8.8 C
Sessa Cilento
domenica, 25 Febbraio 2024
Prima PaginaMeteo CilentoIl meteo questa settimana in Italia: autunno alle porte, in arrivo la...

Il meteo questa settimana in Italia: autunno alle porte, in arrivo la prima tempesta equinoziale.

Le prime perturbazioni, si sono già affacciate alle porte, con un abbassamento di latitudine del flusso perturbato atlantico non ancora in grado di portare la svolta autunnale. Nei primi giorni della settimana alcuni passaggi di saccature ad onda corta porteranno a tratti nubi e piogge irregolari.

Martedì qualche pioggia interesserà il nordest, nonché il centro nelle zone interne fra sud della Toscana, Umbria e Lazio. Occasionali piovaschi anche al sud, ad esempio in Irpinia. Le temperature resteranno però alte per la stagione, con 27-29°C al nord e anche 32-34°C al centro nelle massime, caldo anche al sud con locali 35-36°C in Puglia. Precipitazioni cumulate fino a sabato 23 settembre 2023. Al nord progressivamente l’autunno prova a prendere il sopravvento, al sud ancora resiste l’estate, ma attenzione al ciclone in formazione.

Mercoledì sarà una giornata abbastanza buona ovunque, mentre giovedì una perturbazione più organizzata arriverà al nordovest e quindi anche al centro settore tirrenico, con rovesci anche moderati-forti sulla Liguria, piogge a scrosci altrove al nord e temporali al centro. Le temperature caleranno nelle zone con piogge e nubi più persistenti del nordovest, ma resta caldo fuori stagione al nordest, al centro e al sud, con rialzo temporaneo a 36-38°C in Sicilia.

La prima vera tempesta equinoziale è attesa nel corso del fine settimana. La corrente a getto si ondulerà portando una saccatura abbastanza profonda e di forma stretta a V in approfondimento sull’Italia. Due fronti freddi si susseguiranno portando una prima fase temporalesca e piovosa venerdì al nord e sulla Toscana, con piogge e rovesci e primo apprezzabile calo della temperatura. Il quadro sarà molto dinamico ed evolutivo, non paiono ora piogge continue ma alternate a fasi di variabilità ventosa, a cui seguirà un secondo fronte freddo fra sabato e domenica più esteso in longitudine e con aria ulteriormente più fredda.

Oltre a piogge e temporali che dettaglieremo poi in seguito nella collocazione spaziale, è probabile l’arrivo della prima neve autunnale sulle Alpi centro orientali, a quote ora collocabili sui 2000-2200 m. Questo porterà un po’ di sollievo ai ghiacciai, messi a dura prova da una estate che, ripetiamo e sottolineiamo, è stata molto calda specie in quota e anche a settembre.

Le temperature caleranno in modo marcato, sabato al nord non oltre i 23-24°C, al centro anche 24-25°C, rinfrescata anche in Sardegna e in parte del sud mentre in Sicilia potrebbero restare massime di 30°C. A seguire sembra tornare l’alta pressione con ripresa delle temperature massime ma notti più fresche. Attenzione però al sud, dove potrebbe isolarsi dalla saccatura un ciclone mediterraneo sul basso Mar Tirreno. Ne riparleremo nei prossimi aggiornamenti, seguiteci per i dettagli.

© Diritti Riservati

Redazione Meteo
Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli

Il Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop punta sull’export e moltiplica le iniziative di promozione all’estero. Dalla Francia al Giappone, la Bufala Campana guarda sempre più ai mercati stranieri,
In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
La cittadina più anziana di Sessa Cilento si è spenta oggi (20 Febbraio)  all’età di 103 anni. Si chiamava Teresina La Greca , residente nell’antico piccolo borgo di Valle Cilento.

Articoli correlati

In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
Abbiamo trascorso un altro weekend dal tempo prevalentemente stabile e soleggiato su gran parte d’Italia, a causa della persistenza di un solido campo di alta pressione che domina sull’area del Mediterraneo.
Ormai manca davvero poco alla fine dell’inverno meteorologico. La stagione finora è stata molto deludente, soprattutto per la mancanza di ondate di freddo ed eventi nevosi, fino a bassissima quota.

Dallo stesso Autore

In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
Abbiamo trascorso un altro weekend dal tempo prevalentemente stabile e soleggiato su gran parte d’Italia, a causa della persistenza di un solido campo di alta pressione che domina sull’area del Mediterraneo.
Dopo gli ultimi cenni d’instabilità al meridione, a partire dalla giornata di domani (14 Febbraio) il tempo andrà stabilizzarsi su buona parte del territorio nazionale, per il ritorno dell’anticiclone di natura subtropicale, che assicurerà condizioni atmosferiche quasi primaverili.