martedì 19 Gennaio 2021
5.6 C
Sessa Cilento
Pubblicità
5.6 C
Sessa Cilento
martedì 19 Gennaio 2021
Pubblicità

Meteo: scirocco e piogge abbondanti sul week end

News

Nuova vita per il castello di Rocca Cilento. Aperta la ricerca di personale

Conto alla rovescia per l’apertura della nuova struttura nel castello Medievale di Rocca Cilento. La nuova struttura  ricettiva sarà...

Una tessere di un antico mosaico restituita al parco archeologico di Paestum

Sebbene poco se ne parli, il mercato nero delle opere d’arte è più vasto di quel che si pensi. Secondo l’ultimo bollettino del Comando...

Resort a “luci rosse” nel Cilento, la Fenait: “Non è naturismo”

Se ne è scritto nei giorni scorsi, tanto che la notizia è rimbalzata a livello nazionale, cosa gradita fintanto...
Luca Ciceroni
Luca Ciceronihttps://www.ilmeteo.net/
Reporter de IlMeteo.net. Appassionato di meteorologia fin da piccolo, dopo la laurea in Fisica dell'Atmosfera e Meteorologia, conseguita presso la facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali di Bologna, Luca Ciceroni lavora come collaboratore presso il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) nei laboratori dell’ISAC (Istituto delle Scienze dell'Atmosfera e del Clima). Nel 2005 viene assunto da Sky Italia sotto la direzione di Emilio Carelli come meteorologo revisore, conduttore e meteo-reporter all’interno del canale SkyMeteo24. Nel giro di pochi mesi Luca acquista spazio nel canale e gli vengono affidati servizi in esterna anche per SkyTG24. Dopo l’esperienza positiva da meteo-reporter del 2009 gli verranno affidati altri incarichi, sempre in occasione di eventi meteorologici di rilievo, tra cui la storica nevicata del 2012 di Roma.

Entro il prossimo weekend una nuova e intensa perturbazione atlantica interesserà le nostre regioni, apportando piogge abbondanti, ma anche forti venti di scirocco e mareggiate

Mentre le aree ioniche della Sicilia e della Calabria continuano ad essere interessate da residue piogge e rovesci, sul resto del territorio nazionale il tempo volge al miglioramento, grazie alla nuova rimonta dell’anticiclone delle Azzorre, che ha ripristinato condizioni di tempo stabile e soleggiato un po’ ovunque, con il ritorno delle nebbie e delle foschie su vallate e pianure.

Seguendo il movimento retrogrado imposto dal robusto promontorio anticiclonico presente sull’Europa centro-orientale, ha toccato terra sulla costa tunisina. Durante l’arrivo sulla terra ferma il piccolo ciclone ha causato forti venti da N-NE e NE lungo l’alta costa tunisina, con raffiche che hanno raggiunto i 74 km/h da NE a Tunisi..

I valori registrati lungo la costa tunisina sono compatibili con quelli di una tempesta tropicale mediterranea. Lasciando quindi pensare che il piccolo ciclone sia classificabile come una piccola tempesta tropicale, con venti medi sostenuti oltre i 60-70 km/h, e raffiche fino a 80-90 km/h.

Mercoledì 25 novembre ancora bel tempo, variabilità al meridione

Quella di mercoledì 25 novembre sarà un’altra giornata di bel tempo e stabilità sulle regioni del centro-nord, anche se non mancherà qualche nebbia e gelata al mattino sulle pianure del nord. Sulla Sicilia orientale, Calabria ionica, ma anche Salento, avremo ancora un po’ di instabilità, con qualche pioggia e rovescio, più probabile sulla Sicilia orientale.

Sul resto del centro-sud avremo condizioni di variabilità, con annuvolamenti sparsi, alternati a schiarite e spazi di sole, anche ampi. Temperature stabili attorno le medie del periodo e venti in prevalenza deboli, con qualche rinforzo di tramontana sul ponente ligure, scirocco sul medio Tirreno e grecale sullo Ionio.

Giovedì 26 torna il bel tempo al sud, peggiora al nord-ovest

Mentre sulle estreme regioni meridionali la situazione meteorologica andrà a migliorare, con il ritorno del sole e di ampie schiarite, sulle regioni settentrionali, ad iniziare dalla Liguria, e sulla Sardegna, il tempo andrà a peggiorare, per l’arrivo di un sistema frontale dal nord Atlantico che causerà delle piogge sparse, in estensione alle regioni dell’alto Tirreno.

L’arrivo di questo sistema frontale sarà preceduto da una intensificazione dei venti di scirocco sui mari attorno la Sardegna e sul Tirreno. Le temperature, causa l’arrivo dell’umida ventilazione meridionale, potranno guadagnare qualche grado in più.

Si esaurisce il maltempo al Sud dove tornano ampi spazi soleggiati, nubi in aumento invece in Liguria, Sardegna e regioni tirreniche centro-settentrionali con qualche pioggia in arrivo verso fine giornata.

Attenzione alle piogge abbondanti sul finire di settimana

Stando alle ultimissime emissioni dei modelli il passaggio di questo fronte arrecherà delle piogge sparse e delle nevicate, ma a quote medio-alte. L’arrivo dello scirocco, che fra venerdì 27 e sabato 28 novembre potrebbe eccedere la soglia d’attenzione sui mari che circondano Sardegna e Sicilia, provocherà anche un aumento delle temperature sulle regioni meridionali. Mentre sulle regioni settentrionali gli aumenti dovrebbero risultare ben più contenuti.

L’umido flusso sciroccale causerà piogge anche abbondanti fra Sardegna, regioni tirreniche, e in seguito pure sulla Sicilia e sull’area ionica, dove nel fine settimana saranno possibili dei fenomeni temporaleschi, localmente intensi. Possibilità di mareggiate sulle coste esposte, specie fra Sardegna meridionale, Sicilia e Calabria ionica.

a cura della redazione de: ilmeteo.net

© Riproduzione Riservata

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
- Advertisement -

Ultimi Articoli

Le storie della tradizione nel Cilento. Il pane con i “ciccioli”

Nelle campagne cilentane e nei forni di un tempo, fino a qualche decennio fa, il pane veniva cotto a...

Articoli correlati

- Advertisement -