10 C
Sessa Cilento
sabato 26 Novembre 2022
HomeMeteo CilentoMeteo Cilento: come sarà la seconda metà di agosto? Ecco la tendenza

Meteo Cilento: come sarà la seconda metà di agosto? Ecco la tendenza

Il caldo ci potrebbe tenere compagnia per parecchi giorni, prima di un nuovo possibile “break temporalesco” a fine mese, per il transito della solita saccatura oceanica.

E’ stato un Ferragosto all’insegna del gran caldo e della stabilità atmosferica in gran parte delle regioni italiane. Solo sulle nostre regioni settentrionali il weekend di Ferragosto vedrà un peggioramento del tempo, con rischio di rovesci e temporali, indotto da un temporaneo indebolimento dell’anticiclone sub-tropicale che favorirà l’ingresso di infiltrazioni di aria umida e instabile dal vicino Atlantico.

Inizio prossima settimana un po’ instabile al nord

Il peggioramento che domenica ha investito l’arco alpino e parte delle regioni settentrionali, a nord del Po, nel corso della giornata di oggi,  lunedì 17 agost,  evolverà gradualmente verso levante, producendo rovesci e temporali sparsi, a tratti localmente intensi, che dopo il Piemonte interesseranno soprattutto l’alta Lombardia e l’alto Veneto.

Sulle regioni centrali e meridionali, invece, persisterà la stabilità atmosferica e il clima molto caldo, grazie alla resistenza dell’anticiclone sub-tropicale che andrà ulteriormente a consolidarsi, grazie all’apporto in quota di aria decisamente più calda dall’entroterra desertico nord-africano.

Possibile fase instabile da meta della prossima settimana

Nel corso della settimana pero una ondulazione ciclonica, di origine atlantica, raggiungerà l’Italia, andando ad erodere il bordo più occidentale dell’ampio anticiclone sub-tropicale che domina sul bacino centrale del Mediterraneo, e creando le condizioni ideali per lo scoppio dell’instabilità atmosferica, dapprima al nord, e in seguito sulle regioni centrali.

Verso metà settimana questa ondulazione ciclonica potrebbe raggiungere con il suo bordo più meridionale le regioni del centro-sud, fino all’Adriatico, con a seguito una più fresca ventilazione nord-occidentale. Quest’ultima interagendo con lo strato di aria calda e molto umida preesistente al centro-sud rischierebbe di favorire la genesi di fenomeni temporaleschi anche molto intensi, accompagnati da colpi di vento e occasionali grandinate.

In questo caso l’aria fresca che farà seguito all’ondulazione ciclonica oceanica dovrebbe raggiungere pure le estreme regioni meridionali, portando anche qui un netto ridimensionamento delle temperature dopo il gran caldo di Ferragosto.

Cosa accadrà a fine agosto?

Dopo il passaggio dell’ondulazione ciclonica atlantica, pronta a spostarsi verso levante, l’alta pressione sub-tropicale tornerà a ridistendersi sul bacino centrale del mar Mediterraneo, contribuendo ad “avvettare” masse d’aria sempre più calde e secche in quota che stabilizzeranno la colonna d’aria, ripristinando condizioni di piena stabilità un po’ ovunque, con temperature in aumento, ben oltre le tradizionali medie del periodo.

Il caldo ci potrebbe tenere compagnia per parecchi giorni, prima di un nuovo possibile “break temporalesco” a fine mese, per il transito della solita saccatura oceanica, da ovest verso est. Va anche precisato che in questo periodo dell’anno l’accumulo di calore nei bassi strati, assieme al progressivo riscaldamento della superficie del mare, rischia di accumulare tanta “energia potenziale”, pronta ad essere trasferita alle masse d’aria sovrastanti, al transito della prima vera perturbazione organizzata.

Ciò rischia di favorire lo sviluppo di fenomeni temporaleschi particolarmente violenti, capaci di scaricare veri e propri nubifragi, con notevolissime quantità di pioggia nel giro di pochissime ore.

a cura della redazione de: ilmeteo.net

Redazione Meteo
Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli correlati

Continue to the category

Devi leggere

Codacons Cilento: “per rilanciare il territorio serve una nomina al Parco qualificata e competente”

In questi giorni sui mass media e in via ufficiosa rimbalzano i nomi dei “papabili” alla nomina ministeriale per la scelta del nuovo presidente...

Meteo: nel week-end ancora maltempo. Campania divisa in due

Dopo una breve tregua dopo il ciclone Poppea, che ha causato allagamenti, alberi caduti e due vittime in Campania, nel week end è attesa sull’Italia una nuova ondata di...
Contattaci su WhatsaApp

Meteo forti temporali: la Campania passa da allerta gialla ad arancione

Peggiora il maltempo sulla Campania tanto che la Protezione civile regionale ha emanato un nuovo avviso

Addio a “nonna Rosetta”. Ha reso popolari le tradizioni del sud Italia

Addio nonna. "Ti chiamiamo nonna, perché per tutti noi sei stata veramente una nonna, oltre che la nostra migliore amica”. Così sul profilo Instagram...

Agricola: spesa e territorio. Ogni sabato l’opportunità per conoscere il Vallo di Diano

Comprare direttamente dai produttori comporta molteplici vantaggi, tra cui portare in tavola prodotti più freschi, più salubri e fare un gesto che sostiene concretamente il proprio territorio e la sua...

Dallo stesso Autore