14.5 C
Sessa Cilento
domenica, 23 Giugno 2024
Prima PaginaEventiTorna a Stella Cilento il Festival delle storie e dell’allegria

Torna a Stella Cilento il Festival delle storie e dell’allegria

Fervono i preparativi per l’attesissima VI edizione di Cuntarìa, il 3, 4, 5 e 6 Agosto, piena di ospiti e di tante novità. Il festival, organizzato dalla ProLoco in collaborazione con il Comune e tutta la comunità di Stella Cilento, celebra il mondo dell’immaginario rurale e favorisce lo scambio delle storie identitarie tra generazioni. Protagonisti sono i ragazzi del Forum dei Giovani di Stella Cilento  affiancati da Nicola Caso, come direttore artistico della sezione musicale del Festival, e da un gruppo di professionisti che si occupano della direzione artistica della sezione Storie.

Il festival quest’anno infatti propone due itinerari nel Regno di Cuntarìa: uno nel mondo delle Storie e uno nel mondo dell’Allegria: quindi della Musica, dei laboratori creativi per bambini organizzati da Mariana Sofia Gonzalez e del teatro di comunità di Stella Cilento.

Nella sezione Allegria saranno protagonisti delle quattro serate i gruppi: Kalema Project, Marco Bruno e Namarà, Marcello Coleman, Gheto, NUKEN e domenica 6 Agosto Valerio Jovine, Nicola Caso, Tartaglia e il vincitore della XII ed. di XFactor: Anastasio. Si continua fino a tarda notte: Dj Naiki ci farà danzare con il suo djset anni ‘90/2000 nel Rural Rave del Regno. Ospite speciale Amedeo Colella con lo spettacolo “Li cunti de li numeri” e la “Compagnia Elea” con Luigi Feo, Antonino Nese, Daniele Schiavo, Angelo Rosalia, Annamaria Monzo, Francesca Cardone, Lucia Ruocco, Adriana Schiavo, che continuerà ad allietarci con i “Cunti Cilentani”.

Ad affiancare Amedeo Colella interverrà la compagnia La Bottega teatrale” di Castellabate con Otello Carratù, Marco Ciullo, Antonio Fresa e Mariella Boiano. Fittissimo l’itinerario nelle Storie: nella sezione “Incontri” saranno presenti l’attore Andrea Renzi che racconterà alcune fiabe italiane raccolte da Italo Calvino, il giornalista Vincenzo Rubano, Giuseppe Jepis Rivello, Maria Grazia Caso che presenterà la nuova edizione del Mediterraneo Video Festival e il regista Egidio Carbone. Inoltre verrà dedicato un momento speciale per ricordare insieme il lavoro di Nicola Rizzo attraverso letture e videoproiezioni.

Nella sezione “Sguardi” saranno presenti i film-makers Giuseppe Jepis Rivello, Pasquale Napolitano con il suo film “Qualcosa resta” e Andrea Cilento: verrà proiettata una selezione di opere di tutti e tre gli artisti. Nella sezione “Custodi” tanti gli autori che animeranno le serate del festival, tra i protagonisti: Gennaro Guida, Mariella Marchetti, l’editore Giuseppe Galzerano, Paola Tozzi, Ariosto Gnarra, Biancarosa di Ruocco, Lorenzo Carrato, Giovanna Chirico e il suo laboratorio di teatro Lab Baby Officina 72, Amedeo Giordano e Milena Esposito per l’editore Argolibro di Agropoli .

Novità di quest’anno, oltre alla call per storyteller lanciata a Luglio, anche una call per coinvolgere i ragazzi campani nel progetto più ambizioso e importante del Festival, ovvero la trasmissione delle storie identitarie alle nuove generazioni, attraverso un coinvolgimento attivo dei ragazzi del territorio che potranno incontrare e imparare dai tanti “mastri re cunto”, quindi tutti i narratori di Cuntarìa.

Ad allietare la serata troverete ancora una volta i “Fratelli Materazzo” e tanti altri artisti tra cui Franc Arleo, Nigel Lembo, Gameliele, Flavia Aiello, Luigi Vigorito, Alessandro Genovese e Giovanni Mautone. Anche la comunità di Stella Cilento entrerà in scena proponendo una rivisitazione in chiave teatrale delle favole cilentane raccolte da Fernando La Greca, mentre la banda musicale di Stella Cilento onorerà la fortissima tradizione musicale del paese con la sua presenza nella festa. Nel Regno di Cuntarìa ogni cosa può accadere e ogni narratore può mettersi in gioco, sempre.

© Diritti Riservati

Redazione
Redazione
Nota - Questo articolo viene riportato integralmente come inviatoci. La Redazione ed il Direttore Editoriale non si assumo responsabilità derivanti da notizie o fatti inesatti o non veritieri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

A governare il radicale cambiamento di circolazione è la situazione in quota. A 500 hPa si avvicina una ondulazione del flusso atlantico, con una saccatura da cui si isolerà un vortice freddo e instabile.
Acque cristalline, luoghi unici per le loro bellezze paesaggistiche, attenti alla sostenibilità ma anche alla tutela della biodiversità.
Inno alla lentezza per ammirare le immense bellezze del Cilento in programma sabato prossimo, 22 giugno 2024.

Articoli correlati

Dallo stesso Autore