Home Notizie Locali Maria Teresa Chechile finalista al premio “Oscar Wilde” 2019
Notizie Locali - 2 Ottobre 2019

Maria Teresa Chechile finalista al premio “Oscar Wilde” 2019

Maria Teresa Chechile, originaria di Atena Lucana  e marchigiana di adozione, è una delle finaliste della XII° Edizione del Premio Wilde concorso Letterario Europeo, divenuto di fatto uno dei 5 concorsi letterari più blasonati e importanti d’Europa, la cui finale avverrà il 26  ottobre ad Ottaviano (Na) presso il centro studi CTP – Aula Magna.

Maria Teresa Chechile ottiene nel corso del 2018 nuovi successi: la poesia “Pensiero” viene inclusa nell’Antologia per la Giornata Mondiale della Poesia 2018, edita da Aletti e l’Enciclopedia dei Poeti Italiani Contemporanei inserisce all’interno tre sue opere, “Metafisica”, “Il rumore del silenzio” e “Pensiero”. 

Nell’agosto 2018, in occasione del Festival Internazionale “Il Paese della Poesia” di Rocca Imperiale, partecipa alla masterclass con Mogol e presenta, in un concorso interno al festival, la poesia “A mio padre (L’assenza)”, che è successivamente inclusa, con diploma di merito, nell’antologia “4° premio internazionale Salvatore Quasimodo. Vol. 1”, pubblicata in occasione del cinquantenario della morte del poeta. Ma è la sua prima poesia “Di Notte” ad essere presentata ad uno dei più prestigiosi concorsi, ovvero il Premio Mario Luzi. Ciò porta la Chechile ad un grande risultato: “Di Notte”, infatti, sarà inclusa nella prestigiosa enciclopedia uscita a  giugno del 2019 e la poetessa avrà un’intera pagina con sinossi nell’Agenda Nazionale dello Scrittore della Repubblica Italiana 2020/2021.

Ci racconta che lei scrive poesie da quando aveva 15 anni. Questa passione solo in tarda età l’ ha portata a farsi conoscere ad un pubblico più ampio. Grazie anche – continua – ad Alessandro Quasimodo  che per la prima volta, ascoltando la mia prima poesia ” DI NOTTE” l’ha interpretata e fatta conoscere. Poesia questa appunto scritta in età adolescenziale nel mio paese natio , Atena Lucana. Dopo aver ricevuto numerosi riconoscimenti anche istituzionali, inclusa in antologie ed enciclopedie anche di prestigio, – prosegue –  il 26 ottobre sarò protagonista quale finalista al prestigioso premio europeo Oscar Wilde davanti la 3^commissione europea, con una lirica breve, di sole tre righe ” di vita e di morte” ma che racchiudono tutta l’essenza e la veridicità dell’esistenza umana, fragile, impietosa ma allo stesso tempo forte e robusta.  Dove sentimenti, introspezione,riflessioni del vivere umano si fondono, si racchiudono e si mostrano con tuttini fuori pro ed i suoi contro.

Commenti

Potrebbe Interessarti 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Keys to Italy. Il film sulla Dieta Mediterranea

Le riprese inizieranno in primavera 2020, e si svolgeranno tra New York, Napoli e il Cilen…