DONNA, giornata dedicata per ricordare le...

8 Marzo “La donna nel Cilento”, la voce agli scrittori

0
Fin dai tempi più antichi le operose donne cilentane, contadine dall'esistenza faticosa di una terra...

Chi era Mauro Inverso. Il ricordo del professor Giacomo Di Matteo

0
Il 9 febbraio 1662 nasceva a Piano Vetrale Paolo De Matteis, uno dei più grandi...

Articoli correlati

Dal Cilento al Primo Maggio. “I Dolori del Giovane Walter”

0
I Dolori Del Giovane Walter sono una band nata da un'idea di Walter Valletta, giovane cantautore cilentano...

Treni. Cyber attacco a Ferrovie, la nota di FS Italiane

0
È ipotizzabile , ma non confermato che l'attacco informatico alle Ferrovie che ha bloccato alcuni...

Borghi e centri storici abbandonati in Campania. In uscita il nuovo libro di Roberto Pellecchia

0
Di origini austriache, l’autore vive e lavora a Salerno, dove esercita da 35 anni la...

Toponomastica femminile, un pensiero speciale alle donne ucraine simbolo di resistenza e dignità femminile.

0
L' otto marzo, nella giornata internazionale dei diritti della DONNA, giornata dedicata per ricordare le...

8 Marzo “La donna nel Cilento”, la voce agli scrittori

0
Fin dai tempi più antichi le operose donne cilentane, contadine dall'esistenza faticosa di una terra...

Chi era Mauro Inverso. Il ricordo del professor Giacomo Di Matteo

0
Il 9 febbraio 1662 nasceva a Piano Vetrale Paolo De Matteis, uno dei più grandi...

Altri dall'Autore

La notte Europea dei musei della Soprintendenza di Salerno e Avellino

0
Sabato 14 maggio, torna in Italia la “Notte Europea dei Musei”. L’iniziativa, che si svolge...

Si chiude il dibattito pubblico sull’AV Salerno-Reggio Calabria

0
Con la relazione conclusiva per la tratta Battipaglia-Romagnano si chiude ufficialmente il dibattito pubblico sul progetto di...

L’edizione XV del Campania Festival di Ruggero Cappuccio, quest’anno sarà Green

0
Sarà anche all'insegna della eco-sostenibilità la quindicesima edizione del Campania Teatro Festival, sesta diretta da...

La Mozzarella di Bufala Campana Dop raddoppia al Cibus di Parma

0
La Mozzarella di Bufala Campana Dop riparte dal Cibus di Parma, la fiera internazionale dell’agroalimentare...

25 Aprile 2022. Pisciotta onora Giuseppe Veneroso, Partigiano della Libertà

0
Il parco giochi bambini  è il luogo ideale per  legare il nome di un combattente...

Modifiche alla circolazione Treni, tratta Sapri – Napoli Centrale

0
Da sabato 23 a martedì 26 aprile Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) eseguirà interventi di manutenzione...
- Pubblicità -

Devi leggere

29 Maggio. Riapre al culto il Santuario del Sacro Monte Gelbison

Il Santuario della Madonna del Sacro Monte di Novi Velia riaprirà il 29 maggio p.v., ultima domenica del mese.  Il Santuario di Maria ritornerà a essere aperto...

Seconda metà di maggio: caldo estivo, sempre più forte

L’estate inizia, pian piano, a scaldare i motori, tanto che la seconda parte del mese di maggio ora rischia di essere dominata dal ritorno dell’opprimente...

Il Consorzio ricotta di bufala Campana Dop sceglie la continuità. Benito La Vecchia confermato Presidente: “pronti a crescere ancora”

Il Consorzio di Tutela della Ricotta di Bufala Campana Dop sceglie la continuità: Benito La Vecchia è stato rieletto presidente e inizia così il suo terzo mandato...
- Pubblicità -

Devi leggere

EU Agrifood Week: nel Cilento e non solo, dieci giorni di iniziative per celebrare la biodiversità

Nella Giornata Mondiale della Biodiversità il Paideia Campus festeggia il primo anno di attività a Pollica, nel cuore del Cilento. Per l’occasione Future Food Institute, in...

Ricerca di Unisa sul territorio della Comunità Montana Alento-Monte Stella

Nella mattina di lunedì 16 maggio,  all'Università degli Studi di Salerno, i professori Massimiliano Bencardino e Alfonso Conte, tra i docenti responsabili del corso...

Festival Nazionale della Dieta Mediterranea. Al Mipaaf l’evento di lancio

Mercoledì 18 maggio alle ore 11, nella sala Cavour del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, in via XX Settembre 20 a Roma, si terrà la conferenza...