18.9 C
Sessa Cilento
giovedì, 13 Giugno 2024
Prima PaginaCilento NotizieUn mix di influenze musicali per il nuovo lavoro di Emanuele Montesano

Un mix di influenze musicali per il nuovo lavoro di Emanuele Montesano

Nota – Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di Cilento News24“

«“Nei sogni che farò” parla di un uomo che chiede perdono alla propria compagna per averla tradita; ma, nonostante ciò, continua a farlo. “Nei sogni che farò” parla di come l’essere umano sembra non essere in grado di imparare dai propri errori». Registrato, mixato e arrangiato da Alessandro Galdieri, “Nei sogni che farò” è il nuovo singolo/videoclip di Emanuele Montesano, un brano dove l’artista di




Sapri (SA) fa leva sull’incapacità dell’essere umano di imparare dai propri errori, anche quando questi possono ferire gli altri; in questo caso, la propria compagna.«In molti dei brani che compariranno nel mio prossimo album, in particolare nel brano “Fango”, ho cercato di immedesimarmi nel sesso femminile. Penso che, in generale, tutti noi uomini dovremmo chiedere perdono a tutte le donne. Ci sarà molta “donna”, in “Mettiamoci d’accordo”». Emanuele, con l’album “Mettiamoci d’accordo” (in uscita a ottobre per l’etichetta Bit & Sound Music), fa “sua” la condizione femminile, da uomo, chiedendo perdono, a nome di tutti gli uomini, a tutte le donne, che spesso si trovano a vivere storie difficili in contrapposizione all’altro sesso. Partendo, proprio, dal singolo “Nei sogni che farò”.
«Era da giorni che mi girava nella testa il tema musicale che, poi, si è trasformato in “Nei sogni che farò”: è nato tutto molto naturalmente, quasi come si fosse scritto da sé.


Con Alessandro, mio produttore artistico e arrangiatore, è stato automatico pensare a questo brano come primo singolo estratto dal mio prossimo album». “Nei sogni che farò” fa, infatti, da apripista all’album “Mettiamoci d’accordo”, in uscita a ottobre; un album eterogeneo, mix di influenze che, partendo dal pop, arriva a toccare generi quali il blues, l’indie, il funky e il crossover fino alla drum and bass. «“Mettiamoci d’accordo” è un insieme di generi, di storie. Mi sono divertito molto a sperimentare con i suoni e collaborando con vari artisti. I temi che ho trattato sono molteplici, dalla violenza sulle donne al rapporto uomo-natura; c’è l’amore per sé stessi e per la propria terra; questi sono solo alcuni dei temi trattati nell’album».

Il video, girato in un’antica casa di Sapri, vede la partecipazione dell’attrice Myriam Guglielmetti. «Cercavamo una grande casa antica da poter sfruttare in ogni angolo, allora mi è venuto in mente che da piccolo andavo spesso a trovare un’amica di nonna, e ricordavo benissimo la sua casa. L’attrice del video è Myriam Guglielmetti, la ragazza di un mio amico: essendoci parecchie scene imbarazzanti, durante le riprese abbiamo riso tanto, ma devo dire che lei è stata molto professionale; di certo più di me, che sono alle prime armi».



© Diritti Riservati

Redazione Notizie
Redazione Notizie
Cronaca e notizie. Aggiornamenti e news quotidiane dai principali paesi del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano, Alburni e dall'intera provincia di Salerno. ... Notizie , Cronaca, Attualità, Territorio, Invia la tua segnalazione : redazione@cilentoreporter.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Continua incessante il monitoraggio  di tutto  il litorale alla ricerca di tracce e nidi, di tartarughe. L’obiettivo principale di conservare e proteggere la tartaruga marina Caretta Caretta dalle minacce
Venerdì 21 giugno 2024, alle ore 17:00, presso la Sala Torre – Palazzo Sant’Agostino della Provincia di Salerno, si terrà al conferenza stampa della Seconda Edizione del Premio Internazionale “Cilento In Opera Festival”
Da venerdì 14 giugno tornano le serate estive al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa con la riapertura delle “Terrazze Pietrarsa”.

Articoli correlati

Dallo stesso Autore