15.6 C
Sessa Cilento
domenica 14 Agosto 2022
HomeCampania NotizieL'ira di Bianchi: "in Campania non ci sono estremi per chiudere le...

L’ira di Bianchi: “in Campania non ci sono estremi per chiudere le scuole”

Il 10 gennaio la scuola riprenderà in presenza. Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, non ha accolto le richieste dei circa 2mila dirigenti che nei giorni scorsi hanno scritto al Governo per chiedere di posticipare il rientro in classe e, in un’intervista al Corriere della Sera, oggi ribadisce che la scelta è quella di “tutelare il più possibile la presenza”. Bianchi ha detto di aver incontrato sindacati e dirigenti scolastici e ha assicurato che non saranno lasciati soli, ma “il governo ha approvato, con forza di legge, misure a tutela della scuola in presenza e in sicurezza, come era stato richiesto anche dai dirigenti. Si tratta di applicarle, tutti insieme. E di affrontare, insieme, anche le eventuali difficoltà”.

LEGGI ANCHE: De Luca: “In Campania scuole elementari e medie chiuse sino a fine gennaio

L’aumento dei casi, quindi, non costituisce un rischio come lo scorso anno, perché “ora c’è il vaccino”, e “il ricorso massiccio alla Dad, oggi, come se i vaccini non ci fossero, sarebbe un errore”. Per questo, secondo il ministro dell’Istruzionenon ci sono gli estremi per chiudere le scuole. “La legge è molto chiara: permette ai presidenti di Regione di intervenire solo in zona rossa e in circostanze straordinarie.

Queste condizioni oggi non ci sono. Ritengo vi siano gli estremi per impugnare quell’atto”, commenta Bianchi in riferimento alla scelta del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. In riferimento al nuovo protocollo, Bianchi ha detto che si tratta di “regole chiare, decise insieme all’unanimità, che hanno tenuto conto anche delle richieste delle Regioni”. Regole che secondo il ministro permetteranno alla scuola di continuare le lezioni in presenza fino alla fine dell’anno: “La nostra intenzione- ha detto Bianchi- è procedere con i calendari già definiti” e, se fosse necessario, “le scuole saranno le ultime a chiudere”

Nadia Cozzolino
Nadia Cozzolino
Giornalista professionista. Collabora con l'agenzia di stampa Nazionale "Dire"

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Devi leggere

Il cibo come racconto delle tradizioni familiari alle pendici del Monte della Stella

In Italia si va in vacanza anche per l’ottimo cibo e per la famosa dieta mediterranea e nel Cilento ci sono numerosi eventi legati...

Serramezzana: “ Le voci di Clara Schumann in scena il 9 Agosto, per “Segreti d’Autore”

Tre donne per raccontare una donna. È quello che accade con “Le voci di Clara”, lo spettacolo in programma martedì 9 a “Segreti d’Autore”,...

Dall’allerta meteo per temporali al caldo africano che è ancora in agguato

Domani (09.08.2022) arriveranno forti temporali al Sud Italia  e localmente anche al centro e il grande caldo si è attenuato, ma le temperature restano molto...

Anche quest’anno “JazzinLaurino” per la ricerca scientifica

“JazzinLaurinoFestival & Workshop” promuove anche quest’anno il valore della ricerca scientifica per la cura del neuroblastoma, tumore tra i più diffusi nell’infanzia e prima...

Sessa Cilento. Una tre giorni per gustare la Pizza

Ritorna il 9 – 10  ed 11 Agosto 2022  a  Sessa Cilento presso la piazza principale Pompeo Lebano e lungo il corso principale –...

Articoli correlati

Continue to the category

Dallo stesso Autore

Continue to the category