11.7 C
Sessa Cilento
lunedì, 26 Febbraio 2024
Prima PaginaNotizie LocaliSegreti d'Autore 2019, apre la prima serata a Serramezzana

Segreti d’Autore 2019, apre la prima serata a Serramezzana

Ore 21,00 Inaugurazione di Tommaso Pellegrino Presidente del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni

Ore 21,30 Terrore e terrorismo Federico Cafiero De Raho Procuratore Nazionale Antimafia e Franco Roberti, Parlamentare Europeo dialogano con Ruggero Cappuccio – Intervento Radio Siani

Ore 22,00 Li Cunti rë ze’ Calista Incontro con Patrizia Del Puente linguista  – Callista Fragetti e Frate Modesto Fragetti  – curatori pubblicazione Francesco Forte editore. Letture a cura di Attilio Bonadies

Cuore della prima serata del Festival sulla Natura della Legalità – Legalità della Natura è Terrore e Terrorismo, Federico Cafiero De Raho, Procuratore Nazionale Antimafia, e  Franco Roberti, Parlamentare Europeo, dialogano con lo scrittore e regista Ruggero Cappuccio in merito al “vero inquietante fantasma del nostro tempo”. L’atto terroristico, nuova costruzione occidentale del “male assoluto” è analizzato non solo come generalmente inteso, ossia deliberata volontà di diffondere terrore colpendo una popolazione inerme considerata nemica, ma anche (sostenendo la tesi del saggio storico di Francesco Benigno) come costruzione di un evento clamoroso capace di risvegliare le masse dal sonno politico e ancora come tecnica bellica usata storicamente in tempi di pace, strumento di politica interna e internazionale.

Terrorismo non tanto come tentativo primario di terrorizzare, quanto di conquistare il proprio popolo, quello in cui s’identifica il gruppo autore dell’atto. Il paradigma vittimario ha preso il sopravvento e governa le nostre vite, il terrorista diventa categoria umana a sé e l’Islam finisce per rappresentare una minaccia globale a cui opporre guerre preventive e operazioni di intelligence. Gli ospiti della serata affrontano l’analisi di un fenomeno che non si presta affatto a semplificazioni e facili interpretazioni. L’incontro è seguito da Radio Siani, una webradio di Legalità, Anticamorra e denuncia sociale, che partecipa all’intera edizione del Festival.


A seguire un incontro a quattro voci, Li Cunti rë ze’ Calista, edito da Oèdipus, un viaggio nel dialetto di Postiglione composto da nove racconti della scomparsa Callista Trotta, e stampati nel 2002. La linguista Patrizia Del Puente, i curatori della pubblicazione Callista Fragetti e Frate Modesto Fragetti e l’editore Francesco Forte presentano il libro corredato dalle registrazioni della voce dell’anziana narratrice. Attilio Bonadies legge i cunti restituendoci un linguaggio mai morto.

L’1 agosto è anche data di inizio delle riprese del cortometraggio Un giorno di Legalità a cura di Renato Salvetti che ha per protagonisti attori di professione, incentrato sul tema della legalità e contenuto nella sezione Laboratori di Segreti d’Autore.

Il Festival Segreti d’Autore sostiene il progetto “Una vita fra le tue dita”, promosso dalla Fondazione Rachelina Ambrosini, impegnata dal 1973 in questioni sociali per combattere la fame nel mondo e garantire alle popolazioni del sud condizioni di vita dignitose.  Il video proiettato in tutte le serate del Festival vuole mostrare come la vita di un neonato prematuro possa essere salvata dalla donazione di un semplice cappellino di lana. Degustazioni cilentane al Dopofestival, è la sezione che accompagna ogni evento con la degustazione di prodotti locali provenienti da aziende a chilometro zero.

L’ingresso agli spettacoli e ai percorsi naturalistici è gratuito.

Il programma completo QUI

Informazioni:

www.festivalsegretidautore.it

Fb: Festival “Segreti d’autore”

Twitter: @segreti_d

Nota – Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di Cilento News24“

© Diritti Riservati

Redazione Notizie
Redazione Notizie
Cronaca e notizie. Aggiornamenti e news quotidiane dai principali paesi del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano, Alburni e dall'intera provincia di Salerno. ... Notizie , Cronaca, Attualità, Territorio, Invia la tua segnalazione : redazione@cilentoreporter.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi Articoli

Il Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop punta sull’export e moltiplica le iniziative di promozione all’estero. Dalla Francia al Giappone, la Bufala Campana guarda sempre più ai mercati stranieri,
In questo ultimo fine settimana del mese di febbraio una perturbazione sta portando pioggia e neve sull'Italia. Preferiamo non parlare di 'maltempo', perché specie in alcune aree, come la Sicilia (ma anche la fascia adriatica, ed altre aree del Sud), il deficit di precipitazioni nelle ultime settimane era allarmante e si sta aggravando la fase di siccità.
La cittadina più anziana di Sessa Cilento si è spenta oggi (20 Febbraio)  all’età di 103 anni. Si chiamava Teresina La Greca , residente nell’antico piccolo borgo di Valle Cilento.

Articoli correlati

La cittadina più anziana di Sessa Cilento si è spenta oggi (20 Febbraio)  all’età di 103 anni. Si chiamava Teresina La Greca , residente nell’antico piccolo borgo di Valle Cilento.
L'associazione dei consumatori ha inviato una istanza-diffida chiedendo chiarimenti, per quanto di competenza, alla Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino, all’ Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale,.....
Il disegno di legge sull’autonomia differenziata il 23 gennaio scorso è stato approvato dall’aula del Senato, adesso è passato all’esame della Camera.

Dallo stesso Autore

Il Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop punta sull’export e moltiplica le iniziative di promozione all’estero. Dalla Francia al Giappone, la Bufala Campana guarda sempre più ai mercati stranieri,
La cittadina più anziana di Sessa Cilento si è spenta oggi (20 Febbraio)  all’età di 103 anni. Si chiamava Teresina La Greca , residente nell’antico piccolo borgo di Valle Cilento.
E’ scomparso Stefano Sgueglia l’imprenditore che con la sua famiglia ha restaurato il Castello di Limatola (Benevento) e il Castello di Rocca Cilento