16.1 C
Sessa Cilento
sabato, 25 Maggio 2024
Prima PaginaIntrattenimentoAgropoli. Presso l’Officina 72, “come carbone” presenta dal vivo il suo nuovo...

Agropoli. Presso l’Officina 72, “come carbone” presenta dal vivo il suo nuovo lavoro

Dopo le esperienze con Nemesi, Entropia e Linekurve, è il momento per comecarbone di rilasciare il suo primo lavoro da solista: “Brucia”. “Brucia”, un mix di cantautorato e rock nelle sue più varie sfumature, verrà lanciato l’11 novembre.

E, per l’occasione, il cantautore agropolese presenterà i suoi nuovi brani dal vivo, in un concerto-evento presso gli spazi dell’Officina 72 di Agropoli. Il live sarà un percorso musicale attraverso il quale Giovanni Carbone (questo il vero nome dell’artista) presenterà il suo progetto e le proprie canzoni sia in solo che accompagnato dalla sua band. Suoneranno infatti con lui Luciano Tarullo (tastiere, chitarre e voce), Cristian Pinto (baso e cori) e Michelangelo Sarnicola (batteria).

Saranno presenti, inoltre, degli ospiti, tra i quali il cantautore Mico Argirò, presente anche sull’EP in veste di arrangiatore, con i quali rivisiterà alcune canzoni che fanno parte del suo percorso personale e che in qualche modo si innestano all’interno del concept del disco. Attraverso le canzoni si andrà a sviscerare quello che è il significato di questo titolo evocativo, “Brucia”, e dello stesso nome del progetto, comecarbone, in una serata che si annuncia energica e rock, ma al tempo stesso emozionante e introspettiva.

© Diritti Riservati

Redazione
Redazione
Nota - Questo articolo viene riportato integralmente come inviatoci. La Redazione ed il Direttore Editoriale non si assumo responsabilità derivanti da notizie o fatti inesatti o non veritieri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Soprannominato "L'influencer di Dio", Carlo Acutis era noto per la sua abilità con i computer e per la diffusione online degli insegnamenti cattolici romani. Carlo è nato a Londra nel 1991, prima che i suoi genitori italiani Andrea Acutis e Antonia Salzano.....
Come noto, la caldera dei Campi Flegrei si estende anche nell’area marina nel Golfo di Pozzuoli dove è già presente la rete di monitoraggio geofisico multiparametrico “Medusa”.
Manca davvero poco all’inizio dell’estate meteorologica, che per convenzione esordisce il primo di giugno. In questo articolo cercheremo di capire come si comporterà l’estate del 2024, ormai giunta ai nastri di partenza.

Articoli correlati

Dallo stesso Autore