14.5 C
Sessa Cilento
domenica, 23 Giugno 2024
Prima PaginaNotizie dalla CampaniaMetropolitana di Salerno: RFI si aggiudica la gara per il completamento

Metropolitana di Salerno: RFI si aggiudica la gara per il completamento

Rete Ferroviaria Italiana (società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS Italiane) ha aggiudicato la gara per la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori per il “Completamento della metropolitana di Salerno: tratta Arechi – Pontecagnano Aeroporto Costa d’Amalfi” al raggruppamento di imprese composto da Eteria Consorzio Stabile Scarl, R.C.M. Costruzioni, Brancaccio Costruzioni e G.C.F. Generale Costruzioni Ferroviarie.

La gara ha un valore di circa 170 milioni di euro, finanziati anche con i fondi del PNRR.

L’intervento consiste nella realizzazione del completamento della metropolitana di Salerno già in esercizio con un tratto di ulteriori 9 km di linea elettrificata in affiancamento alla linea storica Salerno – Battipaglia, e l’attivazione al pubblico servizio di quattro nuove fermate/stazioni.

Il progetto, in particolare, consentirà di potenziare sia i collegamenti con l’ospedale e l’università sia l’accessibilità all’aeroporto di Salerno – Costa d’Amalfi, con la creazione di un’offerta integrata ferro-aria tra lo scalo aeroportuale ed i poli urbani di Salerno e Pontecagnano contribuendo, inoltre, allo sviluppo della mobilità sostenibile e al decongestionamento dell’area urbana di Salerno dal traffico veicolare.

Inoltre, la futura fermata ASI, di cui è in corso l’iter autorizzativo, finanziata anch’essa nell’ambito del PNRR di cui si prevede entro il 2026 l’integrazione sul nuovo tracciato, e la nuova stazione “Aeroporto” a servizio della linea storica Salerno-Battipaglia, estenderanno l’accessibilità all’infrastruttura ferroviaria anche all’area industriale ed ai comuni dell’Hinterland meridionale, favorendo lo split modale verso i servizi su ferro.

© Diritti Riservati

Redazione
Redazione
Nota - Questo articolo viene riportato integralmente come inviatoci. La Redazione ed il Direttore Editoriale non si assumo responsabilità derivanti da notizie o fatti inesatti o non veritieri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

A governare il radicale cambiamento di circolazione è la situazione in quota. A 500 hPa si avvicina una ondulazione del flusso atlantico, con una saccatura da cui si isolerà un vortice freddo e instabile.
Acque cristalline, luoghi unici per le loro bellezze paesaggistiche, attenti alla sostenibilità ma anche alla tutela della biodiversità.
Inno alla lentezza per ammirare le immense bellezze del Cilento in programma sabato prossimo, 22 giugno 2024.

Articoli correlati

Dallo stesso Autore