15 C
Sessa Cilento
lunedì, 15 Aprile 2024
Prima PaginaNotizie dalla CampaniaGiffoni Valle Piana: uomo ucciso e fatto a pezzi, fermati moglie e...

Giffoni Valle Piana: uomo ucciso e fatto a pezzi, fermati moglie e figli

Moglie e figli l’hanno accoltellato fino ad ucciderlo e poi hanno gettato il cadavere dell’uomo in un dirupo, vicino alle montagne di Giffoni Valle Piana. Le indagini sulla scomparsa di Ciro Palmieri, di cui non si avevano notizie dal 30 luglio scorso, giungono oggi a una svolta. L’uomo sarebbe stato ucciso dai suoi familiari che risultano indagati per omicidio volontario, aggravato dalla crudeltà, e per occultamento di cadavere.

Provvedimenti di fermo sono stati emessi, dalla procura di Salerno e dalla procura per i minorenni salernitana, nei confronti della moglie e di due figli dell’uomo, uno dei quali appena 15enne, ed eseguiti dai carabinieri della stazione di Giffoni Valle Piana e della compagnia di Battipaglia. Il 30 luglio scorso la moglie di Palmieri si era presentata nella stazione dei carabinieri di Giffoni Valle Piana per denunciare la scomparsa del marito. Ma la descrizione di quanto accaduto aveva, da subito, ingenerato il sospetto che la ricostruzione della scomparsa non corrispondesse a quanto realmente verificatosi. Le indagini sono andate avanti, in particolare grazie alla visione di quanto registrato dalle telecamere di videosorveglianza dell’abitazione.

Le riprese riferite alle giornate del 29 e 30 luglio erano state già sovrascritte ma sono poi state recuperate grazie all’ausilio di un consulente tecnico. La visione delle immagini risulta “agghiacciante e cruenta”, scrivono i carabinieri, visti i diversi coltelli utilizzati da moglie e figli per aggredire l’uomo perfino quando quest’ultimo giaceva inerme a terra. Il tutto è avvenuto sotto lo sguardo “sbigottito e attonito” di un altro figlio dell’età di soli undici anni. Le immagini hanno ripreso anche l’amputazione di una gamba dell’uomo, il cui corpo sarebbe stato fatto a pezzi e nascosto in alcune buste di plastica poi gettate in un dirupo. Le attività di recupero del corpo sono in corso con l’ausilio dei vigili del fuoco e del soccorso alpino. 

© Diritti Riservati

Nadia Cozzolino
Nadia Cozzolino
Giornalista professionista. Collabora con l'agenzia di stampa Nazionale "Dire". Fonte: Agenzia DiRE - www.dire.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli

Venti/venticinque smartphone di ultima generazione, sei-sette coltelli “a molletta” di 13/16 centimetri, sostanza stupefacente (“fumo”) ma anche scarpe e giubbini firmati e di valore.
In occasione della prima Giornata Nazionale del Made in Italy, il Ministero della Salute promuove e organizza iniziative dedicate alla Dieta Mediterranea e alla sua importanza nella promozione degli stili di vita sani.
Aurelio Tommasetti, consigliere regionale della Campania della Lega,  lancia l’allarme sul trasferimento dei medici dal locale presidio di emergenza al Saut di Vallo della Lucania.

Articoli correlati

Venti/venticinque smartphone di ultima generazione, sei-sette coltelli “a molletta” di 13/16 centimetri, sostanza stupefacente (“fumo”) ma anche scarpe e giubbini firmati e di valore.
Il Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop utilizzerà l’intelligenza artificiale per l’attività di vigilanza contro le fake-mozzarelle e per contrastare il fenomeno dell’Italian sounding.
I lavori, a cura di Rete Ferroviaria Italiana (Società Capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo FS Italiane), rientrano nel più ampio progetto di elettrificazione e ammodernamento della linea Salerno – Mercato San Severino – Avellino – Benevento

Dallo stesso Autore

Altri 3mila metri quadri di area museale aperti al pubblico. Con la benedizione del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La Reggia di Caserta
Una società di gestione e smaltimento di rifiuti fittiziamente intestata a un prestanome ma, di fatto, riconducibile una compagine familiare vicina ad ambienti camorristici del clan dei Casalesi. Attività illecite capaci di generare ingenti flussi finanziari, successivamente riciclati attraverso una rete di persone fisiche e giuridiche accomunate dalla stessa regia.
L’Unione europea tutelerà la Pizza Napoletana Stg, mettendo al bando tutte le imitazioni del prodotto che non rispettano un disciplinare ad hoc. È stato...