Home Blog ReporterTV Le grotte del Cilento,una casa per l’uomo primitivo
ReporterTV - 1 Febbraio 2018

Le grotte del Cilento,una casa per l’uomo primitivo

Come testimoniano i resti della loro industria litica, i cacciatori neanderthaliani hanno trovato riparo nella zona fra Marina di Camerota e Capo Palinuro, precisamente nelle grotte della Cala, del Poggio, oltre che nelle grotte Visco e delle Ciavole, Taddeo, Antro di Fiumicelli e Grotta Grande di Scario.

Ma l’Uomo di Neanderthal percorre anche i territori a nord del Cilento Antico: sui monti Alburni, a quota 890 mt. s.l.m. sono stati rinvenuti manufatti litici propri del Paleolitico Medio, come pure a S. Angelo a Fasanella, nella grotta di S. Michele, e soprattutto nella grotta di Castelcivita; sul monte Calpazio si trova un riparo sotto roccia con selci di tipo musteriano; nella stessa Paestum, presso la cosiddetta Basilica, è attestata un’abbondante presenza di strumenti litici di tipo levalloiso-musteriano.

Sia a Paestum che a Marina di Camerota è presente anche qualche strumento che richiama o appartiene all’industria pontiniana, tipica del Lazio; questo fenomeno sta ad indicare i possibili contatti interregionali di questi gruppi di cacciatori e la loro grande mobilità alla ricerca di nuovi territori di caccia.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami

Altre News dal Web

Check Also

Taralli Cilentani nasprati

Molti di noi, in età adolescenziale hanno conosciuto ed assaggiato per la prima volta ques…