30 C
Sessa Cilento
martedì, 18 Giugno 2024
Prima PaginaCilento MagazineAttualitàUn film dal romanzo di Lucrezia Lerro “Certi giorni sono felice”, e...

Un film dal romanzo di Lucrezia Lerro “Certi giorni sono felice”, e una nuova edizione de “Il Sangue matto”

E’ in libreria, con una nuova edizione “Il Sangue Matto” di Lucrezia Lerro, che racconta storie di donne. Donne che si trovano ad affrontare ogni mese l’arrivo delle “rosse”. Il sangue matto è l’ossessione per ogni pensiero distruttivo che ti assale in quei giorni che anticipano il mestruo. E’ la paura di impazzire, di sragionare all’improvviso in casa, al lavoro, per strada, nel bel mezzo di certe giornate nere che si fatica persino a raccontare a se stesse. E’ il corpo che si macchia di rosso, è la difficoltà a vivere normalmente almeno sette giorni al mese. E’ il lutto, il fallimento e il disgusto per non riuscire ad essere madri come la natura femminile vorrebbe.

Il sangue matto è questo e molto altro…   E allora vediamo le protagoniste correre dall’analista o dalla massaggiatrice tailandese, le vediamo correre a cercare aiuto perché si sentono spinte alla deriva della vita. Ma la verità è che le donne, tutte, attraverso le loro lacrime rosse chiedono amore, perché sanno bene che l’amore, quello vero, resta l’unico antidoto al dolore e alle sofferenze della vita. Laggiù, in profondità, accade mensilmente qualcosa di incomprensibile. Così dice una delle voci che abitano queste pagine, voci di donne che si passano il testimone ed echeggiano una nell’altra nonostante abbiano timbri diversi e diverse storie: perché dentro, nella profondità del corpo, tutte si somigliano, e a ciascuna tocca affrontare ogni nuovo giorno con la sua spietatezza, secondo il ritmo ineludibile della luna.

Eppure le donne non si arrendono, e provano a raccontarlo e a raccontarsi, cercano con ostinazione il messaggio nascosto dentro la sofferenza: perché, come scrive la psicanalista Alice Miller, “il corpo è il custode della nostra verità”. Una verità che supera l’imbarazzo, il tabù e fa nascere dal ventre di queste pagine un grido: il solo rimedio per il sangue matto è l’amore. Con i monologhi pieni di energia, disperazione e coraggio che, come una suite, compongono questo libro, Lucrezia Lerro porta alla ribalta la voce sommersa delle donne, afferma l’unicità del corpo femminile e il suo volubile, meraviglioso, impronunciabile mistero che finalmente trova una via intensamente poetica per rivelarsi. “Il sangue matto”,  è un libro che mi ha conquistata sin dalle prime pagine, è impossibile infatti non immedesimarsi nelle voci e nelle storie di queste donne.

L’autrice : Lucrezia Lerro è nata a Omignano Cilento. Vive e lavora a Milano. In lavorazione un adattamento cinematografico in Francia del suo romanzo “ Certi giorni sono felice”- selezione Premio Strega2005 e riedito da Bompiani 2008, è uno dei tre romanzi del volume “La giravolta delle libellule” e che vedrà la luce con il titolo “Il y a des jours où je suis heureuse” con la regia di  Yervant Gianikian, romanzo già pubblicato in Francia da èditions des lacs.

 

© Diritti Riservati

Redazione
Redazione
Nota - Questo articolo viene riportato integralmente come inviatoci. La Redazione ed il Direttore Editoriale non si assumo responsabilità derivanti da notizie o fatti inesatti o non veritieri.

In Evidenza

Si amplia il network di destinazioni dell'Aeroporto Salerno - Costad'Amalfi per la stagione estiva 2024
Proclamato da una sigla sindacale autonoma uno sciopero nazionale del personale mobile delle Società Trenitalia e Trenitalia Tper, dalle ore 3 di domenica ....
Domenica 16 giugno 2024 alle ore 16.30 presso il Convento  San Francesco ( al censimento FAI) di Cuccaro Vetere, si terrà nell'ambito della quarta edizione del Festival "NOI SIAMO LA MONTAGNA"

Articoli correlati

Dallo stesso Autore