9.5 C
Sessa Cilento
sabato 26 Novembre 2022
HomeNotizie LocaliIl professor Gerardo Botti, originario di Sessa Cilento,  è il Direttore Scientifico dell'IRCCS Pascale...

Il professor Gerardo Botti, originario di Sessa Cilento,  è il Direttore Scientifico dell’IRCCS Pascale di Napoli

Il professor Gerardo Botti, originario di Sessa Cilento,  è il Direttore Scientifico dell’IRCCS “Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori Fondazione G. Pascale” di Napoli.

Il ministro Giulia Grillo con apposito decreto, emanato il 23 Agosto 2018 , ha conferito l’incarico per 5 anni all’illustre medico.

Il professor Gerardo Botti ,  aveva già ricoperto il ruolo di direttore ad interim del Dipartimento di Oncologia Sperimentale dal 2004 al 2006, nonchè direttore del Dipartimento di Patologia dello stesso Ospedale.



Tutt’ora è patologo di riferimento nel Progetto Nazionale TESEO di Telepatologia degli Istituti di Ricerca Oncologici a Carattere Scientifico, con riferimento nel Progetto Nazionale Banca dei Tessuti degli Istituti di Ricerca Oncologici  e nel Progetto Europeo BBMRI e della Rete Italiana Bio banche patologiche di tessuti d’archivio.scientifiche.

Auguri al professor Botti che in questi anni si  è distinto per i suoi importanti meriti scientifici e per l’impegno dedicato alla prevenzione e alla cura delle più importanti neoplasie ed alla promozione della salute e del benessere

 

Redazione Notizie
Redazione Notizie
Cronaca e notizie. Aggiornamenti e news quotidiane dai principali paesi del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano, Alburni e dall'intera provincia di Salerno. ... Notizie , Cronaca, Attualità, Territorio, Invia la tua segnalazione : redazione@cilentoreporter.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli correlati

Continue to the category

Devi leggere

Meteo forti temporali: la Campania passa da allerta gialla ad arancione

Peggiora il maltempo sulla Campania tanto che la Protezione civile regionale ha emanato un nuovo avviso

Addio a “nonna Rosetta”. Ha reso popolari le tradizioni del sud Italia

Addio nonna. "Ti chiamiamo nonna, perché per tutti noi sei stata veramente una nonna, oltre che la nostra migliore amica”. Così sul profilo Instagram...
Contattaci su WhatsaApp

Agricola: spesa e territorio. Ogni sabato l’opportunità per conoscere il Vallo di Diano

Comprare direttamente dai produttori comporta molteplici vantaggi, tra cui portare in tavola prodotti più freschi, più salubri e fare un gesto che sostiene concretamente il proprio territorio e la sua...

A Camerota un nuovo appuntamento di “Liber Fest”: Libri per un pensiero libero

Sabato 19 novembre, alle ore 18:30, presso la sede della Fondazione Meeting del Mare C.R.E.A a Camerota, Flavio Giordano presenterà il suo ultimo libro, dal titolo "Sognando...

Al museo archeologico romano di Positano un cantiere didattico dell’Istituto centrale per il restauro del Ministero della Cultura

Nel mese di novembre avrà inizio il cantiere didattico ICR per lo studio e la conservazione dei dipinti murali della domus ipogea del Museo Archeologico Romano (MAR) di Positano.

Dallo stesso Autore