Home Notizie Locali Un ciclo viaggio dal Cilento per non dimenticare chi ha perso la vita sul lavoro
Notizie Locali - 16 settembre 2018

Un ciclo viaggio dal Cilento per non dimenticare chi ha perso la vita sul lavoro

Una iniziativa nata per promuovere salute e sicurezza sul lavoro

Si chiama Giro le Vite spezzate, l’iniziativa che porterà Domenico Nese, vicesindaco di Ogliastro Cilento, a compiere un ciclo-viaggio nelle città Italiane dove, nell’ultimo anno si sono verificate perdite umane dovute ad infortuni sul posto di lavoro.

Una iniziativa nata per promuovere salute e sicurezza sul lavoro, questo e quanto viene riportato sul sito “girolevitespezzate”, accendere un faro sui tanti infortuni mortali e non che avvengono sui luoghi di lavoro e per non dimenticare chi ha perso la propria vita.

Sono 1000 persone ogni anno – commenta Nese dal suo blog – numeri inaccettabili perché frutto di una cultura sbagliata che presta poca attenzione alla prevenzione e all’adozione di comportamenti e di stili di vita sani e sicuri.

Credits foto : girolevitespezzate

La strada che percorreremo – commenta Nese –  in questo ciclo viaggio per le città italiane,  ci porterà direttamente in quei luoghi dove nell’ultimo anno si sono verificati infortuni mortali, dove ci accoglierà la gente comune, le istituzioni, le famiglie, i colleghi e gli amici di chi ha perso la vita sul posto di lavoro, per non dimenticare mai la vita spezzata, il dramma familiare e le conseguenze sociali legate alle dinamiche infortunistiche.

Il ciclo viaggio partirà il 28 Aprile 2019, giornata mondiale della sicurezza sui luoghi di lavoro,  ed approderà a Milano, dopo aver percorso 1000Km e attraversato Pontecagnano, Maddaloni, Aprilia, Grosseto. Firenze , Pisa, Bologna eccc.

Auguri ed in bocca al lupo per questa splendida ed importante iniziativa a Domenico Nese .

L’iniziativa sarà possibile seguirla sul suo blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Un messaggio in una bottiglia disperso per 11 anni nel Mediterraneo: la storia del marinaio Francesco Chirico rivive al Menevavo Festival

«Regia Nave Fiume – Prego signori date mie notizie alla mia cara mamma mentre io muo…