6.1 C
Sessa Cilento
sabato, 2 Marzo 2024
Prima PaginaEventiA Pisciotta il "Cultural Forum Cilento"

A Pisciotta il “Cultural Forum Cilento”

Lavori nel settore sociale o culturale? Sei appassionato di arte e cultura? Partecipa all’incontro per accrescere le conoscenze sulla rete di operatori attivi nel territorio cilentano, per scoprire nuove opportunità di collaborazione e scambiare idee con le diverse realtà del settore culturale e artistico. Un evento aperto a tutti per condividere, esplorare e celebrare la diversità culturale. Sii parte di una comunità vibrante e appassionata che vuole diffondere l’amore per l’arte e la cultura, mentre lavoriamo insieme per la creazione di eventi unici, occasioni concrete di partecipazione collettiva! Ti aspettiamo!».

Un appello aperto dagli organizzatori di Pisciott’Arte per la creazione del Cultural Forum Cilento. L’intento è quello di creare rete con «tutte le associazioni e privati cittadini che operino nell’arte o che intendono cimentarsi in questo ambito e che siano pronti ad entrare in una rete di contatti che si concretizzi, per questo ed altri progetti futuri, in azioni di cooperazione interterritoriale».

Pisciotta è un piccolo ed antico borgo, come ce ne sono tanti in Italia, che conserva ancora un vivo legame con le proprie tradizioni e la propria storia. Il Cilento in particolare è ricco di borghi simili, i quali devono far fronte oggi ad un futuro sempre più incerto, soprattutto a causa del continuo calo demografico che hanno subito negli ultimi decenni. Per contrastare questo declino, la creazione, il recupero o l’ammodernamento di servizi, di edifici e luoghi pubblici vecchi, abbandonati o in decadenza, non bastano. C’è bisogno di riempire queste strutture di contenuti, anche nuovi, per far sì che diventino entità vive e soprattutto che la comunità ne sia partecipe fruitrice.

In tal senso l’arte e la cultura sono fattori fondamentali: producono energia per la vita di comunità ed incidono in maniera decisiva sulla crescita e lo sviluppo (anche economico) di un territorio. Salvare questi paesi significa salvare il Paese intero, l’Italia, la cui storia, arte, cultura e tradizione, invidia di tutto il mondo, trova le sue radici più profonde e ramificate proprio in quei borghi storici, anche molto piccoli, che ne sono stati un tempo attivi produttori ed oggi ne sono fieri custodi.

Recuperare l’antica vocazione di centri di produzione artistica, che è all’origine del patrimonio (spesso poco conosciuto) che i borghi del Cilento tutt’ora conservano, significa proiettare tutto ciò verso il futuro in modo che possa superare con successo le sfide del XXI secolo e di questa epoca post-pandemica.

Nell’estate del 2021, quella del dopo lockdown, abbiamo dato vita alla prima edizione del Festival Pisciott’Arte (26 Giugno/3 Luglio). Questo evento di 8 giorni intendeva segnare l’apertura della nuova stagione turistica pisciottana e, soprattutto, far ripartire le attività artistico-culturali del paese. Nonostante il successo e la qualità della proposta artistica del festival, ci siamo resi conto della necessità di implementare altre nostre competenze, più inerenti alla fase di produzione: in pratica abbiamo capito di dover migliorare la nostra capacità organizzativa, di pianificazione finanziaria, di comunicazione e promozione dei nostri sforzi; tutti aspetti necessari a rendere più solida la struttura del nostro progetto.

Analizzando le nostre lacune abbiamo capito di poter creare una nuova opportunità di crescita, non soltanto per il nostro borgo, ma per tutto il territorio cilentano. L’idea che ci si è accesa è stata quella di istituire seminari e workshop, atti a creare competenze artistiche, culturali, tecniche ed organizzative (capacity buiding) e finalizzati alla produzione di eventi che si trasformino in una nuova occasione di partecipazione collettiva per la comunità e che facciano anche da richiamo turistico. È aperto a tutte le associazioni e privati cittadini che operino nell’arte o che intendono cimentarsi in questo ambito e che siano pronti ad entrare in una rete di contatti che si concretizzi, per questo ed altri progetti futuri, in azioni di cooperazione interterritoriale.

