6.9 C
Sessa Cilento
mercoledì, 21 Febbraio 2024
Prima PaginaMeteo CilentoInverno finito? Che tempo ci attende in Italia questa settimana? In arrivo...

Inverno finito? Che tempo ci attende in Italia questa settimana? In arrivo anomalie termiche storiche

La rapidissima perturbazione è ormai passata e sull’Italia sono tornare condizioni di generale stabilità atmosferica. Non solo la breve parentesi invernale si è conclusa ma all’orizzonte, fino alla fine del mese circa, al momento non si vede l’arrivo di nuove perturbazioni degne di nota a parte il passaggio di un lieve flusso perturbato tra stasera e la giornata di domani. Oggi quindi ci attende una giornata accompagnata da condizioni di generale bel tempo, asciutto e soleggiato. In serata però assisteremo ad un progressivo aumento della copertura nuvolosa da nord verso sud.

Questo nuovo flusso perturbato ci metterà circa 24 ore ad attraversare tutta la nostra penisola prima di lasciare il nostro territorio nazionale. Assieme ad un aumento della copertura nuvolosa ci aspettiamo anche qualche precipitazione sparsa. L’orario di arrivo di nubi e fenomeni sarà fondamentale per definire il tipo di precipitazioni, infatti se queste arriveranno nel corso della notte, dopo che le temperature saranno già diminuite dopo il tramonto del sole, allora riusciranno ad assumere carattere nevoso fino a bassa quota, altrimenti ci aspettiamo una quota neve tra i 600/700 metri sui settori adriatici, ben più alta invece su quelli tirrenici dove oscillerà tra i 1500 e i 2000 metri. La perturbazione, oltre a portare un peggioramento delle condizioni meteo, sarà accompagnata anche da nuovi brevi cali termici, con temperature diffusamente al di sotto delle media per questo periodo dell’anno. Come già detto però questa sarà solo una brevissima parentesi, infatti già da mercoledì le condizioni meteo torneranno a migliorare decisamente. Ci aspettiamo nuovamente tempo asciutto e in prevalenza soleggiato.

A differenza di oggi è prevista una maggiore nuvolosità, con il passaggio di nubi sparse, molte delle quali saranno comunque molto tenui e di tipo stratificato. In generale non ci aspettiamo precipitazioni degne di nota, a parte possibili isolati e deboli piovaschi al sud. Questo nuovo miglioramento meteo sarà dovuto all’ennesimo rinforzo del campo di alta pressione che poi si stabilirà in maniera decisa sul Mar Mediterraneo portando non solo condizioni di spiccata stabilità atmosferica ma anche nuovi decisi rialzi termici. Infatti, come possiamo vedere anche dalla mappa animata presente in questo articolo e prodotta sulla base del modello europeo ECMWF, già da giovedì l’anomalia termica sull’Italia raggiungerà il valore di +14 °C. Per la precisione, secondo il nostro modello, nel pomeriggio di giovedì in Piemonte si registreranno temperature ben 14 °C al di sopra della media climatologica degli ultimi 30 anni.

Questo ovviamente porterà alla fusione di buona parte della neve caduta nel corso dell’ultimo fine settimana, lasciandoci nuovamente condizioni meteo più simili alla stagione primaverile che a quella invernale. Osservando la tendenza meteo non si prospettano nuovi peggioramenti almeno fino al prossimo fine settimana. Si tratta comunque di una tendenza, quindi per avere previsioni più dettagliate continuate a seguire i nostri aggiornamenti giornalieri.

© Diritti Riservati

Redazione Meteo
Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli

Abbiamo trascorso un altro weekend dal tempo prevalentemente stabile e soleggiato su gran parte d’Italia, a causa della persistenza di un solido campo di alta pressione che domina sull’area del Mediterraneo.
Centinaia tra sindaci e amministratori della Campania in piazza per dire no all’autonomia differenziata, “una legge truffa che distrugge l’unità d’Italia”
L'associazione dei consumatori ha inviato una istanza-diffida chiedendo chiarimenti, per quanto di competenza, alla Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino, all’ Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale,.....

Articoli correlati

Abbiamo trascorso un altro weekend dal tempo prevalentemente stabile e soleggiato su gran parte d’Italia, a causa della persistenza di un solido campo di alta pressione che domina sull’area del Mediterraneo.
Ormai manca davvero poco alla fine dell’inverno meteorologico. La stagione finora è stata molto deludente, soprattutto per la mancanza di ondate di freddo ed eventi nevosi, fino a bassissima quota.
Aria molto calda sormonta la nostra penisola soprattutto in quota, come testimonia la quota dello zero termico che peraltro come vedremo fra poco si innalzerà ulteriormente. L’anticiclone subtropicale non solo non cede ma addirittura tende a rafforzarsi di nuovo con massimo di 1035 hPa sulla Francia.

Dallo stesso Autore

Abbiamo trascorso un altro weekend dal tempo prevalentemente stabile e soleggiato su gran parte d’Italia, a causa della persistenza di un solido campo di alta pressione che domina sull’area del Mediterraneo.
Dopo gli ultimi cenni d’instabilità al meridione, a partire dalla giornata di domani (14 Febbraio) il tempo andrà stabilizzarsi su buona parte del territorio nazionale, per il ritorno dell’anticiclone di natura subtropicale, che assicurerà condizioni atmosferiche quasi primaverili.
Ormai manca davvero poco alla fine dell’inverno meteorologico. La stagione finora è stata molto deludente, soprattutto per la mancanza di ondate di freddo ed eventi nevosi, fino a bassissima quota.