5.8 C
Sessa Cilento
mercoledì, 21 Febbraio 2024
Prima PaginaMeteo CilentoMeteo: settimana bollente, al centro Sud possibili i 40 gradi

Meteo: settimana bollente, al centro Sud possibili i 40 gradi

In questa settimana, il caldo si estenderà anche al nord e si intensificherà ulteriormente al sud. I 30°C arriveranno anche nelle città alpine di fondovalle, 32-33°C a Torino e Milano, 34-35°C a Bologna soprattutto da martedì saranno la nuova costante. Più stabile sulle Alpi, si fanno rari i rovesci, non più organizzati ma in forma di temporali orografici nelle ore pomeridiane. Ondata di caldo forte al centro, possibili 38-39°C anche a Roma da martedì, Campania bollente con l’interno ovunque oltre i 40°c, con picchi di 44°C.

Caldo estremo in Sicilia, con termometri in risalita a 45°C, localmente, nelle località più calde interne, e in relazione a fattori orografici 40-42°C anche in alcune città sul mare. Anche in Puglia si potranno superare i 40°C. Massima attenzione dunque al rischio incendi, se gli incendiari e piromani sono spesso l’innesco, le ondate di caldo dovute ai cambiamenti climatici fanno da combustibile all’estensione del fuoco. Caldo molto intenso nel corso della prossima settimana, ECMWF stima valori a fondo scala colorimetrica nelle nostre mappe, ovvero oltre i 40°C, anche fino a 45°C.

Caldo intenso fino a Ferragosto

Eccoci dunque al fine settimana che comprende il ferragosto, quest’anno il 15 agosto cade infatti di domenica. I presupposti sono per giornate estremamente calde, in molte località del centro sud e localmente anche al nord queste potranno essere le giornate più calde dell’anno. I presupposti sono per giornate estremamente calde, in molte località del centro sud e localmente anche al nord queste potranno essere le giornate più calde dell’anno.
Non entriamo nei dettagli dei valori nelle singole località, ma il centro sud vedrà probabilmente molte città a 40°C e oltre. Al nord, specie venerdì e sabato, probabili massime prossime ai 36-38°C.

Condizioni dunque ideali per il mare, se non fosse che potrebbe fare addirittura troppo caldo. Buone condizioni anche in montagna, l’anticiclone si estenderà alle Alpi stabilizzando specie venerdì e sabato, mentre domenica 15 agosto il caldo potrebbe riaccendere l’instabilità da temporali di calore pomeridiani.

E poi, finirà l’estate o continuerà il caldo?

Le tendenze attuali sembrano deporre per il proseguimento dell’estate e anzi, è una ipotesi, il caldo potrebbe non mollare, in modo simile alla calda fine agosto 2011 e 2012. Per il momento non sembra dunque delinearsi la classifica burrasca di ferragosto, che come spesso successo negli ultimi anni potrebbe tardare a fine mese o per meglio dire a data da destinarsi.

A cura di Luca Lombroso

© Diritti Riservati

Redazione Meteo
Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.

Ultimi Articoli

Abbiamo trascorso un altro weekend dal tempo prevalentemente stabile e soleggiato su gran parte d’Italia, a causa della persistenza di un solido campo di alta pressione che domina sull’area del Mediterraneo.
Centinaia tra sindaci e amministratori della Campania in piazza per dire no all’autonomia differenziata, “una legge truffa che distrugge l’unità d’Italia”
L'associazione dei consumatori ha inviato una istanza-diffida chiedendo chiarimenti, per quanto di competenza, alla Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino, all’ Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale,.....

Articoli correlati

Abbiamo trascorso un altro weekend dal tempo prevalentemente stabile e soleggiato su gran parte d’Italia, a causa della persistenza di un solido campo di alta pressione che domina sull’area del Mediterraneo.
Ormai manca davvero poco alla fine dell’inverno meteorologico. La stagione finora è stata molto deludente, soprattutto per la mancanza di ondate di freddo ed eventi nevosi, fino a bassissima quota.
Aria molto calda sormonta la nostra penisola soprattutto in quota, come testimonia la quota dello zero termico che peraltro come vedremo fra poco si innalzerà ulteriormente. L’anticiclone subtropicale non solo non cede ma addirittura tende a rafforzarsi di nuovo con massimo di 1035 hPa sulla Francia.

Dallo stesso Autore

Abbiamo trascorso un altro weekend dal tempo prevalentemente stabile e soleggiato su gran parte d’Italia, a causa della persistenza di un solido campo di alta pressione che domina sull’area del Mediterraneo.
Dopo gli ultimi cenni d’instabilità al meridione, a partire dalla giornata di domani (14 Febbraio) il tempo andrà stabilizzarsi su buona parte del territorio nazionale, per il ritorno dell’anticiclone di natura subtropicale, che assicurerà condizioni atmosferiche quasi primaverili.
Ormai manca davvero poco alla fine dell’inverno meteorologico. La stagione finora è stata molto deludente, soprattutto per la mancanza di ondate di freddo ed eventi nevosi, fino a bassissima quota.