PROGRAMMA
Sabato – 25 Marzo 2023

Ore 10:00
• Saluti di benvenuto ed introduzione

Ore 10:30 – 12:00
• Sessione #1 – Project Inventory: who is doing what in Cilento?
Scambio informale tra i partecipanti e presentazione di progetti.

Ore 12:00 – 13:30
• Sessione #2 – Local opportunities, national priorities, project management.
A cura degli organizzatori del BLOC Fest.

Ore 13:30
• Pranzo – sapori della tradizione.
A carico dell’Organizzazione.

Ore 15:00 – 16:30
• Sessione #3 – Rete, partners e cooperazione internazionale.
A cura di Chris Torch, direzione artistica Festival Pisciott’Arte.

Ore 16:30 – 18:00
• Sessione #4 – Conclusioni e prossimi passi.
Cilento Hub Culturale.

Ore 18:00
• Arrivederci!

La partecipazione ai lavori del Forum è completamente gratuita, così come il pranzo. Tutte le sessioni si svolgeranno presso la Biblioteca Comunale di Pisciotta, al II piano del Palazzo Marchesale. Info: Paolo 3287623243 Chris 3333947049

© Diritti Riservati

Redazione
Redazione
Nota - Questo articolo viene riportato integralmente come inviatoci. La Redazione ed il Direttore Editoriale non si assumo responsabilità derivanti da notizie o fatti inesatti o non veritieri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli

Botta e risposta tra Orazio Schillaci e Vincenzo De Luca. A scatenare la scintilla sono stati i manifesti della Regione Campania in cui la premier Meloni veniva presa di mira e si attribuiva al Governo la chiusura dei pronto soccorso, giudicati dal ministro della Salute “falsa propaganda
Altri 3mila metri quadri di area museale aperti al pubblico. Con la benedizione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La Reggia di Caserta
Una maxi-treccia tricolore in onore del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che oggi ha inaugurato la nuova ala ovest della Reggia di Caserta.

Articoli correlati

A Trentinara si celebra l’amore nella sua accezione più semplice. Il paese già riconosciuto quale il borgo ideale per gli Innamorati, dal 10 al 18 febbraio si veste d’amore: una passeggiata nei luoghi più romantici del paese. Un itinerario incorniciato da luminarie romantiche, pronte ad accogliere tutti coloro che sono già innamoràti oppure che vogliono innamorarsi proprio a Trentinara.
Carnevale è una delle festività più attese in Italia, e ogni città prepara eventi unici per celebrare questa tradizione coloratissima, all’insegna del trasformismo e del divertimento, quando ‘ogni scherzo vale’, come insegna la tradizione.  Ecco Gli appuntamenti da non perdere nel territorio
Capodanno in Campania, previsti tanti eventi. Oltre ai cenoni in famiglia, è tradizione cercare modi per divertirsi mentre si aspetta l‘anno nuovo. E’ per questo che, per l’arrivo del 2024, le varie città della regione Campania hanno organizzato vari eventi. 

Dallo stesso Autore

L'associazione dei consumatori ha inviato una istanza-diffida chiedendo chiarimenti, per quanto di competenza, alla Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino, all’ Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale,.....
Il disegno di legge sull’autonomia differenziata il 23 gennaio scorso è stato approvato dall’aula del Senato, adesso è passato all’esame della Camera.
A Trentinara si celebra l’amore nella sua accezione più semplice. Il paese già riconosciuto quale il borgo ideale per gli Innamorati, dal 10 al 18 febbraio si veste d’amore: una passeggiata nei luoghi più romantici del paese. Un itinerario incorniciato da luminarie romantiche, pronte ad accogliere tutti coloro che sono già innamoràti oppure che vogliono innamorarsi proprio a Trentinara.