12.2 C
Sessa Cilento
venerdì, 24 Maggio 2024
Prima PaginaNotizie dalla CampaniaCampania: Fondazione con il Sud bando da 2 milioni per i centri...

Campania: Fondazione con il Sud bando da 2 milioni per i centri antiviolenza

“Nonostante non esista un processo di raccolta dati univoco sul numero di femminicidi e sui casi di violenza di genere, quelli che abbiamo a disposizione ci forniscono un quadro allarmante”. Così Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione con il Sud, nell’annunciare la seconda edizione del Bando per il contrasto della violenza di genere. A disposizione ci sono 2 milioni di euro per interventi da realizzare in Basilicata, Campania, Calabria, Puglia, Sardegna e Sicilia che siano in grado di far emergere e prevenire il fenomeno potenziando i servizi messi a disposizione dai centri antiviolenza, accompagnare le donne che hanno subito violenza in percorsi di autodeterminazione e autonomia economica e abitativa, sostenendo i minori che hanno assistito ai maltrattamenti, favorire processi di cambiamento culturale in termini di parità di genere, con percorsi di educazione nelle scuole.

Le partnership di progetto dovranno essere composte da almeno 3 organizzazioni: ad un centro antiviolenza – con il ruolo di responsabile del partenariato – potranno affiancarsi realtà del mondo non profit, economico, delle istituzioni, dell’università, della ricerca. Sarà valutato positivamente il coinvolgimento delle associazioni femministe e delle amministrazioni pubbliche, in particolare comuni e regioni.

Il bando si svilupperà in due fasi: la prima sarà finalizzata alla selezione delle proposte con maggiore potenziale impatto sul territorio, mentre la successiva, di progettazione esecutiva, avrà l’obiettivo di ridefinire eventuali criticità rilevate nella fase di valutazione. Il bando scade il 9 settembre 2021 e le proposte dovranno essere presentate online, attraverso la piattaforma Chàiros dal sito www.fondazioneconilsud.it.

Lunedì 21 giugno alle 10:30 ci sarà la presentazione tecnica riservata ai centri antiviolenza del Sud interessati. La presentazione si svolgerà online, per iscriversi è necessario compilare il seguente form:  https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeGM6uGFowMlgGolzFZcl-Wxd i5hLSjp075tqlmuu1T-yH-qw/viewform.

 

© Diritti Riservati

Nadia Cozzolino
Nadia Cozzolino
Giornalista professionista. Collabora con l'agenzia di stampa Nazionale "Dire". Fonte: Agenzia DiRE - www.dire.it

In Evidenza

Manca davvero poco all’inizio dell’estate meteorologica, che per convenzione esordisce il primo di giugno. In questo articolo cercheremo di capire come si comporterà l’estate del 2024, ormai giunta ai nastri di partenza.
Si è svolta nell’Aula Consiliare del Parco Nazionale del Cilento, martedì 21 maggio 2024 alle ore 17,00 a Vallo della Lucania
Dalle ore locali 19:51 del 20 maggio 2024 (UTC 17:51) è in corso uno sciame sismico nell’area dei Campi Flegrei che, fino alle ore 00:31 del 21 maggio 2024 locali, ha fatto registrare in via preliminare circa 150 terremoti con Magnitudo durata (Md) ≥ 0.0 (95 localizzati) e una Magnitudo massima (Md) di 4.4 (±0.3).

Articoli correlati

Dallo stesso Autore