Home Notizie Locali La terapia del sorriso. Natale all’Ospedale San Luca di Vallo della Lucania
Notizie Locali - 15 Novembre 2019

La terapia del sorriso. Natale all’Ospedale San Luca di Vallo della Lucania

A Vallo della Lucania, la clownterapia approda in Ospedale... “Il nostro intento di dedicare tre giornate di volontariato a questa nobile causa, è quello di contribuire a dare sollievo a chi soffre”.

E’ accaduto l’anno scorso e sarà nuovamente replicato questo Natale 2019. Ancora una volta,  Melissa Avolio ed il suo staff regaleranno allegria, buon’umore e non solo,  ai bambini di pediatria  ed ai degenti di “Medicina” nei reparti dell’Ospedale San Luca di Vallo della Lucania. Tre le giornate in cui i ragazzi con il loro sorriso ed i “nasi rossi” presiederanno l’Ospedale ; Si inizierà  l’8 Dicembre, per poi continuare il 21 e la conclusione l’8 Gennaio 2020.

Con uno scherzo, un gioco, una magia aiuteranno i piccoli pazienti ad evadere dalla tristezza e dalla paura accompagnandoli, insieme ai loro genitori e parenti in questa difficile esperienza.  Questi sono i clown dell’Associazione “Qui-Quo-Qua”, una delle prime realtà  ad aver portato la clownterapia nei nosocomi cilentani. La loro attività consiste nell’organizzare piccoli momenti recitati o giochi per i più piccoli, nel dialogare con i più grandi o regalare simpatici palloncini ai pazienti , sopratutto donare un sorriso a grandi e piccini; non hanno copioni ma solo il desiderio di portare allegria.  Un sorriso per far luce nei luoghi di sofferenza, regalare sollievo ai pazienti deboli, e fornire un piccolo aiuto contro la malattia.

Il segreto che abbiamo  appreso in questi anni di frequentazione, soprattutto nel reparto pediatrico – commenta Melissa Avolio presidente dell’Associazione – è che bisogna riuscire ad imporsi di vivere tutto con molto distacco, limitandosi esclusivamente a far divertire il bimbo per un tempo più o meno breve; inoltre, periodicamente è opportuno confrontarsi con i medici che hanno in cura i piccoli pazienti, per raccontarsi e scaricare tutte le emozioni e le tensioni negative. In definitiva, il viaggio che ci accingiamo ad intraprendere – continua – rappresenta ed ha rappresentato un’esperienza formativa davvero importante per me ed il mio staff”.

Da anni ormai le corsie degli ospedali si colorano e si riempiono di giochi grazie ai volontari che si occupano di clown terapia. Come scientificamente dimostrato difatti la terapia del sorriso aiuta a guarire più in fretta, tanto che in tutto il mondo sempre più strutture si affidano a questi “volontari del sorriso”.

Commenta

Potrebbe Interessarti 

Check Also

Comicittà: Sapri, capitale Italiana della risata

Nasce Comicittà e Sapri ne è la protagonista; l’organizzazione romana della rassegna nazio…