12.2 C
Sessa Cilento
venerdì, 24 Maggio 2024
Prima PaginaCilento NotizieRidimensionamento del SAUT di Ascea: "Un altro schiaffo al Cilento"

Ridimensionamento del SAUT di Ascea: “Un altro schiaffo al Cilento”

Aurelio Tommasetti, consigliere regionale della Campania della Lega,  lancia l’allarme sul trasferimento dei medici dal locale presidio di emergenza al Saut di Vallo della Lucania. “Ad Ascea un film già visto altrove”-commenta. “Il Cilento sta per subire un’ulteriore mazzata, con il venir meno di un presidio di assistenza insostituibile per il territorio – afferma. Nostro malgrado dobbiamo ricordare che è solo l’ultimo caso in provincia di Salerno. Lo schema è il solito, con un travaso di camici bianchi verso altre postazioni. Il risultato è sguarnire sedi di emergenza che finora hanno svolto un ruolo importantissimo, nelle aree interne o, come in questo caso, in quelle costiere. Così la rete rischia di andare in pezzi. Lo abbiamo denunciato ad esempio a Gioi e adesso la storia rischia di ripetersi ad Ascea”.

L’ipotesi è lasciare nel Saut solo autista e infermiere, dirottando i medici a Vallo della Lucania. “Un altro schiaffo ai piccoli comuni che non solo patiscono problemi legati alla viabilità, ma ora pagheranno a caro prezzo il loro isolamento. Tra l’altro la questione non riguarda solo i residenti, poiché parliamo di realtà turistiche: tra incidenti, malori e disgrazie possiamo davvero permetterci di lasciarle scoperte in vista dell’estate? E’ questa una buona promozione del territorio?” Il monito, conclude il consigliere regionale, “è rivolto ai vertici sanitari e politici. Ascea è solo un tassello nel declino della sanità territoriale in provincia di Salerno e in Campania, frutto di scelte incomprensibili e prive di una visione di futuro”.

 “Da diverso tempo il Cilento, in maniera particolare le aree interne,  sono state interessante dalla carenza di personale medico ed infermieristico e nella riorganizzazione sanitaria territoriale che prevede tagli nell’emergenza- commenta invece l’Avv. Bartolomeo Lanzara  – Presidente Codacons Cilento . Per quanto riguarda le piccole realtà hanno depotenziato i SAUT sul territorio dei comuni interni e adesso iniziano con quelli costieri. L’ultima notizia, in ordine di tempo, riguarda il SAUT (servizio assistenza e urgenza territoriale) di Ascea –afferma – In concreto, se la notizia sarà confermata, nessun medico potrà assistere i cittadini residenti nel comprensorio del SAUT di Ascea. Questi ultimi avranno a disposizione nella postazione di Ascea solamente un autista e un infermiere.  La preoccupazione mi è stata annunciata, in una nota, dai consiglieri del comune di Ascea a firma di Cammarano, Criscuolo, Monzo e Avallone che mi hanno informato del rischio concreto del depotenziamento del SAUT di Ascea e il trasferimento dei medici alla postazione di Vallo della Lucania. Una scelta, a mio giudizio, molto discutibile considerato che la struttura copre molti comuni del Cilento costiero densamente popolati che, nel periodo estivo, registrano una popolazione residente triplicata”.

“Nei prossimi giorni invieremo una diffida agli organi competenti chiedendo spiegazioni. Inoltre è necessario evidenziare come sia necessario garantire un adeguato livello di assistenza sanitaria in maniera omogenea e capillare in tutto il territorio ed in particolar modo nei territori dell’interno, già pesantemente penalizzati dalla carenza di strutture e servizi sanitari con una obsoleta rete stradale. – continua Lanzara –Inoltre, una nota, del personale infermieristico, mi informa che l’eventuale assenza dei medici SAUT di Ascea comporterebbe anche l’aumento dei rischi a carico degli infermieri considerato anche l’elevato numero degli interventi”.

© Diritti Riservati

Redazione Notizie
Redazione Notizie
Cronaca e notizie. Aggiornamenti e news quotidiane dai principali paesi del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano, Alburni e dall'intera provincia di Salerno. ... Notizie , Cronaca, Attualità, Territorio, Invia la tua segnalazione : redazione@cilentoreporter.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Manca davvero poco all’inizio dell’estate meteorologica, che per convenzione esordisce il primo di giugno. In questo articolo cercheremo di capire come si comporterà l’estate del 2024, ormai giunta ai nastri di partenza.
Si è svolta nell’Aula Consiliare del Parco Nazionale del Cilento, martedì 21 maggio 2024 alle ore 17,00 a Vallo della Lucania
Dalle ore locali 19:51 del 20 maggio 2024 (UTC 17:51) è in corso uno sciame sismico nell’area dei Campi Flegrei che, fino alle ore 00:31 del 21 maggio 2024 locali, ha fatto registrare in via preliminare circa 150 terremoti con Magnitudo durata (Md) ≥ 0.0 (95 localizzati) e una Magnitudo massima (Md) di 4.4 (±0.3).

Articoli correlati

Dallo stesso Autore