5.6 C
Sessa Cilento
sabato, 2 Marzo 2024
Prima PaginaEventiAlle Grotte di Pertosa e Auletta uno spettacolo teatrale di beneficenza

Alle Grotte di Pertosa e Auletta uno spettacolo teatrale di beneficenza

Per promuovere l’arte, la cultura e la solidarietà, la Fondazione Bartolomeo Gatto ETS insieme alla Fondazione Mida hanno organizzato una rappresentazione teatrale di beneficenza presso le Grotte di Pertosa-Auletta.
Lo spettacolo teatrale, “GROTTE… INCANTO E MISTERO” – 21 Luglio 2023 – ore 20.00, che ha ottenuto il patrocinio della Curia Arcivescovile, della Regione Campania, dei Comuni di Auletta e di Pertosa e di numerosi club Rotary, Innerwheel, Rotaract e Interact, racconta un suggestivo viaggio attraverso i secoli che e ci mostra le grotte sotto una diversa prospettiva.
“Grotte… incanto e mistero” è scritto e diretto da Carmen Piermatteo Gatto, dal coadiuvata da Luigi Tarabbo e Nunzio di Filippo al montaggio sonoro ed interpretato da Anna Cipriano, Alessandra Colombo, Valeria D’Aniello, Michele di Filippo, Nunzio di Filippo, Monica Garofalo, Carmine Mele, Marco Notari, Lillo Petronella, Sara Romanelli, Luigi Tarabbo.


La rappresentazione teatrale si svolgerà nell’antro di ingresso delle grotte, dove il fiume Negro, che scorre per circa 3000 metri nel massiccio dei Monti Alburni, torna alla luce, in uno scenario naturale unico.
Tra le tante meraviglie del nostro Pianeta Terra le grotte sono luoghi di incanto e di mistero, perfette macchine del tempo, che hanno la capacità di condurre i visitatori in epoche precedenti.
Il testo teatrale, traendo spunto da quest’ultima considerazione, descrive un viaggio nella dimensione temporale con soste in quelle grotte, antri e caverne, che hanno lasciato un’impronta nella nostra Storia.
La rappresentazione si apre con l’orecchio di Dioniso, la grotta del tiranno Dionigi di Siracusa, conducendoci poi nell’antro della Sibilla cumana.

Il viaggio prosegue con l’arrivo alla grotta di Betlemme, il centro di tutti i tempi, per poi ripartire alla volta della grotta della guaritrice, la quale insegnò a Trotula de Ruggiero a riconoscere, raccogliere e utilizzare le erbe officinali. Segue la sosta nella grotta della strega Minarda, che ha dato il nome al paese di  Grottaminarda. La penultima tappa è nella grotta del brigante Gaetano Manzo sui Monti Picentini. Il viaggio nel tempo si conclude lì dove è iniziato, ossia nelle grotte di Pertosa- Auletta, durante la seconda guerra mondiale.


Il ricavato dello spettacolo sarà devoluto interamente all’associazione S.O.S. Infanzia Negata Onlus, per il progetto ” Villaggio Chimwemwe” ( villaggio del sorriso) nel distretto di Dedza in Malawi, per accogliere i bambini più poveri a partire dai due anni di età.

L’associazione di volontariato S.O.S. Infanzia Negata onlus, nata nel 2004 a Roma, senza alcun fine di lucro anche indiretto, è impegnata a sostenere e promuovere iniziative per il recupero, l’assistenza e l’educazione dei bambini ammalati del sud del mondo. Dal 2008 sviluppa progetti nello stato africano del Malawi. nella circoscrizione amministrativa di Dedza. In collaborazione con la diocesi e le autorità locali sono state costruite scuole e finanziate attività sanitarie per la cura dei bambini affetti da diverse patologie. In questo contesto è stato concepito il progetto che prevede la costruzione di un villaggio a Dedza per ospitare e curare i bambini orfani e più vulnerabili dai 2 anni in su. Il villaggio Chimwemwe è pensato come un centro di assistenza e accompagnamento diurno, con possibilità di residenza.

