10.8 C
Sessa Cilento
domenica, 25 Febbraio 2024
Prima PaginaMeteo CilentoMeteo: anticiclone africano al Centro-Sud con temperature da record

Meteo: anticiclone africano al Centro-Sud con temperature da record

Già superati 40°C a Palermo e l’ondata di caldo andrà avanti per tutta la settimana, forti temporali al Nord con grandine e colpi di vento. Ma quanto durerà questo caldo eccezionale? Quali temperature dovremmo sopportare durante la settimana in corso? Cerchiamo di capire insieme anche la tendenza per luglio.

Previsioni 23 giugno: sole al mattino, instabile in Sardegna e sulle Alpi, previsti 43°C in Sicilia. Le previsioni meteo per mercoledì 23 giugno vedono un’ulteriore intensificazione del caldo al Centro-Sud con picchi di calore superiori a 40°C in Sicilia, Calabria e Puglia, dove si prevedono punte di 43°C come nel caso della Piana di Catania. Al nord sarà l’afa a rendere il caldo insopportabile a causa dell’aumento dell’umidità presente nei bassi strati dell’atmosfera e temperature che raggiungeranno i 36 – 37 °. La mattinata di mercoledì caratterizzata da generali di condizioni di bel tempo ovunque, mentre nel pomeriggio l’atmosfera si farà nuovamente instabile sulle zone di confine dell’arco alpino centro-occidentale con violenti temporali su alto Piemonte e Lombardia a causa del contrasto tra l’aria calda ed umida presente più a sud e infiltrazioni di aria fresca in quota al di là dell’arco alpino.

Le previsioni meteo per giovedì 24 giugno vedono un’ulteriore intensificazione del caldo sulle regioni del Centro-Sud con picchi di calore tra piana di Catania, entroterra siracusano, Salento e Foggiano,dove ancora una volta raggiungeremo i 40°C e con molta probabilità li supereremo, mentre sulle Alpi l’atmosfera si farà più instabile e si formeranno violenti temporali, si tratterà di fenomeni di forte intensità con elevato numero di fulminazioni che si attenueranno soltanto in tarda serata quando il calore si sarà dissipato e l’energia presente nell’aria sarà minore.

Le previsioni meteo per venerdì 25 giugno vedono il passaggio di una perturbazione nel pomeriggio sulle regioni del nord, mentre in mattinata il cielo si presenterà sereno o poco nuvoloso su tutto il Paese con le prime nubi di scarsa consistenza su Sardegna, Liguria, Alpi e Prealpi, mentre nel pomeriggio si innescheranno violenti temporali su Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia e Trentino Alto Adige con estensione dei fenomeni in serata a tutto il Triveneto. Al centro Italia locali fenomeni di instabilità interesseranno l’Appennino, mentre al Sud perderemo solo qualche grado con temperature massime tra i 35 e 40°C quasi ovunque.

Previsioni meteo week-end: temporali al Nord, tempo stabile soleggiato al Centro-Sud

L’ultimo weekend di giugno sarà caratterizzato da forti temporali su Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Trentino Alto Adige ed alto Veneto con parziale coinvolgimento serale del Friuli Venezia Giulia, mentre il tempo continuerà ad essere stabile e soleggiato al Centro-Sud e in Emilia Romagna dove prevarranno generali condizioni di bel tempo e continuerà a fare caldo. Questa ondata di caldo eccezionale si attenuerà temporaneamente al Nord a partire da domenica, quando avremo il passaggio di una perturbazione, mentre al Centro-Sud la diminuzione sarà temporanea e contenuta. Le temperature si manterranno al di sopra della media anche nella prima decade di luglio con valori in molti casi prossimi ai 40°C tra Sicilia, Calabria e Puglia. Le temperature si manterranno al di sopra della media anche nella prima decade di luglio con valori prossimi ai 40°C tra Sicilia, Calabria e Puglia.

Tendenza per luglio: situazione invariata: caldo intenso al Sud, temporali sulle Alpi

Sarà un inizio di luglio caratterizzato dal maltempo sulle Alpi dove persisteranno condizioni di forte instabilità atmosferica causata dal contrasto tra l’aria calda e umida presente sulla Pianura Padana ed infiltrazioni di aria più fresca in quota presente a nord dell’arco alpino: inevitabile la formazione di violenti fenomeni temporaleschi. Seguite i nostri aggiornamenti nel corso di questa settimana che molto probabilmente verrà ricordata per l’eccezionale ondata di caldo.

© Diritti Riservati

Redazione Meteo
Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.

Ultimi Articoli

Il Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop punta sull’export e moltiplica le iniziative di promozione all’estero. Dalla Francia al Giappone, la Bufala Campana guarda sempre più ai mercati stranieri,
In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
La cittadina più anziana di Sessa Cilento si è spenta oggi (20 Febbraio)  all’età di 103 anni. Si chiamava Teresina La Greca , residente nell’antico piccolo borgo di Valle Cilento.

Articoli correlati

In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
Abbiamo trascorso un altro weekend dal tempo prevalentemente stabile e soleggiato su gran parte d’Italia, a causa della persistenza di un solido campo di alta pressione che domina sull’area del Mediterraneo.
Ormai manca davvero poco alla fine dell’inverno meteorologico. La stagione finora è stata molto deludente, soprattutto per la mancanza di ondate di freddo ed eventi nevosi, fino a bassissima quota.

Dallo stesso Autore

In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
Abbiamo trascorso un altro weekend dal tempo prevalentemente stabile e soleggiato su gran parte d’Italia, a causa della persistenza di un solido campo di alta pressione che domina sull’area del Mediterraneo.
Dopo gli ultimi cenni d’instabilità al meridione, a partire dalla giornata di domani (14 Febbraio) il tempo andrà stabilizzarsi su buona parte del territorio nazionale, per il ritorno dell’anticiclone di natura subtropicale, che assicurerà condizioni atmosferiche quasi primaverili.