6.1 C
Sessa Cilento
mercoledì, 6 Dicembre 2023
Prima PaginaMeteo CilentoMeteo: in arrivo l'estate con afa al seguito

Meteo: in arrivo l’estate con afa al seguito

Le previsioni meteo della settimana in corso vedono una rapida espansione dell’Anticiclone Africano sull’Italia e in tutta l’area del Mediterraneo Centrale: temperature oltre i 30°C ovunque con punte superiori ai 35° su Pianura Padana e nelle zone interne del Centro-Sud. Nuova settimana all’insegna del caldo e dell’alta pressione: un robusto anticiclone si estenderà dal Nord Africa verso l’Europa centrale determinando generali condizioni di stabilità atmosferica e bel tempo su tutta l’area del Mediterraneo centrale ed anche sul nostro Paese. Le temperature sono previste in sensibile aumento con accentuazione di caldo e afa da mercoledì, vediamo nei dettagli le previsioni per questa settimana

Previsioni meteo 15 giugno: bel tempo, ventoso al Sud

Le previsioni meteo per mercoledì 16 giugno indicano un intensificazione del caldo sulle regioni centro settentrionali dove avremo locali velature del cielo che renderanno il clima particolarmente afoso su Pianura Padana e nelle conche interne del centro Italia. Cielo sereno o poco nuvoloso al Sud e in Sardegna, venti in attenuazione e temperature in ulteriore lieve aumento.

Previsioni meteo 17 giugno: temporali sulle Alpi

Le previsioni meteo per giovedì 17 giugno vedono una mattinata caratterizzata da velature del cielo su Lazio, Toscana e Romagna dove il clima risulterà piuttosto afoso, cielo sereno o poco nuvoloso più a sud e in Sardegna, dove prevarrà il bel tempo. Tempo instabile sull’arco alpino centro-occidentale dove avremo dei temporali pomeridiani

Previsioni meteo 18 giugno: caldo intenso, massime fino a 35 °

Le previsioni meteo per venerdì 18 giugno vedono un rinforzo dell’alta pressione che determinerà generali condizioni di bel tempo al Centro Sud. Isolati temporali si formeranno nel pomeriggio sulle zone di confine dell’arco alpino con situazione in miglioramento in serata quando il cielo risulterà sereno da Nord a Sud a parte locali addensamenti sulla Sardegna. Sabato 19 giugno l’alta pressione sarà la vera protagonista incontrastata su tutta l’Italia: si prevede ampio soleggiamento in mattinata su tutto il Paese, scarsa la ventilazione e mari tranquilli. Temperature in ulteriore aumento fino a superare i 35°C su molte località del Nord e localmente anche su Lazio, Umbria e Toscana.

Clima più gradevole al Sud e su medio versante Adriatico grazie alla brezza di mare che renderà l’aria più respirabile. Domenica 20 giugno con molta probabilità i temporali torneranno a colpire l’arco alpino centro occidentale. A causa del forte contrasto termico tra l’aria più fresca presente a nord delle Alpi e l’anticiclone africano posizionato sull’Italia i fenomeni localmente potrebbero risultare di forte intensità. Ad oggi i modelli prevedono un’intensificazione del caldo al Sud con punte prossime ai 40°C.

© Diritti Riservati

Redazione Meteo
Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.

Ultimi Articoli

La filiera della mozzarella di bufala campana Dop fa bene all’ambiente ed è sempre più green e sostenibile. Lo rivela un nuovo studio scientifico, realizzato dal professor Luigi Zicarelli e da Roberto De Vivo, Roberto Napolano e Fabio Zicarelli.
Nuovi collegamenti per le mete sciistiche e turistiche di montagna, più soluzioni di viaggio integrate con treno, bus e aereo e promozioni ad hoc per famiglie e giovani. 
Arriva a dicembre, nel menu della Pizzeria del Corso di Capaccio, l’ultima creazione del talentuoso pizzaiolo cilentano, un’esplosione natalizia di sapori come indica il nome.

Articoli correlati

Fino a questo inizio di seconda decade novembre non si è certo distinto per prove generali di stampo invernale, anzi! Quasi sempre le temperature sono state ben superiori alle medie e ancora ieri si sono superati un po’ in tutte le regioni i 15 gradi di temperatura massima.
Ormai l’autunno è ufficialmente iniziato e la sua tipica instabilità atmosferica ci ha travolto da alcune settimane e sembra non voler lasciarci più.
L’area ciclonica battezzata Ciaran sta approfondendo i suoi minimi tra l’Inghilterra ed il canale della Manica proprio in queste ore. Il centro della depressione al suolo vedrà i barometri scendere sotto i 960 hPa e questo determinerà fortissimi venti occidentali tra il sud dell’Inghilterra e Bretagna e Normandia con raffiche da sudovest fino a 150 km/h.

Dallo stesso Autore

Fino a questo inizio di seconda decade novembre non si è certo distinto per prove generali di stampo invernale, anzi! Quasi sempre le temperature sono state ben superiori alle medie e ancora ieri si sono superati un po’ in tutte le regioni i 15 gradi di temperatura massima.
Ormai l’autunno è ufficialmente iniziato e la sua tipica instabilità atmosferica ci ha travolto da alcune settimane e sembra non voler lasciarci più.
L’area ciclonica battezzata Ciaran sta approfondendo i suoi minimi tra l’Inghilterra ed il canale della Manica proprio in queste ore. Il centro della depressione al suolo vedrà i barometri scendere sotto i 960 hPa e questo determinerà fortissimi venti occidentali tra il sud dell’Inghilterra e Bretagna e Normandia con raffiche da sudovest fino a 150 km/h.