24.5 C
Sessa Cilento
domenica, 23 Giugno 2024
Prima PaginaNotizie dalla CampaniaBoom di visitatori nel week end per i musei gratuiti. Ecco quelli...

Boom di visitatori nel week end per i musei gratuiti. Ecco quelli presenti in Campania

“Sono particolarmente felice che sia stata apprezzata l’idea di aprire gratuitamente i musei e i parchi archeologici anche in una giornata altamente simbolica come il 4 novembre. La decisione di aggiungere all’appuntamento mensile della #domenicalmuseo altre date fortemente identitarie, come il 25 aprile, il 2 giugno e il 4 novembre, è un’ulteriore possibilità offerta a tutti per vivere a fondo la straordinaria bellezza e vastità del nostro patrimonio culturale. La notevole affluenza di ieri e oggi lo testimonia.

I musei rappresentano sempre più la geografia identitaria della Nazione e questo è confermato da una rinnovata consapevolezza da parte di cittadini e turisti dell’importanza di visitare un sito culturale. Un momento vissuto a pieno come arricchimento spirituale ed esperienza necessaria che migliora la qualità della vita”. Lo dichiara il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, che così commenta i primi numeri disponibili relativi all’affluenza dei due giorni di aperture gratuite del 4 e 5 novembre dei luoghi della cultura statali.

I dati

Di seguito i primi dati provvisori, tra parentesi i numeri relative alle singole giornate.

Parco archeologico di Pompei – Area archeologica di Pompei 28.068 (13.462+14.606);
Reggia di Caserta 17.540 (7.587+9.953);
Palazzo Reale di Napoli 8.446 (3.484+4.962);
Museo archeologico nazionale di Napoli 8.350 (3.000+5.350);
Castel Sant’Elmo e Museo del Novecento a Napoli 6.621 (3.701+2.920);
Certosa e Museo di San Martino 4.997 (2.988+2.009);
Parco archeologico di Ercolano 4.516 (2.443+2.073);
Museo di Capodimonte 2.597 (885+1.712);
Parco archeologico di Paestum e Velia – Museo e area archeologica di Paestum 2.142 (922+1.220).

© Diritti Riservati

Agenzia DiRE
Agenzia DiREhttp://www.dire.it
Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno, non è pertanto un articolo prodotto dalla nostra redazione ma è a cura di "Agenzia Dire"

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

A governare il radicale cambiamento di circolazione è la situazione in quota. A 500 hPa si avvicina una ondulazione del flusso atlantico, con una saccatura da cui si isolerà un vortice freddo e instabile.
Acque cristalline, luoghi unici per le loro bellezze paesaggistiche, attenti alla sostenibilità ma anche alla tutela della biodiversità.
Inno alla lentezza per ammirare le immense bellezze del Cilento in programma sabato prossimo, 22 giugno 2024.

Articoli correlati

Dallo stesso Autore