8.8 C
Sessa Cilento
domenica, 25 Febbraio 2024
Prima PaginaMeteo CilentoMeteo: Agosto si congeda con variabilità, Settembre potrebbe essere una sorpresa

Meteo: Agosto si congeda con variabilità, Settembre potrebbe essere una sorpresa

Il mese di agosto dopo averci consegnato l’ondata di caldo più intensa dell’estate 2021 si avvia a conclusione con una fase di tempo variabile e a tratti instabile accompagnata da un calo delle temperature, più avvertito al centronord. Dopo la sbornia di caldo opprimente che ha caratterizzato la parte centrale del mese, con tanto di record assoluti al sud, l’anticiclone africano si è progressivamente sgonfiato favorendo un rientro delle temperature nei pressi della norma e consentendo delle precipitazioni, naturalmente in qualche caso anche forti temporali, a partire dal nord.

Ora siamo di fronte ad un netto cambiamento di circolazione generale che di fatto impedirà la nuova formazione di promontori anticiclonici sub-tropicali o mediterranei. Tuttavia, anche se per le convenzioni della Meteorologia l’autunno comincia il primo settembre, non aspettatevi di piombare improvvisamente in atmosfere grigie e fredde, pronti a riesumare maglioncini o giacche. Come vedremo con quest’analisi i primi giorni di settembre potrebbero riservare delle belle giornate, temperature in ripresa e assolutamente piacevoli. Analizzando le carte meteorologiche dei prossimi giorni si nota come si configuri una fase con indici dell’Oscillazione Nord Atlantica negativi (NAO). Lo sviluppo di un’area anticiclonica nelle aree settentrionali dell’Oceano Atlantico e la presenza di campi depressionari nel settore delle Isole Azzorre (modello ECMWF) determinerà tra oggi e la fine del mese l’approfondimento in quota di una depressione tra il Mar Baltico e il centronord Italia. Questo non potrà che favorire apporti di aria più fredda, o fresca se preferite visto il periodo stagionale, in discesa dalla Francia e dall’Europa centrale in generale, verso i mari italiani.

Con queste condizioni dobbiamo conseguentemente attenderci, almeno fino a domenica 29 con strascichi fino a martedì 31 agosto, un regime di variabilità atmosferica con possibilità di periodi più instabili ed un generale calo delle temperature. Per forza di cose il fresco sarà più avvertito al nord e al centro, in particolare nelle zone interne di pianura e nelle valli durante le nottate con più ampi rasserenamenti. Visti i contrasti e la temperatura ancora alta che caratterizza il mare teniamo in debito conto che in qualche caso piogge e temporali potrebbero assume carattere di forte intensità.

Previsioni: rovesci e temporali al centrosud

In realtà rovesci e temporali non mancheranno anche in alcune zone del nord ma il grosso dei fenomeni dovuti all’ingresso più fresco appare destinato soprattutto alle regioni centromeridionali nel corso del finale di settimana.

Il tempo del week-end

Sabato la depressione, attiva anche al suolo sui mari italiani, favorirà nel corso della giornata condizioni d’instabilità sull’Italia centromeridionale con piovaschi e temporali sparsi, localmente forti. Al mattino possibili fenomeni temporaneamente anche sulle regioni nordoccidentali dove poi il tempo migliorerà. Tempo migliore sul resto del nord e sulle isole maggiori salvo locali rovesci o temporali pomeridiani sulle Alpi centrorientali. Domenica tempo in generale miglioramento ma con residua instabilità sulle regioni meridionali ioniche che potrebbero ancora essere interessate da qualche rovescio o temporale. Locali e modesti piovaschi pomeridiani non sono da escludersi anche su Sardegna orientale e Alpi.

Settembre inizia dolce e placido

Questo almeno si evince dalle proiezioni attuali sul medio e lungo termine: se già un miglioramento sarà evidente in tutte le regioni nei primi due giorni della settimana che concluderanno agosto, sole e temperature in ripresa sono attese nei primi 3-4 giorni di settembre quando un campo di alta pressione e la fine dei flussi più freschi settentrionali dovrebbero garantire un clima quasi ideale.

© Diritti Riservati

Redazione Meteo
Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.

Ultimi Articoli

Il Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop punta sull’export e moltiplica le iniziative di promozione all’estero. Dalla Francia al Giappone, la Bufala Campana guarda sempre più ai mercati stranieri,
In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
La cittadina più anziana di Sessa Cilento si è spenta oggi (20 Febbraio)  all’età di 103 anni. Si chiamava Teresina La Greca , residente nell’antico piccolo borgo di Valle Cilento.

Articoli correlati

In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
Abbiamo trascorso un altro weekend dal tempo prevalentemente stabile e soleggiato su gran parte d’Italia, a causa della persistenza di un solido campo di alta pressione che domina sull’area del Mediterraneo.
Ormai manca davvero poco alla fine dell’inverno meteorologico. La stagione finora è stata molto deludente, soprattutto per la mancanza di ondate di freddo ed eventi nevosi, fino a bassissima quota.

Dallo stesso Autore

In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
Abbiamo trascorso un altro weekend dal tempo prevalentemente stabile e soleggiato su gran parte d’Italia, a causa della persistenza di un solido campo di alta pressione che domina sull’area del Mediterraneo.
Dopo gli ultimi cenni d’instabilità al meridione, a partire dalla giornata di domani (14 Febbraio) il tempo andrà stabilizzarsi su buona parte del territorio nazionale, per il ritorno dell’anticiclone di natura subtropicale, che assicurerà condizioni atmosferiche quasi primaverili.