10.6 C
Sessa Cilento
venerdì, 24 Maggio 2024
Prima PaginaCilento NotizieAncora un scempio perpetrato dall'uomo. Ritrovati residui di fuochi pirotecnici

Ancora un scempio perpetrato dall’uomo. Ritrovati residui di fuochi pirotecnici

Niente. Non c’è niente da fare. Alcune persone irrispettose dell’ambiente e del futuro del nostro territorio continuano imperterrite ad abbandonare rifiuti non solo per strada ma anche nei boschi, secondo il loro becero punto di vista, lontani da occhi indiscreti.

Una diecina tra cartoni e inneschi per pirotecnia, probabili scarti di una recente festa, sono stati trovati oggi in una zona boschiva del territorio del Comune di Sessa Cilento, da un cittadino che stava recandosi nel suo appezzamento di terreno. Una discarica a cielo aperto che corre per qualche metro lungo il sottobosco sparsa un po’ dappertutto. La violenza dell’uomo contro la natura è ovunque. Basta voltare la testa e guardare oltre la strada, sopra i cigli che costeggiano la via, o fermarsi sul bordo dove comincia il bosco.

Ma come se non bastassero i rifiuti organici e non sparsi per le vie e le campagne Cilentane, a quanto pare c’è da porre in elenco quest’altro tipo di “immondizia” che viene definita dagli esperti “Altamente tossica”, poiché, anche dopo l’uso, mantiene al proprio interno, anche se in minima parte sostanze che possono essere una vera e propria minaccia per il nostro apparato respiratorio e naturalmente per la fauna e flora presente.

Non servono troppe competenze scientifiche per capirlo, basta fare un breve accenno alla lista degli elementi che compongono i fuochi d’artificio: stronzio, potassio, bario, ossido di carbonio, piombo, rame, zinco, tutti ben al disopra dei limiti consentiti.

Ora sta a chi di dovere prendere le dovute precauzioni e scoprire questo ennesimo colpevole di un delitto contro tutta l’umanità.

© Diritti Riservati

Redazione Notizie
Redazione Notizie
Cronaca e notizie. Aggiornamenti e news quotidiane dai principali paesi del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano, Alburni e dall'intera provincia di Salerno. ... Notizie , Cronaca, Attualità, Territorio, Invia la tua segnalazione : redazione@cilentoreporter.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Manca davvero poco all’inizio dell’estate meteorologica, che per convenzione esordisce il primo di giugno. In questo articolo cercheremo di capire come si comporterà l’estate del 2024, ormai giunta ai nastri di partenza.
Si è svolta nell’Aula Consiliare del Parco Nazionale del Cilento, martedì 21 maggio 2024 alle ore 17,00 a Vallo della Lucania
Dalle ore locali 19:51 del 20 maggio 2024 (UTC 17:51) è in corso uno sciame sismico nell’area dei Campi Flegrei che, fino alle ore 00:31 del 21 maggio 2024 locali, ha fatto registrare in via preliminare circa 150 terremoti con Magnitudo durata (Md) ≥ 0.0 (95 localizzati) e una Magnitudo massima (Md) di 4.4 (±0.3).

Articoli correlati

Dallo stesso Autore