22.8 C
Sessa Cilento
martedì 16 Agosto 2022
HomeMeteo CilentoL’inverno rifiuta la resa! Impulsi freddi artici e pioggia

L’inverno rifiuta la resa! Impulsi freddi artici e pioggia

Una depressione colpirà particolarmente il sud nel week-end, temperature basse su tutta la penisola. Sull’Italia affluirà aria fredda per diversi giorni con piogge e neve a quote basse sui rilievi del centro sud.  L’inverno non ne vuole sapere di lasciare la scena, anche il fatidico passaggio equinoziale ha in serbo per l’Italia una fase di maltempo che coinvolgerà soprattutto il centro-sud quanto a fenomeni mentre vento e temperature basse interesseranno gran parte delle regioni italiane.

Motivo di cotanto scompiglio atmosferico è una combinazione di fattori che spingeranno masse di aria fredda, di origine principalmente artica, verso il Mediterraneo e i mari italiani ricordandoci ancora una volta che la primavera è mutevole e dotata di una vena artistica incline ai contrasti forti. Quindi, non è anomalo che in breve tempo si passi da giornate miti a giornate fredde, che si riveda la neve in collina, che il cielo si trasformi in una tela di infinita bellezza tra cirri, cumuli e pure cumulonembi. Al momento il motore del freddo italiano è il contrasto tra due grandi centri di pressione. L’anticiclone atlantico è proteso fino a lambire il circolo polare artico. In risposta, tra la Finlandia ed i mari italiani è attiva una vasta saccatura depressionaria contenente aria molto fredda.

L’anticiclone ruoterà in senso orario il suo asse favorendo l’ingresso nel bacino centroccidentale mediterraneo dell’aria fredda che darà vita ad una depressione. L’anticiclone ruoterà in senso orario il suo asse favorendo l’ingresso nel bacino centro-occidentale mediterraneo dell’aria fredda che darà vita ad una depressione con minimo venerdì in prossimità della Sardegna, destinata ad approfondirsi fino a 1000 hPa domenica quando si porterà sul mar Ionio. Quanto a pioggia e neve la circolazione depressionaria interesserà più marginalmente il nord e le regioni centrali tirreniche ma continuerà a risucchiare aria fredda su tutto il paese.

In realtà qualche pioggia e qualche nevicata a quote basse a tratti potrà vedersi anche sulle regioni centrosettentrionali, in particolare del settore adriatico. In questa fase stagionale giocano un ruolo importante la convezione e, con la disposizione dei venti dai quadranti orientali, anche gli effetti di sbarramento dei rilievi montuosi. Ci concentriamo però maggiormente sulle regioni centromeridionali che incasseranno le precipitazioni più abbondanti e nevicate sui rilievi di una certa rilevanza, anche a quote molto basse nella prima fase del peggioramento.

Leggi anche:   Meteo Cilento: l'estate astronomica da domani, ma l'instabilità prevale

Venerdì 19 marzo il minimo depressionario sulla Sardegna favorirà un progressivo peggioramento del tempo sull’isola, sulla Sicilia e successivamente sulle regioni centromeridionali tirreniche con piogge e neve sui rilievi attorno ai 600/800 metri in Sardegna, sopra i 1000 in Sicilia e Calabria. Rinforzo dei venti orientali tra alto e medio Tirreno. Cielo tra poco nuvoloso e parzialmente nuvoloso sul centronord, nuvoloso sul resto del sud.

Week-end di maltempo al centrosud– Fine settimana invernale con venti freddi orientali! Sabato 20 marzo variabilità con locali brevi fenomeni al nord, nubi più compatte riguarderanno il centrosud a partire dalle Marche e procedendo fino a Puglia, Calabria e Sicilia. Domenica 21 marcato maltempo al centrosud e sulle isole maggiori con piogge abbondanti e rovesci temporaleschi. Residue piogge e nevicate a quote molto basse tra Marche e Abruzzo che poi godranno di un miglioramento dal pomeriggio. Neve sui rilievi appenninici meridionali ma a quote in graduale rialzo. Sulle restanti regioni del centronord cielo poco nuvoloso o variabile, possibili locali gelate notturne in pianura Padana.

Tendenza successiva: si torna in media solo a fine mese – In poche parole ci aspettiamo ancora condizioni di stampo invernale fino a metà della prossima settimana con tempo instabile al sud, migliore al centronord. Il meccanismo che fa affluire aria fredda sulle nostre regioni (modello ECMWF) potrebbe allontanarsi e favorire un addolcimento del clima solo in prossimità della fine del mese con l’avvento da ovest di aria più mite, in linea con le medie del periodo o valori poco superiori.

Redazione Meteo
Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Devi leggere

Altri due giorni dove il sipario di “Segreti d’Autore” si aprirà a Valle Cilento

Niente è più difficile dell’assoluta bontà a questo mondo. Se l’affermazione di Dostoevskij era vera nel 1867, lo è ancora di più al giorno...

Il cibo come racconto delle tradizioni familiari alle pendici del Monte della Stella

In Italia si va in vacanza anche per l’ottimo cibo e per la famosa dieta mediterranea e nel Cilento ci sono numerosi eventi legati...

Serramezzana: “ Le voci di Clara Schumann in scena il 9 Agosto, per “Segreti d’Autore”

Tre donne per raccontare una donna. È quello che accade con “Le voci di Clara”, lo spettacolo in programma martedì 9 a “Segreti d’Autore”,...

Dall’allerta meteo per temporali al caldo africano che è ancora in agguato

Domani (09.08.2022) arriveranno forti temporali al Sud Italia  e localmente anche al centro e il grande caldo si è attenuato, ma le temperature restano molto...

Anche quest’anno “JazzinLaurino” per la ricerca scientifica

“JazzinLaurinoFestival & Workshop” promuove anche quest’anno il valore della ricerca scientifica per la cura del neuroblastoma, tumore tra i più diffusi nell’infanzia e prima...

Articoli correlati

Continue to the category

Dallo stesso Autore

Continue to the category