Si intende offrire a bambini particolarmente bisognosi assistenza sanitaria, nutrimento e stimoli didattici, senza sradicarli dal contesto di origine, per garantirne la sopravvivenza e la crescita armonica. Il complesso, strutturato come un piccolo villaggio, comprende diversi edifici debitamente arredati e attrezzati per assolvere la funzione assegnatagli. L’ultimo edificio ad essere costruito è una piccola clinica nella quale visitare e ricoverare i bambini che necessitano di urgenti cure.

Davide Gatto, presidente della Fondazione Bartolomeo Gatto, afferma “Abbiamo avuto la possibilità, anche grazie ai nostri partner, la Fondazione Mida e la S.O.S. infanzia negata Onlus, di realizzare un progetto di beneficenza che coniuga il mondo dell’arte con la valorizzazione del nostro territorio. E’ il nostro piccolo contributo per costruire un mondo migliore.”

La Fondazione Bartolomeo Gatto ETS è nata nel settembre 2022 con lo scopo di diffondere l’opera e la vita dell’artista Bartolomeo Gatto scomparso nel 2021.  La sede della fondazione è nel suo stesso studio a Salerno, a Giovi Altimari, dove si possono ammirare le sue opere ispirate alla natura e al suo territorio, il Cilento. Il contributo per il biglietto è di 10 euro. Infoline 089225464 – 3382101137.

© Diritti Riservati

Paola Fraschini
Paola Fraschini
Paola Fraschini, esperta in marketing, da anni si occupa di pubbliche relazioni per locali, discoteche ed eventi in genere. Redattrice della pagina spettacoli ed eventi di Cilento Reporter - Informazioni e notizie sulla vita culturale del Cilento. Concerti, musica, mostre, eventi, teatri, cinema: tutte le news e calendari di eventi nel Parco Nazionale del Cilento - Vallo di Diano - Alburni. Segnala il Tuo a: eventi@cilentoreporter.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli

Botta e risposta tra Orazio Schillaci e Vincenzo De Luca. A scatenare la scintilla sono stati i manifesti della Regione Campania in cui la premier Meloni veniva presa di mira e si attribuiva al Governo la chiusura dei pronto soccorso, giudicati dal ministro della Salute “falsa propaganda
Altri 3mila metri quadri di area museale aperti al pubblico. Con la benedizione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La Reggia di Caserta
Una maxi-treccia tricolore in onore del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che oggi ha inaugurato la nuova ala ovest della Reggia di Caserta.

Articoli correlati

A Trentinara si celebra l’amore nella sua accezione più semplice. Il paese già riconosciuto quale il borgo ideale per gli Innamorati, dal 10 al 18 febbraio si veste d’amore: una passeggiata nei luoghi più romantici del paese. Un itinerario incorniciato da luminarie romantiche, pronte ad accogliere tutti coloro che sono già innamoràti oppure che vogliono innamorarsi proprio a Trentinara.
Carnevale è una delle festività più attese in Italia, e ogni città prepara eventi unici per celebrare questa tradizione coloratissima, all’insegna del trasformismo e del divertimento, quando ‘ogni scherzo vale’, come insegna la tradizione.  Ecco Gli appuntamenti da non perdere nel territorio
Capodanno in Campania, previsti tanti eventi. Oltre ai cenoni in famiglia, è tradizione cercare modi per divertirsi mentre si aspetta l‘anno nuovo. E’ per questo che, per l’arrivo del 2024, le varie città della regione Campania hanno organizzato vari eventi. 

Dallo stesso Autore

Carnevale è una delle festività più attese in Italia, e ogni città prepara eventi unici per celebrare questa tradizione coloratissima, all’insegna del trasformismo e del divertimento, quando ‘ogni scherzo vale’, come insegna la tradizione.  Ecco Gli appuntamenti da non perdere nel territorio
Riprendono gli appuntamenti con Dialoghi Mediterranei, il rinomato festival di musica etnica nato nel 1991 ed approdato a Palinuro nel 1996, diventando uno dei primi festival del genere in Italia
Venerdì 15 dicembre, alle ore 21:00, presso l'antica chiesa di San Bartolomeo a Moio della Civitella, andrà in scena il concerto spettacolo "ESPERANTO - canti e musiche del Mediterraneo". Messo in scena dalla compagnia Errare Persona, "ESPERANTO - canti e musiche del Mediterraneo" è un viaggio nel Mediteranno