10.8 C
Sessa Cilento
domenica, 25 Febbraio 2024
Prima PaginaMeteo CilentoMeteo: scirocco e piogge abbondanti sul week end

Meteo: scirocco e piogge abbondanti sul week end

Entro il prossimo weekend una nuova e intensa perturbazione atlantica interesserà le nostre regioni, apportando piogge abbondanti, ma anche forti venti di scirocco e mareggiate

Mentre le aree ioniche della Sicilia e della Calabria continuano ad essere interessate da residue piogge e rovesci, sul resto del territorio nazionale il tempo volge al miglioramento, grazie alla nuova rimonta dell’anticiclone delle Azzorre, che ha ripristinato condizioni di tempo stabile e soleggiato un po’ ovunque, con il ritorno delle nebbie e delle foschie su vallate e pianure.

Seguendo il movimento retrogrado imposto dal robusto promontorio anticiclonico presente sull’Europa centro-orientale, ha toccato terra sulla costa tunisina. Durante l’arrivo sulla terra ferma il piccolo ciclone ha causato forti venti da N-NE e NE lungo l’alta costa tunisina, con raffiche che hanno raggiunto i 74 km/h da NE a Tunisi..

I valori registrati lungo la costa tunisina sono compatibili con quelli di una tempesta tropicale mediterranea. Lasciando quindi pensare che il piccolo ciclone sia classificabile come una piccola tempesta tropicale, con venti medi sostenuti oltre i 60-70 km/h, e raffiche fino a 80-90 km/h.

Mercoledì 25 novembre ancora bel tempo, variabilità al meridione

Quella di mercoledì 25 novembre sarà un’altra giornata di bel tempo e stabilità sulle regioni del centro-nord, anche se non mancherà qualche nebbia e gelata al mattino sulle pianure del nord. Sulla Sicilia orientale, Calabria ionica, ma anche Salento, avremo ancora un po’ di instabilità, con qualche pioggia e rovescio, più probabile sulla Sicilia orientale.

Sul resto del centro-sud avremo condizioni di variabilità, con annuvolamenti sparsi, alternati a schiarite e spazi di sole, anche ampi. Temperature stabili attorno le medie del periodo e venti in prevalenza deboli, con qualche rinforzo di tramontana sul ponente ligure, scirocco sul medio Tirreno e grecale sullo Ionio.

Giovedì 26 torna il bel tempo al sud, peggiora al nord-ovest

Mentre sulle estreme regioni meridionali la situazione meteorologica andrà a migliorare, con il ritorno del sole e di ampie schiarite, sulle regioni settentrionali, ad iniziare dalla Liguria, e sulla Sardegna, il tempo andrà a peggiorare, per l’arrivo di un sistema frontale dal nord Atlantico che causerà delle piogge sparse, in estensione alle regioni dell’alto Tirreno.

L’arrivo di questo sistema frontale sarà preceduto da una intensificazione dei venti di scirocco sui mari attorno la Sardegna e sul Tirreno. Le temperature, causa l’arrivo dell’umida ventilazione meridionale, potranno guadagnare qualche grado in più.

Si esaurisce il maltempo al Sud dove tornano ampi spazi soleggiati, nubi in aumento invece in Liguria, Sardegna e regioni tirreniche centro-settentrionali con qualche pioggia in arrivo verso fine giornata.

Attenzione alle piogge abbondanti sul finire di settimana

Stando alle ultimissime emissioni dei modelli il passaggio di questo fronte arrecherà delle piogge sparse e delle nevicate, ma a quote medio-alte. L’arrivo dello scirocco, che fra venerdì 27 e sabato 28 novembre potrebbe eccedere la soglia d’attenzione sui mari che circondano Sardegna e Sicilia, provocherà anche un aumento delle temperature sulle regioni meridionali. Mentre sulle regioni settentrionali gli aumenti dovrebbero risultare ben più contenuti.

L’umido flusso sciroccale causerà piogge anche abbondanti fra Sardegna, regioni tirreniche, e in seguito pure sulla Sicilia e sull’area ionica, dove nel fine settimana saranno possibili dei fenomeni temporaleschi, localmente intensi. Possibilità di mareggiate sulle coste esposte, specie fra Sardegna meridionale, Sicilia e Calabria ionica.

a cura della redazione de: ilmeteo.net

© Diritti Riservati

Redazione Meteo
Redazione Meteohttps://www.ilmeteo.net/
Redazione de IlMeteo.net. Da più di 20 anni ci dedichiamo alla meteorologia. In questi anni siamo migliorati e siamo cresciuti molto. Oggi le nostre previsioni meteo vengono offerte in tutto il mondo. Non c’è dubbio sul fatto che Meteored sia diventato uno dei progetti di informazione meteorologica pionieri a livello mondiale. Lo dimostrano i professionisti, gli appassionati di meteorologia e tutte le persone che si affidano a noi ogni giorno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli

Il Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop punta sull’export e moltiplica le iniziative di promozione all’estero. Dalla Francia al Giappone, la Bufala Campana guarda sempre più ai mercati stranieri,
In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
La cittadina più anziana di Sessa Cilento si è spenta oggi (20 Febbraio)  all’età di 103 anni. Si chiamava Teresina La Greca , residente nell’antico piccolo borgo di Valle Cilento.

Articoli correlati

In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
Abbiamo trascorso un altro weekend dal tempo prevalentemente stabile e soleggiato su gran parte d’Italia, a causa della persistenza di un solido campo di alta pressione che domina sull’area del Mediterraneo.
Ormai manca davvero poco alla fine dell’inverno meteorologico. La stagione finora è stata molto deludente, soprattutto per la mancanza di ondate di freddo ed eventi nevosi, fino a bassissima quota.

Dallo stesso Autore

In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
Abbiamo trascorso un altro weekend dal tempo prevalentemente stabile e soleggiato su gran parte d’Italia, a causa della persistenza di un solido campo di alta pressione che domina sull’area del Mediterraneo.
Dopo gli ultimi cenni d’instabilità al meridione, a partire dalla giornata di domani (14 Febbraio) il tempo andrà stabilizzarsi su buona parte del territorio nazionale, per il ritorno dell’anticiclone di natura subtropicale, che assicurerà condizioni atmosferiche quasi primaverili.