10.8 C
Sessa Cilento
domenica, 25 Febbraio 2024
Prima PaginaNotizie LocaliIl Cilento "scippato" dell'elisoccorso

Il Cilento “scippato” dell’elisoccorso

Così, il Cilento, Salerno come del resto anche Avellino che usufruiva del servizio, restano orfane nel silenzio più totale di chi, invece, dovrebbe far sentire forte il proprio sdegno.

L’elisoccorso va a Napoli, all’Ospedale del Mare – riporta Salernosanita.it  –  , a rafforzare la richiesta di assistenza. Due eliambulanze ferme lì, in bella mostra, a disposizione degli isolani e del comprensorio Partenopeo. Che è comprensibile, per carità. Ma si lasciano scoperte altri territori con diverse migliaia di utenze? L’eliminazione del servizio dell’elisoccorso rappresenta il punto più critico di una complessiva opera di marginalizzazione della sanità  in provincia di Salerno.

Le forze  politiche stavolta non devono restare inermi  davanti ad un’ ulteriore e grave danno che si sta consumando contro queste comunità. Il Presidente De Luca e il suo entourage, in questo modo dimostrano di essere lontano, anni luce, dai reali bisogni dei cittadini e la sua azione mette in campo ormai una inaccettabile logica ragionieristica che nulla a che fare con le questioni vere della sanità.

Inoltre è veramente inaccettabile, lo ribadisco, la soppressione di tale servizio come ulteriore penalizzazione del nostro territorio già pesantemente condizionato da una rete infrastrutturale debole e inadeguata per i cittadini che hanno bisogno di servizi sanitari extraterritoriali di urgenza.

Il servizio di elisoccorso pertanto, è strategico per quelle cure o interventi che non possono essere somministrati in città e nei nosocomi cilentani e garantisce il trasporto dei pazienti, in gravi condizioni, nelle strutture sanitarie di riferimento.

E’ impensabile consentire  questo  ennesimo scippo. Visto l’impatto sociale di tale problematica, sarebbe opportuno una Conferenza dei Sindaci per la determinazione a sostegno del servizio dell’elisoccorso contro questa scelta scellerata che continua a non tener presente il nostro territorio e le nostre esigenze sanitarie. Il mio auspicio è quello che almeno su questo tema la Regione, ma sopratutto la politica local,   possa dare il suo qualificato contributo per difendere il diritto alla salute di ogni cittadino.

Fonte: Salernosanita.it

© Diritti Riservati

Alessandro Giordano
Alessandro Giordano
Dal Marzo 2015 racconto la nostra terra, il Cilento, mostrandola con gli occhi di chi la ama, la vive e vuole contribuire a farla apprezzare di più ai turisti e ai Cilentani stessi. La Storia, i Personaggi, la Cultura, le Tradizioni e le Contraddizioni, il patrimonio artistico, gli eventi e le iniziative in programma che ritengo più interessanti segnalare, i musei, le attrazioni e le proposte per i turisti, il cibo ed i prodotti del territorio sono i temi principali dei miei articoli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli

Il Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop punta sull’export e moltiplica le iniziative di promozione all’estero. Dalla Francia al Giappone, la Bufala Campana guarda sempre più ai mercati stranieri,
In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
La cittadina più anziana di Sessa Cilento si è spenta oggi (20 Febbraio)  all’età di 103 anni. Si chiamava Teresina La Greca , residente nell’antico piccolo borgo di Valle Cilento.

Articoli correlati

La cittadina più anziana di Sessa Cilento si è spenta oggi (20 Febbraio)  all’età di 103 anni. Si chiamava Teresina La Greca , residente nell’antico piccolo borgo di Valle Cilento.
L'associazione dei consumatori ha inviato una istanza-diffida chiedendo chiarimenti, per quanto di competenza, alla Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino, all’ Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale,.....
Il disegno di legge sull’autonomia differenziata il 23 gennaio scorso è stato approvato dall’aula del Senato, adesso è passato all’esame della Camera.

Dallo stesso Autore

I bambini la aspettano con trepidante attesa. Questa notte, infatti, la Befana lascerà tanti dolciumi a quanti sono stati bravi, mentre chi si è comportato male dovrà accontentarsi di un pezzetto di carbone.
La filiera della mozzarella di bufala campana Dop fa bene all’ambiente ed è sempre più green e sostenibile. Lo rivela un nuovo studio scientifico, realizzato dal professor Luigi Zicarelli e da Roberto De Vivo, Roberto Napolano e Fabio Zicarelli.
Le vedute acquerellate delle antiche commende di Rodio e di San Mauro la Bruca, trovate in un cabreo (cioè in un registro patrimoniale) del 1626 custodito presso la National library di Malta