sabato 22 Gennaio 2022
0.6 C
Sessa Cilento

Draghi firma il Dpcm: ecco i negozi in cui non servirà il green pass

Il premier Mario Draghi ha firmato il Dpcm con...

Alta Velocità. Codici Cilento: “no al nuovo tracciato”

In Commissione Trasporti della Camera dei Deputati...
- Pubblicità -
HomeMeteo CilentoMeteo: fine Aprile perturbato, come sarà Maggio?

Meteo: fine Aprile perturbato, come sarà Maggio?

- Pubblicità -

C’è grande attesa per il tempo delle prossime settimane. In vista delle riaperture il tempo gioca un ruolo cruciare. I ristoranti tanto per fare un esempio riapriranno, ma solo con servizio all’aperto. Aprile è finora trascorso fresco e instabile, il fine settimana che abbiamo alle porte vedrà molto sole e temperature in aumento un po’ su tutta la penisola soprattutto nella giornata di domenica. Le porte delle perturbazioni si riapriranno già da lunedì e fine mese si prospetta a tratti anche perturbato. Oggi proviamo a delineare anche le prime tendenze di maggio. Figura barica principale delle mappe al suolo resta un grande anticiclone posizionato sul nord Atlantico, esteso in senso di longitudine all’Europa centrale. Nel fine settimana un promontorio si estenderà anche lungo la nostra penisola.

Da lunedì però troverà spazio nel Mediterraneo un’ampia depressione al suolo, estesa dalle isole Canarie al Tirreno. In quota tornerà attiva una saccatura con asse da Scandinavia a Pirenei. Al momento non entra aria fredda, ma prevarrà il richiamo sciroccale umido e con inizio settimana perturbato. Domenica sarà una bella giornata, soleggiata da nord a sud, con temperature in aumento. Tornano valori di 22-24°C al nord, centro e Sardegna, 19-20°C al sud. Nel pomeriggio prime avvisaglie di nubi fra Liguria e Piemonte, verso sera già addensamenti.

Lunedì 26 aprile piogge in estensione fra Liguria, basso Piemonte, Emilia Romagna e anche alta Toscana. Sul resto del nord piuttosto nuvoloso, con piogge irregolari. Neve sulle Alpi occidentali oltre 1800-2000 m. tornando al centro, sulla restante parte di Toscana e altre regioni centrali variabile e principalmente asciutto. Al sud tempo in genere buono, velato sulla Campania, prevalenza di sole sulle altre regioni.
Martedì giornata quasi autunnale al nord, con piogge anche diffuse e rovesci. Al centro piogge fra alta Toscana e Marche, molto nuvoloso con piovaschi su Umbria e nel pomeriggio estensione dei fenomeni anche in parte del Lazio e Abruzzo. Al sud gradualmente più nubi, e qualche pioggia sulla Puglia. Cieli in genere grigi sia per le nubi che per strati umidi bassi, ed anche per trasporto di polvere dal Sahara, probabile deposizione di sabbia con le piogge. Temperature in diminuzione, soprattutto al nord e segnatamente martedì, stimati appena 11-12°C nelle massime, a causa di copertura e piogge.

Leggi anche:   La fase meteo per questo fine settimana
- Pubblicità -

Da metà settimana variabilità

Mercoledì 28 ultime piogge e rovesci sull’Italia centrale, con miglioramento al nord che vede anche ampie schiarite. Più a sud instabilità con qualche pioggia irregolare. Giovedì 29 e venerdì 30 aprile tipica variabilità di aprile, con ampie schiarite su quasi tutte le regioni al mattino, formazione di nubi cumuliformi al pomeriggio. Rovesci, giovedì principalmente lungo i rilievi sia Alpini che appenninici, venerdì anche nelle regioni di pianura del nord, con occasione di temporali. Rialzo delle temperature rispetto ai giorni precedenti, ma valori leggermente sotto la media. Il fine settimana 1-2 maggio sarà dominato da correnti da SW, con marcato gradiente di temperatura fra il nord, con isoterme più basse, tagliato dalla +5°C a 850 hPa e il sud, dove ci sono accenni anche di aria calda, con +20°C prossima alla Sicilia. In pratica, al nord variabile, con qualche pioggia possibile sabato, centro e Sardegna con ampie schiarite e transito di nubi alte, sud che potrebbe vedere sbuffi di caldo soprattutto fra isole pelagie, Sicilia e Calabria. È una situazione però che andrà seguita e dettagliata, in queste configurazioni al centro nord, talora si possono creare le condizioni per temporali anche molto forti a causa del contrasto termico.

-Pubblicità-

Quando la prima onda calda?
Senza addentrarci oltre nel tempo di maggio, diamo uno sguardo alle mappe probabilistiche per capire se ci sono in vista le prime ondate di calore precoci. A Maggio in passato è successo, basti pensare che nel 2003 dopo un aprile fresco anche piu di quest’anno, già ai primi del mese si crearono le prime scaldate che condussero poi all’estate record di tutti i tempi. Per ora non sembrano esserci questi presupposti, ed anzi le varie settimane indicate nelle mappe substagionali ECMWF vedono prevalere campi termici nella media.

- Pubblicità -

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Pubblicità -

Devi leggere

Draghi firma il Dpcm: ecco i negozi in cui non servirà il green pass

Il premier Mario Draghi ha firmato il Dpcm con la lista dei negozi in cui non è richiesto il green pass. “Non è richiesto il possesso di...

Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni, aderisce all’Associazione Nazionale ‘Città dell’Olio’

Con l’obiettivo di costruire iniziative divulgative e scientifiche legate all’olio d’oliva, tra i suoi prodotti più pregiati, il Parco Nazionale del Cilento Vallo di...

Alta Velocità. Codici Cilento: “no al nuovo tracciato”

In Commissione Trasporti della Camera dei Deputati il 21 dicembre scorso c’è stata l’audizione della Commissaria Straordinaria per l’alta velocità Salerno-Reggio Calabria, Vera Fiorani,...
- Pubblicità -

Devi leggere

De Luca invia i dati al Governo. “25mila i contagiati nelle Scuole”

Sono 25.745 i casi di Covid-19 rilevati dalle Asl della Campania nella popolazione scolastica fino ai 13 anni. I dati si riferiscono alla settimana 11-17...

Boom di ascolti per la seconda parte sul Cilento di “Linea Verde” Rai1

E’ “Linea Verde” con la seconda puntata sul Cilento il secondo programma più visto nel daytime di Rai Uno con il  21,5 %  di...

Meteo. L’anticiclone inizia a sgonfiarsi, aprendo le porte a infiltrazioni più fredde

L’alta pressione continua a garantire condizioni di tempo stabile e soleggiato su gran parte del nostro Paese, anche se non mancano localmente le nubi...